CheScelta
carta hype
Home » Carte prepagate » Recensioni carte prepagate » Carta prepagata Hype (start)

Carta prepagata Hype (start)

Vota questo articolo

I paragrafi che seguono sono dedicati alla recensione della carta prepagata HYPE nella versione base (Start).

Troverai tutti gli aspetti importanti da conoscere per valutare questa carta ricaricabile quali: caratteristiche, costi, funzioni, limiti di spesa e di ricarica, modalità di ricarica. Concluderemo con la nostra opinione e i pro e contro della versione Start.

Sul sito troverai anche una recensione della Carta Hype Plus, un upgrade della carta base che stiamo per analizzare.

La carta in sintesi

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
Economica e Moderna
Carta Conto Hype (start)
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: 0 euro/mese
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: 2500€
  • Limite Spesa: 999€ / giorno
  • Limite Prelievo: 250€ / giorno
Prelievi gratis anche all'estero
PROMO LAMPO

Promo: Invita gli Amici

Cashback sugli acquisti

CANONE GRATIS!

Caratteristiche principali

  • Emittente: Banca Sella S.p.A.
  • Circuito: Mastercard
  • Tipo di carta: Carta prepagata con IBAN
  • Conto corrente abbinato: No
  • Limiti: ricarica annuale 2.500 euro, 2.500 eur complessivi per prelievi, trasferimenti e pagamenti
  • Contactless: Sì

Carta HYPE è una carta ricaricabile emessa da Axerve, una società appartenente al gruppo IVA Maurizio Sella. Si tratta di una carta prepagata dotata di IBAN e molto avanzata dal punto di vista tecnologico, a partire dalla tecnologia contactless, che ne consente l’utilizzo senza la necessità di inserire fisicamente la carta nei dispositivi POS di pagamento.

Anche carta Hype, come del resto tutti i prodotti finanziari (incluse le carte prepagate), presenta una serie di caratteristiche positive e qualche aspetto migliorabile, anche se anticipiamo che nel complesso si tratta di un prodotto con un ottimo giudizio per possibilità e semplicità di utilizzo. Analizzeremo però meglio i punti a favore e gli eventuali aspetti meno positivi nei paragrafi che seguono.

Come anticipavamo, la carta Hype è una carta prepagata dotata di IBAN. È un prodotto che viene spesso definito come carta conto, in quanto presenta caratteristiche simili a quelle di un conto corrente, pur senza esserlo formalmente. La prepagata Hype consente infatti di inviare e ricevere bonifici grazie al numero di IBAN associato alla carta, pur all’interno dei limiti di utilizzo annuo che abbiamo indicato in precedenza.

Non trattandosi però di un conto corrente, non sono previsti i costi di gestone e le spese amministrative che in generale presentano queste tipologie di prodotti. In seguito parleremo più approfonditamente di due aspetti molto significativi per la carta Hype Start: l’app e la possibilità di associare la carta di pagamento con i sistemi di pagamento digitale più innovativi, come Apple Pay e Google Pay e una carta speciale realizzata in collaborazione con la compagnia telefonica TIM.

Anche l’app Hype è molto innovativa, pur mantenendo la massima semplicità di utilizzo. Rimandiamo però ad un paragrafo successivo le considerazioni sull’app. Anticipiamo ora che al momento l’app è l’unico modo disponibile per gestire la carta ed il conto ad essa correlata. Tuttavia Hype ha anticipato cha a breve sarà possibile usufruire anche di un sito web dedicato.

Costi

  • Canone annuo: gratuito (10 eur solo se richiesta per un minorenne tramite filiale)
  • Costo di emissione: gratuito
  • Costi di ricarica: sempre gratuito ad eccezione della ricarica tramite altra carta con tariffa 0,90 euro a ricarica (al momento azzerata per un periodo promozionale). Ricarica gratuita anche con bonifico SEPA (ma eventuali costi potrebbero essere applicati dalla banca che emette il bonifico)
  • Commissioni Prelievo: 0 eur (sempre gratuito, escluse eventuali commissioni applicate da banca sulla quale si effettua il prelievo)

Viste le condizioni riassunte nelle righe precedenti, possiamo affermare che carta Hype Start sia una carta gratuita. Invitiamo però, con questa come con altre carte, a prestare attenzione ad eventuali commissioni, che potrebbero essere applicate da soggetti terzi, come ad esempio dalla banca che emette un bonifico o che gestisce l’ATM utilizzato per il prelievo. Nonostante sia una carta prepagata base, Hype Start è per questo una tra le migliori carte prepagate disponibili al momento sul mercato per quanto riguarda condizioni e tariffe applicate.

Costo di emissione: gratis!

La richiesta, l’emissione e l’attivazione della ricaricabile Hype sono gratuite ad eccezione di un unico caso. È infatti richiesto il pagamento di 10 euro solo nel caso in cui la carta sia richiesta presso una succursale di Banca Sella e anche in questo eventualità, solo se è richiesta per un minore.

Canone annuo: gratis per Hype Start

Hype Start rappresenta la versione base rispetto all’upgrade Plus. In questa versione la carta Hype non ha alcun canone annuo.

Ricariche: 100% gratis!

Oltre all’emissione e all’attivazione, anche la ricarica delle Hype Start è sempre gratuita. Rappresenta un’eccezione la ricarica con carta, gratuita la momento per un’operazione promozionale, ma che prevederebbe il pagamento di una tariffa di 0,90 euro per ricarica. Esiste però un limite alle ricariche effettuabili in un anno, che complessivamente non possono superare la soglia di 2.500 euro. La singola ricarica deve essere invece pari o inferiore a 500 euro, per un massimo di due ricariche giornaliere. Esistono diverse possibilità di ricarica, che approfondiremo a breve.

Ritirare contanti? Anche in questo caso, GRATIS!

Il prelievo dei contanti tramite gli sportelli ATM è gratuito in Italia e all’estero, in qualsiasi valuta. Questo aspetto rende carta Hype Start un prodotto molto vantaggioso anche nel caso di utilizzo all’estero, in quanto non presenta differenze tra prelievi nella zona euro o all’esterno di essa, come invece avviene per altre carte concorrenti.

Carta Conto Hype (start)
Vai al Sito »

Limiti di prelievo e utilizzo

  • Importo massimo ricaricabile: 2.500 euro/anno – 500 euro/giorno (max due ricariche al giorno)
  • Limite di spesa: 2.500 euro/anno – 999 euro/giorno
  • Limite di prelievo: 1.000 euro/mese – 250 euro/giorno
  • Limite di trasferimento: 2.500 euro/anno – 999 euro/giorno

Da quanto appena riassunto è facile intuire quanto l’utilizzo di Hype Start sia influenzato dal plafond annuo, piuttosto limitato rispetto a quanto proposto da altre carte. Nel caso si ritenga che il limite annuo sia insufficiente per le proprie possibilità, è possibile chiedere il passaggio alla versione premium della carta, cioè Hype Plus.

La gestione ed il controllo della soglia di spesa è però resa molto semplice dall’app, che consente di verificare in una sola occhiata l’ammontare raggiunto nell’utilizzo della carta nell’anno in corso. A questo proposito specifichiamo che il conteggio del limite annuo si basa sull’anno solare, a prescindere dal periodo di attivazione della carta.

Questo aspetto ci permette di consigliarti la carta Hype nella versione di base come carta di pagamento aggiuntiva rispetto ad un altro prodotto principale. In altre parole la carta non può essere utilizzata interamente in sostituzione di un conto corrente.

Il limite di spesa giornaliero è comunque del tutto adeguato anche per un utilizzo frequente e per le spese ordinarie e straordinarie effettuate nella maggior parte delle occasioni quotidiane.

Plafond: importo massimo ricaricabile

Come già accennato in precedenza, carta Hype presenta un limite massimo ricaricabile che coincide con l’utilizzo massimo annuale, cioè 2.500 euro. Questo aspetto semplifica la gestione della carta, che una volta raggiunto il limite massimo di spesa non potrà quindi essere ricaricata (e utilizzata), ameno che non si effettui il passaggio ad un prodotto superiore.

Importo ricarica massima giornaliera

Anche le ricariche giornaliere che possono essere ricevute devono rispettare un limite. Possono infatti essere accreditate ricariche per un massimo di 500 euro per singola operazione, per un massimo di due operazioni giornaliere. Il limite mensile corrisponde invece al limite annuo.

Limite di prelievo contanti giornaliero

Carta Hype Start consente di prelevare fino ad un massimo di 250 euro al giorno, a prescindere dalla valuta e dal luogo del prelievo. I limiti sono quindi uguali in Italia o all’estero. Il limite mensile è invece pari a 1.000 euro complessivi, senza limitazioni sul numero dei prelievi effettuati.

A chi è rivolta?

La carta prepagata HYPE Start è una carta semplicissima da utilizzare ed anche il processo di richiesta è rapido ed intuito. Questo al rende una prepagata adatta ad una vasta platea di possibili utilizzatori. Tuttavia abbiamo individuato alcuni profili che potrebbero trovare particolarmente vantaggiosa questa carta.

  • Minori: diversamente da altre carte prepagate, questa carta può essere richiesta anche per i minorenni, a partire dai 12 anni. La richiesta deve comunque essere effettuata da un genitore. In questo senso può essere utilizzata come primo strumento di pagamento o di risparmio anche per i giovanissimi, sia in occasioni specifiche come un viaggio, sia per l’utilizzo quotidiano. I genitori hanno ad ogni modo la possibilità di controllare in tempo reale le spese del figlio grazie all’app. Il limite di utilizzo rappresenta in questo senso un ulteriore strumento di tutela.
  • Chi ama gli acquisti online: la carta Hype Start ben si presta ad essere utilizzata come carta di pagamento per gli acquisti online (ma anche offline). Il plafond di spesa la rende adatta alla maggior parte degli acquisti, con la tranquillità di avere sempre sotto controllo le spese effettuate grazie all’app, con alert personalizzabili per tipologia e importi.
  • Chi cerca una carta aggiuntiva: l’assenza di costi di gestione, emissione e di commissioni, rende Start Hype l’ideale per chi cerca una carta aggiuntiva, da utilizzare ad esempio durante un viaggio o da affidare ad altre persone.
  • Chi vuole risparmiare una piccola somma: grazie ad una funzione specifica dell’app, le prepagate Hype possono essere utilizzate anche come salvadanaio virtuale. La carta consente infatti di accantonare piccole somme, da utilizzare per uno o più obiettivi prefissati, modificabili a piacimento dall’utilizzatore.

Come richiederla?

La richiesta della carta prepagata Hype è possibile con due modalità: online o offline. Partiamo dalla seconda: è infatti possibile recarsi presso uno sportello di Banca Sella e richiedere l’emissione della carta. La richiesta prevede la compilazione di alcuni moduli, oltre alla presentazione dei documenti identificativi del richiedente.

Tuttavia la procedura più rapida di richiesta è quella online, tramite il sito Hype. Stando a quanto dichiarato da Hype, l’intera procedura non richiede più di cinque minuti. Ecco come fare.

  1. I primi dati richiesti sono il nominativo, il codice fiscale e un’email valida. Dopo aver inserito i dati richiesti ed aver preso visione dei documenti relativi al trattamento dei dati personali, è possibile proseguire nella registrazione.
  2. Chi fosse in possesso di un codice promozionale, può inserirlo in questa fase di registrazione, selezionando la voce specifica.
  3. Dopo l’inserimento dei dati, Hype verifica l’esattezza dell’e-mail inserita, inviando una comunicazione. Ricevuta l’e-mail di conferma, è necessario cliccare sul link indicato per proseguire nella registrazione, che prevede il caricamento di un documento di identità tramite la fotocamera del dispositivo che si sta utilizzando. Per motivi di sicurezza Hype chiede che venga scattata una foto del documento a fianco del viso di chi effettua la registrazione.
  4. Terminato l’inserimento dei dati, Hype procede alla verifica della correttezza di quanto comunicato. Se tutti i dati sono corretti Hype procede all’emissione della carta, che viene inviata all’indirizzo specificato durante la registrazione, senza costi per il richiedente.
  5. Il PIN viene invece inviato successivamente, con una comunicazione diversa. Tuttavia, è possibile utilizzare la carta anche prima della ricezione del PIN, grazie alla funzione che consente di visualizzare il codice di sicurezza dall’app. A questo punto è possibile scaricare l’app, effettuare la registrazione ed iniziare a utilizzare la carta.
Carta Conto Hype (start)
Vai al Sito »

Come ricaricarla

Sono diverse le modalità tra le quali scegliere per ricaricare la prepagata Hype. Si può utilizzare un altro conto Hype, un bonifico bancario, un’altra carta, da un portafoglio virtuale o ricaricare in contanti presso le filiali di Banca Sella. Le modalità di ricarica della carta sono quindi molteplici e adatte ad ogni tipo di esigenza. Vediamole però bel dettaglio.

Da conto Hype

Il trasferimento di denaro può essere effettuato da un conto Hype diverso, sia collegato ad una carta Start sia ad un’altra carta. Questa operazione è però al momento possibile solo con una carta Hype intestata a terzi, in quanto Hype non consente di possedere due carte diverse, al momento.

Bonifico bancario

È possibile ricevere denaro sulla propria carta Hype grazie ad un bonifico bancario. Infatti la carta è dotata di un IBAN, che permette quindi di effettuare la ricarica sia da un conto intestato a terzi sia da un conto intestato allo stesso possessore della carta Hype.

I tempi ed i costi per la ricezione del bonifico possono variare a seconda della banca che lo emette; tuttavia Hype non applica alcuna commissione nemmeno per questa modalità di accredito. Normalmente un paio di giorni sono sufficienti per vedersi accreditare l’importo sulla carta; alcune banche consentono però l’invio di bonifici in tempi minori, anche con la possibilità di effettuare un bonifico immediato.

Da un’altra carta

Una ulteriore modalità per ricaricare la prepagata Hype è quella di effettuare una ricarica a un’altra carta di pagamento. È possibile effettuare questa operazione sia dagli sportelli ATM sia dall’app Hype. In questo caso però sarà applicata una tariffa (che mentre scriviamo è azzerata per via di un periodo promozionale).

Da accont virtuale

Hype Start può essere ricaricata anche tramite il trasferimento di fondi da un account virtuale, come ad esempio Paypal o Skrill, per citare due tra i circuiti più noti. Se si utilizza una di queste metodologie di pagamento, è necessario associare la carta Hype come quelli appena citati, in quanto consente di trasferire agilmente i fondi presenti dal conto alla carta, e di conseguenza di poterli utilizzare anche per pagamenti, prelievi o operazioni offline.

In contanti

Diversamente da quanto avviene con altre carte prepagate concorrenti, Hype Start può essere ricaricata anche in contanti. Questa operazione è possibile presso le filiali di Banca Sella, società emittente della carta. Non è necessario avere un conto corrente presso la banca; è sufficiente recarsi allo sportello e chiedere di poter effettuare una ricarica. L’operazione è gratuita e soggetta agli stessi limiti previsti per tutte le modalità di ricarica.

Carta Hype e portafogli digitali: Google Pay ed Apple Pay

Hype è una prepagata molto avanzata anche dal punto di vista della tecnologia. Può infatti essere collegata ad un account Google Pay o Apple Pay. Questo consente di trasformare il tuo smartphone o il tuo dispositivo in un sistema di pagamento, per pagare in modo ancora più veloce (ma sempre sicuro) sia negli acquisti online sia nei negozi fisici che supportano questi sistemi di pagamento.

Al momento non risulta invece ancora attiva la possibilità di associare ad Hype altri sistemi simili, come Samsung Pay e Adroid Pay.

L’app Hype

Come abbiamo accennato già nei paragrafi precedenti, uno dei punti di forza di Hype è costituito certamente dalla sua app. Molto semplice da utilizzare ed intuitiva, consente di tenere sempre sotto controllo tutte le operazioni effettuate con la carta. L’app però non è solo uno strumento di controllo della carta. Infatti include una serie di possibilità aggiuntive che costituiscono veri e propri servizi.

Tra i più interessanti citiamo la possibilità di accantonare una o più somme per progetti futuri, risparmiando ogni giorno una piccola quantità di denaro fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato. Una volta raggiunta questa soglia è possibile utilizzare la cifra accantonata per il pagamento del prodotto o del servizio per il quale si è impostato l’obiettivo di risparmio.

Cashback sugli acquisti

Un altro aspetto molto interessante dell’app Hype è la possibilità di effettuare acquisti presso alcuni partner del marchio. In seguito all’acquisto effettuato con la carta, si riceve un cashback, cioè un rimborso percentuale sula somma spesa. Gli accrediti avvengono direttamente sulla carta Hype. Sono disponibili decine di offerte in moltissimi settori, dallo shopping ai servizi assicurativi, passando per servizi e vacanze.

Tim Pay by Hype

Tim Pay by Hype è una carta di pagamento prepagata realizzata da Hype in collaborazione con Tim. L’abbiamo inserita in questa recensione perché spesso vengono fatte domande in merito. Tuttavia Tim Pay rappresenta un prodotto diverso rispetto ad Hype Start, e come tale deve quindi essere considerato. Ti invitiamo a fare riferimento al sito specifico di Tim Pay per conoscere tutti i dettagli su questa carta.

La nostra opinione

Come puoi capire da quanto abbiamo espresso in precedenza, il nostro parere su carta Hype Start è decisamente positivo: si tratta infatti di un prodotto conveniente, facile da usare e adatto per molti profili di utenti. La procedura di richiesta è davvero semplice e la carta viene inviata all’indirizzo indicato in pochissimi giorni.

L’app è molto intuitiva, ed è semplice da utilizzare sa per chi vuole solo controllare saldo e movimenti, sia per chi desidera sfruttarne appieno tutte le potenzialità.

Interessanti sono anche i costi della carta, che può essere definita una ricaricabile gratuita, ad esclusione di alcuni costi marginali che non riguardano necessariamente tutti gli utilizzatori. La possibilità di prelievi gratuiti in Italia e all’estero, in qualsiasi valuta, costituisce certamente un punto di forza differenzia le carte prepagate Hype rispetto ad altri prodotti simili proposti dalla concorrenza.

Da non sottovalutare anche la possibilità di ottenere un cashback sugli acquisti effettuati tramite l’app, così come vantaggiose possono essere le promozioni periodiche che Hype riserva sia a chi richiede la carta sia gli utilizzatori abituali.

Unica pecca significativa di questa carta prepagata è il plafond annuo limitato, che non permette di utilizzarla per operazioni frequenti o per somme elevate. Tuttavia la possibilità di passare a Hype Plus permette di superare anche questo eventuale limite.

Punti forti e punti deboli

PRO ↗️
  • Zero costi di emissione e attivazione
  • Prelievi gratuiti
  • App intuitiva e completa
  • Pagamenti contactless
  • Rapidità di emissione
CONTRO ↘️
  • Plafond limitato
  • Alcune difficoltà di attivazione e nell’assistenza tecnica

Il nostro voto

Convenienza95%
Sicurezza90%
Servizi90%
Carta Conto Hype (start)
Vai al Sito »

Contatti

Sito web: https://www.hype.it
Assistenza clienti: chat (da app e sito web) o e-mail help@hype.it

Foglio informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo

1 commento

💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA