CheScelta
Hype o Genius Card

Hype o Genius Card

Vota questo articolo

La recensione che segue è dedicata al confronto tra due carte prepagate simili per alcune caratteristiche ma che presentano differenze significative per diversi aspetti. Paragoneremo tra loro le carte Hype e Genius Card per quanto riguarda caratteristiche generali, costi, limiti e possibilità di utilizzo.

In seguito dedicheremo alcuni paragrafi alle caratteristiche principali dell’una e dall’altra carta, motivando perché sia meglio scegliere Hype o Genius Card. Iniziamo dalle caratteristiche generali.

Le caratteristiche: Hype vs Genius Card

 
Carta Conto Hype (start)
Carta Conto Genius Card
Con Iban
Con Iban

Canone
Canone

Gratis

2 euro/mese

Circuito
Circuito

Mastercard

Mastercard

Limite Ricarica
Limite Ricarica

2500€

50000€

 

Hype e  Genius Card sono carte prepagate di ultima generazione dotate di tecnologia contactless e di un codice IBAN. Entrambe appartengono al circuito MasterCard, fattore che ne rende molto semplice l’utilizzo sia Italia sia all’estero.

Ci occuperemo nel paragrafo dedicato degli aspetti relativi ai limiti di utilizzo; quello che però emerge già da una prima occhiata alle caratteristiche generali è la differenza che le carte presentano in merito al limite di ricarica.

Hype consente infatti di ricaricare fino ad un massimo di 2.500 euro annui, mentre per la carta di Unicredit questo limite è pari a 50.000 euro.

Differenze ancora più significative si notano analizzando i costi relativi all’emissione e all’utilizzo delle due prepagate.

I costi: Hype o Genius Card?

 
Carta Conto Hype (start)
Carta Conto Genius Card
Canone annuo
Canone annuo

Gratuito

24 eur

Costo di emissione
Costo di emissione

Gratuito

5 eur

Costi di ricarica
Costi di ricarica

Da 0 a 2,50 eur

Da 0 a 3 eur

Commissioni di prelievo
Commissioni di prelievo

0 eur

Da 0 – 5 eur + 1,75% importo prelevato

 

La prima differenza che possiamo riscontrare riguarda il canone annuo. Hype è infatti una carta prepagata gratuita, che non richiede nessuna tariffa né per quanto riguarda il canone mensile né per l’emissione della carta stessa.

Diverso invece è il caso di Genius Card, che prevede il pagamento di due euro al mese per l’utilizzo della carta. Questa prepagata ha inoltre una tariffa di emissione pari a 5 euro. Se da questo punto di vista Hype potrebbe apparire come più vantaggiosa, ricordiamo però che a fronte dell’assenza di un canone annuo questa carta presenta anche delle limitazioni all’utilizzo, come vedremo in seguito.

Le due carte sono invece sostanzialmente paragonabili per quanto riguarda i costi di ricarica. Entrambe prevedono la possibilità di ricaricare a costo zero e hanno invece individuato alcune tariffe variabili a seconda della modalità di ricarica scelta.

Analogo è anche il caso delle commissioni che vengono applicate ai prelievi di contanti. Anche in questo caso entrambe offrono la possibilità di effettuare prelievi senza alcuna commissione. Se però per Hype la commissione di prelievo è sempre assente, questo non è vero per Genius Card che applica alcune commissioni a seconda del canale e della valuta nella quale si effettua il prelievo stesso.

Per quanto riguarda le commissioni applicate alle operazioni di prelievo effettuate, entrambe le carte possono essere utilizzate gratuitamente, fermo restando il pagamento del canone annuo previsto per la ricaricabile di Unicredit.

Limiti di utilizzo e prelievo

 
Carta Conto Hype (start)
Carta Conto Genius Card
Importo massimo ricaricabile
Importo massimo ricaricabile

2500 eur/anno

50000 eur/anno

Limite di spesa
Limite di spesa

999 eur/giorno

10000 eur/giorno

Limite di prelievo
Limite di prelievo

250 eur/giorno

750 eur/giorno (ATM) – illimitato

Limite di trasferimento
Limite di trasferimento

999 eur/giorno

Illimitato

 

Le differenze più sostanziali tra le due carte oggetto di questo confronto sono però visibili quando si analizzano i limiti e le possibilità di utilizzo.

Abbiamo già anticipato nella descrizione delle caratteristiche principali come l’importo massimo ricaricabile sia nettamente diverso tra le due carte concorrenti, con un limite massimo pari a 50.000 euro per Genius Card e a 2.500 euro all’anno per Hype.

Importante è anche il limite che viene applicato alle spese che possibile effettuare quotidianamente. Con Hype si può utilizzare la carta fino ad un totale di 999 euro al giorno, mentre la rivale fissa il limite massimo a 10.000 euro al giorno, solo per quanto riguarda gli acquisti effettuati tramite POS. Le spese che è possibile effettuare con Genius Card sono invece illimitate se la carta viene utilizzata per il pagamento tramite modalità diverse.

I limiti sono nettamente differenti anche per quanto riguarda i prelievi di contante che possibile richiedere ogni giorno. Hype e stabilisce un limite di 250 euro mentre la ricaricabile Genius impone un limite di 750 euro al giorno per i prelievi effettuati presso gli sportelli ATM. La carta è però illimitata per i prelievi nel caso in cui questi vengono richiesti presso una delle filiali del gruppo; in questo caso il limite di prelievo sarà pari al saldo presente sulla carta momento della richiesta.

Questa carta è illimitata anche in merito ai trasferimenti che è possibile effettuare fermo restando il saldo come importo massimo. Hype stabilisce invece la soglia di trasferimento alla pari di quella che abbiamo già individuato per le spese quotidiane, pari cioè a 999 euro.

Fino ad ora abbiamo confrontato direttamente le tue carte per aiutarvi a individuare se sia meglio carta Hype o Genius Card. Approfondiamo ora meglio le caratteristiche più significative dell’uno all’altro prodotto.

Hype: i vantaggi e le funzioni

Hype è una carta ricaricabile gratuita, sia per quanto riguarda il rilascio sia per l’utilizzo che, salvo alcuni casi, non richiede il pagamento di tariffe. La carta è tuttavia molto avanzata sia per quanto riguarda la sicurezza sia per la tecnologia ad essa legata, a partire dall’applicazione, funzionale ed intuitiva.

Uno dei vantaggi più significativi di questo prodotto è l’ampio spettro di possibilità di utilizzo, che ne consente facilmente l’uso on-line e off line sia in Italia sia all’estero.

Nonostante la presenza dell’IBAN, l’utilizzo della carta è strettamente legato al plafond annuo limitato, che non ne permette l’uso in sostituzione di un conto corrente; tuttavia la carta si rivela decisamente versatile come strumento di pagamento aggiuntivo o complementare ad altri già in uso.

Genius Card: i vantaggi e le funzioni

Genius Card è una carta ricaricabile che fa dell’ampia gamma di possibilità di utilizzo il suo punto di forza. Si tratta di una carta che richiede il pagamento di un canone mensile, ma che a fronte di questa tariffa consente un utilizzo pari a quello che si potrebbe fare di un conto corrente, perlomeno per quanto riguarda le funzionalità più utilizzate, come ad esempio la ricezione o l’invio di bonifici e di pagamenti ricorrenti.

Gli ampi limiti individuati consentono un’alta operatività, in grado di incontrare le esigenze della maggior parte degli utilizzatori. Da questo punto di vista il canone risulta quindi più che giustificato, ma la carta appare ancora più vantaggiosa nel caso dei giovani under 30 per il quali il canone viene azzerato mantenendo però intatte le funzionalità che si avrebbero pagando il canone previsto.

Perché Hype

Hype è la carta da preferire nel caso in cui si cerchi un prodotto funzionale e versatile, ma a costo praticamente zero. Può essere uno strumento di pagamento per chi vuole differenziare le entrate e le uscite rispetto ad un conto corrente principale o ancora, per chi voglia utilizzare la carta con un obiettivo specifico, come ad esempio un viaggio all’estero.

L’assenza di un canone e la possibilità di prelevare gratuitamente, unita alle opzioni di ricarica a costo zero, rappresentano punti di vantaggio che consentono di includere a pieno titolo questa carta nella tipologia delle carte prepagate gratuite.

Carta Conto Hype (start)
Vai al Sito »

Perché Genius Card

Genius Card è la carta prepagata che unisce la semplicità di utilizzo  e di rilascio alle funzioni di base di un conto corrente. Questa ricaricabile grazie al plafond e ai limiti di utilizzo molto elevati, può essere utilizzata anche in sostituzione di un conto corrente, in quanto prevede una soglia di operatività in grado di soddisfare le esigenze della maggior parte degli utilizzatori.

Pur richiedendo il pagamento di un canone, la tariffa richiesta è ridotta e del tutto giustificata se raffrontata ai servizi di cui la carta permette di usufruire.

Un ulteriore vantaggio di questo prodotto è dato dalla possibilità di fare riferimento alle filiali Unicredit, accessibili anche ai titolari della sola ricaricabile per quanto riguarda alcune tipologie di servizio, a partire dai prelievi di contante.

Carta Conto Genius Card
Vai al Sito »

Nelle righe precedenti abbiamo messo a confronto le due carte prepagate ricaricabili Hype e Genius Card. Per conoscere tutti i dettagli di questi due prodotti, le caratteristiche specifiche, accedere ai fogli informativi e conoscere le ultime promozioni, rimandiamo alle recensioni complete che potete leggere sul sito.

💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA