CheScelta
n26-recensione-base
Home » Carte prepagate » Recensioni carte prepagate » Carta prepagata N26 (standard)

Carta prepagata N26 (standard)

[media] (80%) 1 voto[i]

Nei paragrafi che seguono trovi la nostra recensione sulla carta N26 base definibile anche come conto corrente N26. L’abbiamo analizzata nel dettaglio: scoprirai le caratteristiche principali, le funzioni, i costi della prepagata, i limiti di utilizzo e il plafond e tutto ciò che dovresti sapere su questa carta.

La recensione che segue riguarda la carta base N26. Puoi trovare sul nostro sito anche le recensioni delle altre versioni delle prepagate N26: Black, Metal e Business.

La carta N 26 in sintesi

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
Perfetta per Viaggiare
Carta Conto N26 (base)
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: Gratis
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: Illimitato
  • Limite Spesa: 5000€ / giorno
  • Limite Prelievo: 2500€ / giorno
Prelievi gratis anche all'estero (in euro)
PROMO LAMPO

Promo: 15€ se Inviti Amico

Richiedi in 8 minuti (gratis)

CANONE GRATIS!

Promozioni in corso

Invita i tuoi amici e ricevi una ricompensa di 15 euro| CODICE PROMO: personale, scaricabile dall’app | Promo senza data di scadenza | Scopri di più sulla promo

Caratteristiche principali

  • Emittente: N26 GmbH
  • Circuito: Mastercard
  • Tipo di carta: Carta prepagata con IBAN
  • Conto corrente abbinato: Sì
  • Limiti: ricarica annuale illimitata, 2.500 eur prelievo, 5.000 eur pagamenti
  • Contactless: Sì

N26 è una carta di pagamento prepagata emessa dall’omonima società, N26 GmbH. Possiede tutte le caratteristiche più richieste per una carta prepagata, a partire dalla semplicità di emissione, ma presenta anche le funzionalità di un normale conto corrente.

Come avviene in generale per tutte le carte ricaricabili, anche la carta N26 presenta punti a favore e alcune caratteristiche meno interessanti, anche se le prime sono nettamente superiori, come avrai modo di leggere meglio in seguito.

Il conto corrente N26 è più propriamente una carta-conto o meglio una carta prepagata dotata di codice IBAN. La precisazione è però solo nella definizione in quanto la carta ha tutte le funzionalità più comuni di un conto corrente, come la ricezione o l’invio dei bonifici o la possibilità di addebito dei pagamenti ricorrenti.

Diversamente da un conto corrente, carta N26 base non ha però i costi di gestione e gli aspetti più burocratici che spesso i conti correnti tradizionali presentano.

Uno dei punti di forza più significativi della carta è la possibilità di gestione completa tramite l’app N26, semplice da utilizzare e disponibile per tutti i sistemi operativi. È una carta all’avanguardia, gestibile totalmente tramite l’app, disponibile per tutti i sistemi operativi più diffusi. Può inoltre essere utilizzata anche tramite browser, cioè con l’online banking in rete, ma senza la necessità di scaricare l’applicazione.

Costi

  • Canone annuo: gratuito
  • Costo di emissione: gratuito
  • Costi di ricarica: con bonifico SEPA gratuito (eventuali costi potrebbero essere applicati dalla banca che emette il bonifico)
  • Commissioni Prelievo: in Italia, gratuito; in Europa, 1,7% dell’importo prelevato solo per valute diverse dall’euro; fuori dall’Europa: 1,7% dell’importo prelevato

N26 base è una delle carte prepagate che offre le migliori condizioni di prezzo e di commissioni ed è un prodotto completo nonostante rappresenti l’offerta “entry level”

Parte del suo successo e della diffusione sempre maggiore è dovuto anche a questo aspetto, che la rende una delle carte ricaricabili più economiche per il mercato italiano.

Costo di emissione: gratis!

L’emissione e l’attivazione della carta sono gratuite; inoltre la richiesta viene effettuata online e la carta viene spedita all’indirizzo indicato dopo poco tempo dalla richiesta.

Canone annuo: gratis per la N26 base

La versione base della carta ricaricabile N26 ha il canone annuo gratuito per i servizi di base. Sono invece previsti servizi a pagamento, opzionali e non indispensabili per l’utilizzo standard della carta.

Ricariche: 100% gratis!

Anche la ricarica di N26 base è del tutto gratuita, senza limiti per il numero di ricariche effettuate e senza un importo minimo. La ricarica avviene tramite un bonifico bancario sulla carta.

Ritirare contanti? Anche in questo caso, GRATIS!

Anche il prelievo dei contanti presso gli sportelli ATM (bancomat) è gratuito, su ogni sportello con prelievo in euro. Questo significa che, diversamente da quanto avviene con altre carte, è possibile prelevare ovunque senza commissioni nella zona euro.

N26 ha di recente introdotto Cash 26, un nuovo servizio che consente di prelevare e depositare contanti presso i supermercati Pam e Panorama. Ne parleremo a breve, nel paragrafo dedicato.

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Limiti di prelievo e utilizzo

  • Importo massimo ricaricabile: illimitato
  • Limite di spesa: 5.000 euro giornalieri per i pagamenti
  • Limite di prelievo: 2.500 euro giornaliero – 900 euro con Cash 26
  • Limite di trasferimento: 50.000 euro

Come puoi leggere sopra, il plafond e i limiti di utilizzo sono più che adeguati per l’utilizzo anche quotidiano della carta. La prepagata N26 ha un plafond giornaliero di 2.500 euro per i prelievi e di 5.000 euro giornalieri per i pagamenti, sia online sia nei negozi tradizionali.

Il limite di trasferimento, cioè il passaggio di fondi tramite bonifico, è anch’esso molto elevato per i bonifici in uscita, mentre è addirittura illimitato per quelli in entrata. Questo significa che la carta prepagata non presenta limiti di utilizzo e che in questo senso può essere paragonata ad un conto corrente.

Plafond: Importo massimo ricaricabile

Diversamente da altre ricaricabili, carta N26 non presenta un limite massimo e può quindi essere ricaricata per l’importo desiderato. In altre parole i bonifici in entrata possono essere in numero illimitato e non esistono indicazioni sulla soglia massima consentita.

Importo ricarica massima giornaliera

La carta conto N26 base ha la possibilità di ricevere importi illimitati anche giornalmente. Oltre all’assenza di limite complessivo descritto in precedenza, anche il limite dei bonifici giornalieri in entrata non è presente.

Limite di prelievo contanti giornaliero

Quanti contanti si possono ritirare ogni giorno dagli sportelli ATM (bancomat)?

Il conto N26 ha un limite di prelievo di 2.500 € / giorno, effettuabile senza commissione su qualsiasi ATM, se si preleva in euro (anche all’estero). Se si decide di utilizzare il servizio Cash 26, con il prelievo alle casse del supermercato, il limite scende invece a 900 euro al giorno.

CASH 26: preleva e deposita al supermercato

N26 ha di recente introdotto una novità che permette a tutti i titolari delle prepagate N26 di prelevare e di depositare in contanti presso le casse dei supermercati Pam e Panorama.

Al momento i punti vendita in cui è attivo il servizio CASH26 sono 126, ma potrebbero aumentare. I clienti N26 possono trovare la mappa aggiornata dei punti vendita abilitati nell’app N26.

Il funzionamento di questo servizio è molto semplice: è sufficiente selezionare il tasto “+” dalla schermata conto dell’app. In seguito è necessario scegliere tra prelievo o deposito; l’app genera un codice a barre da mostrare in cassa per prelevare o depositare contanti, che verrà scansionato dall’addetto alle casse, che procede quindi al ritiro del contante o alla consegna.

Commissioni e soglie di Cash26

I prelievi in contanti con CASH26 sono sempre gratuiti. Il cliente della prepagata N26 può prelevare fino a 200 euro per volta, con una soglia massima di 900 euro al giorno.

I depositi sono invece gratuiti fino a 100 euro, mentre per le cifre superiori viene applicata una commissione pari all’1,5% dell’importo prelevato. L’importo minimo di deposito è pari a 50 euro.

A chi è rivolta?

La carta prepagata N26 è una carta molto semplice da utilizzare e da richiedere. Per questo può essere utilizzata praticamente da tutti. Vediamo però alcuni profili che potrebbero trarre maggiormente vantaggio da questa carta prepagata.

  • Disoccupati, protestati, cattivi pagatori: richiedere una carta prepagata spesso è più semplice dell’apertura di un conto corrente per chi ha avuto in passato problemi legati al credito. Per questo la carta può essere un’alternativa al conto corrente classico per chi cerca un prodotto semplice ma con tutte le funzionalità necessarie per svolgere le operazioni più comuni.
  • Giovani: la carta N26 può essere un’ottima soluzione per un ragazzo che necessita di un conto corrente, ma che al tempo stesso non vuole dover far fronte ai costi di apertura e di gestione di un conto. La presenza del codice IBAN consente infatti di ricevere ed effettuare pagamenti, anche ricorrenti, e può quindi essere utilizzata per l’accredito dello stipendio e per i pagamenti tramite bonifico. È però necessario essere maggiorenni per potersi intestare una carta N26.
  • Carta per l’estero o per gli acquisti: N26 base può essere scelta come carta di pagamento da chi necessita di una carta utilizzabile anche all’estero o in rete e che preferisce una carta prepagata rispetto ad una carta di credito per i minori rischi in caso di uso fraudolento, di smarrimento o di furto della stessa.

Come richiederla?

La carta prepagata N26 può essere richiesta online senza costi di emissione ed in modo molto semplice.

  1. La richiesta della carta è possibile sul sito ufficiale N26. N26 afferma che siano necessari solo 8 minuti per l’intera richiesta. Dopo i dati anagrafici è richiesto l’inserimento di un’e-mail valida.
  2. Ricevuta l’e-mail di conferma, è possibile proseguire nella registrazione, che prevede l’invio online dei documenti di identità. N26 utilizza però anche una modalità di registrazione con videochiamata, nella quale è richiesto di mostrare all’operatore i propri documenti di identità.
  3. In fase di registrazione N26 permette di leggere anche la documentazione legale legata al prodotto. A questo punto la richiesta è quasi terminata. Dopo la conferma, la pratica viene accettata da N26 che procede alle verifiche previste sui documenti inviati. Se non è necessaria ulteriore documentazione, una conferma di attivazione giunge al nostro indirizzo mail. Il messaggio ci guiderà nell’attivazione del conto.
  4. La carta ricaricabile viene inviata tramite il servizio postale, mentre il PIN è visibile sia dall’app sia dalla documentazione inviata all’indirizzo indicato, con una spedizione diversa rispetto a quella della carta.
Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Come ricaricarla

La carta prepagata N26 può essere ricaricata tramite un bonifico bancario o in alternativa attraverso il trasferimento di fondi da un portafoglio virtuale, come PayPal o Skrill. Esistono anche due possibilità di ricarica tramite contanti, sia presso le filiali di qualsiasi banca, sia tramite il servizio CASH26.

Bonifico bancario

Il bonifico costituisce la modalità di ricarica più comune per N26. Per effettuare una ricarica è sufficiente indicare come beneficiario l’intestatario del conto N26 ed inserire il codice IBAN ad esso associato. Se non ricordiamo il codice IBAN, è possibile verificarlo utilizzando l’app N26 ed eventualmente condividerlo con chi effettuerà la ricarica. Il bonifico può provenire sia da un conto intestato alla stessa persona che possiede la carta N26 sia da un’altra persona o società, come del resto avviene con ogni bonifico.

Tramite l’app N26 è possibile recuperare anche gli altri dettagli legati alla carta conto, come ad esempio il codice SWIFT. I tempi di ricarica variano a seconda della banca che ha emesso il bonifico. Di solito sono necessari al massimo un paio di giorni per vedere l’accredito della somma sul conto N26.

Alcune banche consentono però di effettuare bonifici istantanei. I costi ed i tempi dei bonifici dipendono dalla società emittente e possono quindi variare.

Da account virtuale

La ricarica di carta N26 base può avvenire anche attraverso un trasferimento di fondi da un account virtuale, come ad esempio Skrill o PayPal. Per effettuare questa operazione è necessario che la carta N26 sia associata all’account. Una volta effettuata l’associazione, è possibile trasferire denaro da e verso la carta.

Alcuni portafogli virtuali potrebbero prevedere limitazioni in merito alla possibilità di associazione della carta, anche se solitamente le carte prepagate con IBAN sono associabili senza particolari limitazioni.

In contanti

Esistono due possibilità per ricarire la carta N26 in contanti. La prima consiste nell’utilizzare il servizio CASH26, che consente di effettuare un deposito alla cassa del supermercato. Rimandiamo al paragrafo dedicato per tutti i dettagli in merito.

La seconda modalità di ricarica in contanti consiste nell’effettuare un bonifico presso uno sportello bancario, utilizzando come modalità di pagamento il contante, appunto. Tuttavia questo metodo potrebbe non essere accessibile a tutti, in quanto è necessario avere un conto corrente presso una banca con sportelli fisici. Inoltre i costi legati a questa modalità di ricarica potrebbero rendere poco conveniente l’operazione.

Carta N 26 è pignorabile?

Una delle domande che più spesso vengono poste sulle carte prepagate e su carta base N26, riguarda la pignorabilità delle cifre presenti sulla carta. Si tratta a tutti gli effetti di un prodotto bancario e in quanto tale è pignorabile in Italia per tutti i casi previsti dalla legge.

Il dubbio potrebbe sorgere per il fatto che la sede della società sia in Germania. Tuttavia N26 è autorizzata ad operare con clienti italiani ed ha quindi l’obbligo di sottostare alle comunicazioni di legge in merito alla trasparenza dei conti bancari. Come avviene per qualsiasi carta ricaricabile e più in generale per i conti correnti, anche le somme depositate o ricevute su carta N26 concorrono alla determinazione del reddito. Come tali devono quindi essere dichiarate.

Carta N26 è sicura?

Carta N26 è un prodotto sicuro ed affidabile sia nell’utilizzo online sia per quello offline, anche all’estero. È un prodotto bancario a tutti gli effetti, emesso da una società estera autorizzata ad operare in Italia. In quanto tale usufruisce di tutte le garanzie e degli obblighi dei prodotti analoghi ed è quindi paragonabile ad altre carte prepagate emesse da società italiane o estere.

N26: opinioni degli utilizzatori

La nostra opinione

Come avrai intuito da quanto abbiamo scritto nei paragrafi precedenti, la nostra opinione su carta N26 non può che essere positiva. Si tratta infatti di un prodotto con un ottimo rapporto tra servizi offerti e commissioni applicate. L’emissione e l’attivazione gratuite costituiscono un ulteriore punto a favore di questa carta prepagata.

Da non sottovalutare anche l’aspetto dell’usabilità dell’app e del sito, che seppur migliorabili per alcuni aspetti marginali, risultano molto semplici da utilizzare e completi dal punto di vista delle funzionalità offerte.

Ottima anche la sicurezza della carta conto, che a proprio vantaggio ha anche la garanzia del circuito di appartenenza MasterCard, che applica i più avanzati sistemi di sicurezza alle carte emesse.

Non mancano infine iniziative promozionali temporanee: in questo periodo N26 ha attivato la promozione “invita i tuoi amici” che consente di ricevere un bonus per ogni amico che si registra con il codice invito. Il codice è disponibile dall’app dalla quale è possibile verificare anche l’importo del bonus e gli amici invitati che hanno aderito all’invito.

Punti forti e punti deboli

PRO ↗️
  • Zero costi di attivazione
  • Importo di ricarica illimitato
  • Commissioni contenute
  • Pagamenti contactless
  • App mobile semplice da utilizzare
CONTRO ↘️
  • Attivazione non sempre immediata
  • Alcune difficoltà nella chiusura del conto

Il nostro voto

Convenienza95%
Sicurezza90%
Servizi80%
Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Contatti

Sito web: https://n26.com/it-it/

Assistenza clienti: +390694801584 o via chat (da app)

Foglio informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo




💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA