CheScelta
yap o hype

Yap o Hype

Vota questo articolo

La recensione che segue è dedicata al confronto tra le carte prepagate Hype e Yap, due carte ricaricabili dotate di IBAN e utilizzabili anche in modalità contactless. Si tratta di due prodotti paragonabili tra loro per caratteristiche ma che presentano anche alcune differenze significative. Inizieremo confrontando le caratteristiche principali dei due prodotti; in seguito parleremo dei costi e dei limiti di utilizzo.

Dopo il confronto diretto dedicheremo alcuni paragrafi alle specifiche di ogni carta; concluderemo la recensione con due paragrafi dedicati a perché scegliere Yap o Hype.

Hype vs Yap in sintesi

 
Carta prepagata Yap
Carta Conto Hype (start)
Con Iban
Con Iban

Canone
Canone

Gratis

Gratis

Circuito
Circuito

Mastercard

Mastercard

Limite Ricarica
Limite Ricarica

1500€/mese

2500€

 

Innanzitutto una premessa: nel confronto che segue faremo riferimento alla versione Start per quanto riguarda la carta Hype, Mentre per la concorrente Yap, se non diversamente specificato, l’analisi sarà relativa alla carta fisica.

Hype offre infatti la possibilità di sottoscrivere il piano a pagamento Hype Plus; per quanto riguarda Yap invece è possibile scegliere sia la carta fisica, cioè il supporto di plastica o la carta virtuale.

Analizzando più nello specifico le caratteristiche dei due prodotti, in entrambi i casi ci troviamo di fronte a due carte prepagate gratuite, dotate di codice IBAN e di tecnologia contactless. Entrambe operano sul circuito MasterCard, fattore che rende questi prodotti molto semplici da utilizzare per acquisti e pagamenti on-line e off line, sia nel nostro paese sia all’estero.

La prima differenza significativa tra Yap e Hype è invece relativa ai limiti di ricarica che è possibile effettuare sulle carte stesse. Yap permette infatti di ricaricare fino a 1.500 euro al mese, mentre la carta concorrente pone il limite di 2.500 euro nell’arco di un anno, fattore che ne influenza decisamente le possibilità di utilizzo.

Come abbiamo avuto modo di spiegare anche in altri confronti e nella recensione della carta, questo limite è legato al fatto che si tratta di un prodotto gratuito, facilmente superabile sottoscrivendo un piano a pagamento.

Nonostante si tratti di carte gratuite, entrambe prevedono però alcuni costi, legati soprattutto alle modalità di utilizzo e di ricarica. Vediamoli nel dettaglio.

Yap o Hype: i costi

 
Carta prepagata Yap
Carta Conto Hype (start)
Canone annuo
Canone annuo

Gratuito

Gratuito

Costo di emissione
Costo di emissione

9,95 eur (gratis carta virtuale)

Gratuito

Costi di ricarica
Costi di ricarica

Da 0 a 2,5 eur

Da 0 a 2,50 eur

Commissioni di prelievo
Commissioni di prelievo

Da 1 a 4 eur

0 eur

 

Abbiamo già detto in precedenza che le due carte oggetto di questo confronto sono gratis; non richiedono infatti il pagamento di un canone per il loro utilizzo.

Tuttavia, mentre Hype è gratuita anche per quanto riguarda l’emissione della carta, Yap richiede il pagamento di una tariffa una tantum, da versare solo per la prima richiesta. Il costo di emissione non si applica invece alla carta virtuale, non utilizzabile per le operazioni che richiedono la presenza del supporto su plastica, come i prelievi di contante.

I costi di ricarica delle due carte sono identici per quanto riguarda gli importi delle commissioni, che variano da zero a 2,50 euro. Questo significa che entrambe offrono la possibilità di eseguire ricariche gratuite, mentre solo per alcune modalità è previsto il pagamento di una tariffa aggiuntiva. La presenza di ricariche gratuite è un aspetto molto significativo per una carta ricaricabile, in quanto consente di utilizzarla praticamene a costo zero, a patto di prestare attenzione a quale canale viene utilizzato per la ricarica.

Diverso è invece il caso del commissioni di prelievo, che per Yap variano da un minimo di un euro ad un massimo di quattro, mentre la carta concorrente non applica alcun tipo di tariffa ai prelievi di contante.

Analizziamo ora i limiti di utilizzo di Yap e Hype, che rivelano notevoli differenze.

Limiti di utilizzo e di prelievo

 
Carta prepagata Yap
Carta Conto Hype (start)
Importo massimo ricaricabile
Importo massimo ricaricabile

1500 eur/mese

2500 eur/anno

Limite di spesa
Limite di spesa

Saldo della carta

999 eur/giorno

Limite di prelievo
Limite di prelievo

250 eur/giorno (carta fisica)

250 eur/giorno

Limite di trasferimento
Limite di trasferimento

Saldo della carta

999 eur/giorno

 

Come già descritto in precedenza, la versione di base di carta Hype consente di ricaricare fino ad un massimo di 2.500 euro all’anno. Molto superiore è invece il limite della concorrente, che ha fissato il tetto massimo a 1.500 euro mensili.

Anche per quanto riguarda il limite alle spese che è possibile effettuare quotidianamente, le carte presentano una forte differenza. Hype permette infatti di spendere fino a 999 euro al giorno, mentre Yap non ha fissato una soglia massima per le spese, se non quella del saldo presente sulla carta.

Sono invece identiche le condizioni applicate per i prelievi, che in entrambi i casi si attestano a 250 euro al giorno, una soglia comune a molti prodotti ricaricabili e non.

Le differenze tornano ad essere più marcate quando si tratta di limiti al trasferimento dei fondi presenti sulle ricaricabili. Hype permette infatti di trasferire fino a 999 euro al giorno, mentre Yap consente di trasferire l’interno ammontare del saldo.

Se dal punto di vista dei limiti di utilizzo, scegliere tra Yap o Hype potrebbe apparire scontato, ricordiamo però che entrambe le carte hanno caratteristiche distintive, da tenere in considerazione prima della scelta dell’uno o dell’altro prodotto.

Vantaggi e funzionalità di Yap

Yap è una carta di pagamento ricaricabile creata per rendere più semplice il trasferimento e la gestione del denaro. Ha un’app molto intuitiva, pensata per i clienti più giovani, ma che ben si presta anche all’utilizzo di chiunque cerchi uno strumento di pagamento semplice e gratuito.

Le soglie di utilizzo molto elevate rendono decisamente versatile questa carta, anche grazie alla presenza dell’IBAN. Tuttavia Yap non può essere utilizzata per ricevere accrediti ricorrenti, come ad esempio la pensione o lo stipendio.

Vantaggi e funzionalità di Hype Start

Hype è una carta ricaricabile facile e sicura, dotata di un’app altrettanto semplice ma con molte funzionalità utili. La richiesta e l’invio non richiedono tariffe: si tratta a tutti gli effetti di una carta gratuita.

L’assenza di costi per i prelievi e di commissioni sulla maggior parte della modalità di ricarica, sono due ulteriori punti a favore di questo prodotto.

Perché scegliere Yap?

Yap è la carta perfetta per chi cerca un modo innovativo di pagare e di scambiare denaro o vuole avere a disposizione uno strumento di pagamento facile da utilizzare in ogni occasione.

Pensata per i più giovani, offre il vantaggio di poter esser sottoscritta anche per i minorenni (a partire dai dodici anni), opzione non sempre presente su altre carte prepagate.

La possibilità di richiedere la sola carta virtuale, a costo zero, rendo lo strumento del tutto gratuito, nonostante l’assenza di un supporto fisico ne limiti parzialmente le possibilità di utilizzo; tuttavia la carta Yap è sicura e funzionale anche in questa versione.

Carta prepagata Yap
Vai al Sito »

Perché scegliere Hype?

Hype è uno prepagata che risponde alle esigenze di chi vuole una carta aggiuntiva, da utilizzare ad esempio per alcuni tipi di pagamento (come le spese online). L’assenza di costi di emissione e di gestione la rendono però adatta anche a chi vuole avere uno strumento sul quale ricevere denaro, seppur nei limiti del plafond annuo di utilizzo.

La possibilità di passare dalla carta base Hype Start al piano Plus (a pagamento) è un’ulteriore opportunità, che potrebbe rispondere anche alle esigenze di chi cerca una carta prepagata per protestati o per chiunque abbia difficoltà ad accedere ad altri prodotti finanziari.

Carta Conto Hype (start)
Vai al Sito »

Nel confronto Yap vs Hype abbiamo parlato delle caratteristiche più salienti di entrambi i prodotti. Tuttavia per conoscere tutti gli aspetti, consultare i fogli informativi e consultare le promozioni in corso, rimandiamo alle recensioni presenti sul sito, che potete leggere qui:

💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA