CheScelta
carta prepagata Wirex
Home » Carte prepagate » Recensioni carte prepagate » Carta prepagata Wirex

Carta prepagata Wirex

Vota questo articolo

La carta prepagata Wirex si auto definisce “a better way to pay“, cioè un modo migliore per pagare. Scopriamo perché la carta ricaricabile ha scelto questa descrizione, analizzandone tutte le caratteristiche e le funzionalità.

Wirex card è una prepagata contactless evoluta, appartenente al circuito Visa. Può essere richiesta sia in forma tradizionale sia solo come carta virtuale. È disponibile in versione Personal per gli utenti privati, e Business per le aziende e i professionisti. Nella recensione faremo riferimento alle carte in termini generali, in quanto le funzionalità, i costi e le commissioni non differiscono tra le due opzioni.

La carta in sintesi

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
La carta N°1 per criptovalute
Carta prepagata Wirex
  • Prepagata: con IBAN
  • Canone: 1,20€/mese
  • Circuito: Visa
  • Limite Ricarica: 50.000€/giorno
  • Limite Spesa: 8.000€/operazione
  • Limite Prelievo: 250€/giorno
Plafond illimitato
PROMO LAMPO

Porta un amico, ricevi 10$

RICARICA GRATUITA

Bitcoin e criptovalute

Cashback sugli acquisti

Caratteristiche principali

  • Emittente: Wirex Ltd
  • Circuito: Visa
  • Tipo di carta: Carta prepagata con Iban
  • Conto corrente abbinato:  NO
  • Limiti: ricarica annuale illimitata, prelievo: 250€/giorno, pagamenti: 8.000€/transazione, saldo massimo: 16.000€ (sulla carta), illimitato (sull’account)
  • Contactless: SI

Wirex è una carta di pagamento prepagata, emessa dalla società omonima inglese Wirex Ltd. Rispetto ad altre carte analoghe, permette di operare ed effettuare pagamenti anche utilizzando i bitcoin e altre criptovalute.

Anche questo prodotto, come del resto ogni carta prepagata, presenta caratteristiche positive e aspetti meno apprezzabili; tuttavia ti anticipiamo che il giudizio complessivo sul prodotto è buono.

La prepagata Wirex è dotata di un codice IBAN, necessario per effettuare e per ricevere bonifici bancari, anche internazionali. Questo aspetto, unito all’assenza di limiti, permette di affermare che la carta può essere utilizzata in sostituzione di gran parte delle operazioni tipiche di un conto corrente, come appunto la ricezione o la trasmissione di bonifici, inclusi i pagamenti ricorrenti.

La carta è dotata inoltre di tecnologia contactless, che ne permette l’utilizzo anche senza l’introduzione nei dispositivi per il pagamento. Al di sotto della soglia limite di 25 euro, non è necessario l’inserimento del PIN associato alla carta, previsto invece per le transazioni di importo superiore.

La carta non è associata ad un conto corrente ma ad un account virtuale, che è possibile gestire dall’app Wirex, disponibile sia per i sitemi iOS sia per Android.

Molto interessanti sono i limiti connessi all’uso della carta, che non prevede un plafond annuo. Esiste però un limite al saldo della prepagata, che non può superare i 16.000 euro. Questo significa che è possibile trasferire sulla carta cifre per un totale complessivo pari alla soglia massima, ma al contempo che puoi decidere di lasciare altri fondi depositati sull’account associato alla ricaricabile, sia come deposito, sia per effettuare altre operazioni, incluso il cambio di valuta e di criptovalute.

La carta è disponibile in euro, dollari o sterline. Per praticità in questa recensione utilizzeremo l’euro per la descrizione di commissioni, limiti e simili (dove disponibile). Tuttavia nulla vieta anche ad un cliente italiano di chiedere l’apertura del conto in una delle altre valute.

Costi

  • Canone mensile: 1,20€
  • Costo di emissione: gratuito
  • Costi di ricarica: gratuita da altro account Wirex, con bonifico, da carta, con criptovalute
  • Commissioni Prelievo: in Europa: 2,25€, resto del mondo: 2,75€

I costi connessi alla carta Wirex sono concorrenziali rispetto a quelli applicati da altre prepagate analoghe per funzioni. L’emissione della carta è sempre gratuita, sia per la carta fisica sia per quella virtuale. Gratuita è anche la spedizione della carta fisica all’indirizzo scelto dal sottoscrittore. In alternativa è possibile richiedere la spedizione rapida, con un costo aggiuntivo variabile a seconda del luogo di residenza.

Wirex prevede il pagamento di 1,20 euro al mese, a fronte della possibilità di utilizzare una prepagata illimitata, almeno per quanto riguarda i depositi possibili sull’account. Esiste invece un limite per il saldo della carta, che in euro non può mai superare la cifra di 16.000 euro.

Costo di emissione: gratis!

Come anticipato, la richiesta, l’emissione e la spedizione della carta sono del tutto gratuite. Puoi però scegliere il servizio di spedizione rapida, che garantisce tempi di consegna inferiori.

Ogni persona o azienda può richiedere fino ad un massimo di tre carte. Non è possibile scegliere la grafica o il nome della carta, che tuttavia è stata rinnovata con un nuovo stile, che la fa apparire orientata verticalmente, rispetto alla maggior parte della altre carte, che hanno invece un’impostazione orizzontale.

Ricariche: 100% gratis!

Interessante è anche la possibilità di ricaricare la carta con diversi canali, tutti gratuiti. Ti spiegheremo meglio le diverse opzioni nei paragrafi che seguono, ma tieni presente che la ricarica gratuita a prescindere dalla modalità utilizzata, è raramente offerta per le carte ricaricabili.

Limiti di prelievo e utilizzo

  • Importo massimo ricaricabile: 50.000 dollari
  • Limite di spesa: 8.000€/operazione
  • Limite di prelievo: 250€/giorno
  • Limite di trasferimento: illimitato

Come abbiamo già avuto modo di accennare, uno dei vantaggi principali riguarda i limiti della carta. Wirex è infatti una ricaricabile illimitata per quanto riguarda le operazioni complessive che si possono effettuare; non ha cioè limiti mensili o annui, come avviene invece per altre ricaricabili.

Tuttavia anche la carta Wirex ha alcune limitazioni di utilizzo, che non riguardano invece gli importi che è possibili trasferire. Oltre a quelli che stiamo per descrivere, è presente un limite per ogni transazione, pari a 8.000 euro. Si tratta di una cifra davvero importante e difficile da considerare come un limite, almeno per un utilizzo privato della carta.

Plafond: Importo massimo ricaricabile

Abbiamo detto che la carta è illimitata per quanto concerne il totale dei movimenti effettuati. Esiste invece un limite ad ogni singola ricarica, che non può superare la cifra di 50.000 dollari. L’importo è indicato dalla società in questa valuta, ma l’equivalente in euro non si discosta di molto.

Stiamo quindi parlando di una cifra davvero elevata, almeno per le esigenze di utilizzo della maggior parte degli utilizzatori. Tieni presente che questa soglia è però disponibile solo per gli utenti verificati, cioè per coloro che hanno comunicato alla società ulteriori dati di identificazione, oltre a quelli obbligatori. Diversamente il limite per ogni ricarica è pari a 50 dollari.

Limite di prelievo contanti giornaliero

Al contrario delle altre voci, la somma che è possibile prelevare giornalmente è molto più limitata. È infatti pari a 250 euro al giorno, a prescindere dal luogo in cui ci si trova. Wirex non ha filiali fisiche: aspetto che non consente di prelevare presso uno sportello bancario.

A chi è rivolta?

Il costo contenuto ed i limiti elevati, uniti alle caratteristiche della carta Wirex, la rendono adatta a moltissimi profili di utilizzatori. Ne abbiamo indicati tre, a titolo di esempio:

  • Chi utilizza le criptovalute: la carta Wirex permette di effettuare cambi da e verso diverse criptovalute, a partire dai bitcoin. Inoltre è possibile utilizzare il saldo in bitcoin per effettuare operazioni e pagamenti. Si tratta di una funzione molto innovativa e rarissima da trovare, soprattutto in un prodotto prepagato.
  • Viaggiatori: è possibile richiedere la carta in diverse valute e convertire i fondi da e verso diciotto diverse valute. Questo consente di effettuare pagamenti e prelievi anche in valuta estera, il che consente ai viaggiatori o a chi si reca all’estero per qualsiasi motivo, di avere sempre a disposizione uno strumento di pagamento abilitato alla maggior parte delle valute locali, senza la necessità di pagare quindi commissioni di cambio per ogni transazione.
  • Professionisti e aziende: Wirex può essere sottoscritta anche da professionisti e da aziende, che possono trarre vantaggio dai limiti molto elevati e dal canone mensile contenuto, soprattutto a confronto con prodotti pensati per un esclusivo uso aziendale.

Come richiederla?

 La carta prepagata Wirex può essere richiesta dal sito Wirex, senza costi di attivazione e di spedizione. Solo nel caso in cui si opti per la spedizione rapida, sarà richiesto un contributo.

  1. Il primo passo da compiere è la creazione di un account. È sufficiente selezionare “open free account” e compilare il form con i dati richiesti.
  2. Dopo l’inserimento il sito chiede di verificare l’identità, caricando un documento di identità ed un ulteriore documento che accerti la residenza (come un’utenza).
  3. Viene poi richiesta la tipologia di carta che si intende richiedere (fisica o virtuale).
  4. Dopo la verifica dei dati da parte di Wirex, viene creata la carta fisica, con il nome ed il cognome indicati in fase di registrazione e la carta è quindi spedita all’indirizzo registrato.

Nel caso in cui si scelga la sola carta virtuale, questa è inviata all’indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione. Una volta in possesso della carta, è possibile effettuare una ricarica secondo le diverse possibilità che ti spiegheremo nei paragrafi successivi.

Come ricaricarla

Wirex può essere ricaricata utilizzando diverse modalità, che rendono la carta semplice da ricaricare. I metodi previsti sono: bonifico, carta di pagamento, trasferimento di criptovalute o account virtuali. Vediamoli nel dettaglio.

Bonifico bancario

Carta Wirex è dotata di un IBAN, che le consente quindi di effettuare e ricevere bonifici. Il trasferimento di fondi secondo questa modalità permette sia di ricevere una ricarica una tantum sia di accreditare un pagamento ricorrente, come ad esempio lo stipendio o altre entrate fisse.

Oltre che da terzi, il bonifico verso la carta può essere effettuato anche dal titolare della carta stessa, nel caso sia in possesso di un conto conto bancario o di una carta abilitata al trasferimento tramite bonifico.

I tempi di accredito ed i costi eventualmente applicati al bonifico non dipendono da Wirex ma dalla banca che emette il bonifico stesso. Ti consigliamo quindi di verificare questi aspetti, che differiscono da una banca all’altra.

La ricarica tramite bonifico bancario consente eventualmente anche di utilizzare contanti per la ricarica. Il sistema non è però immediato, e consiste nell’effettuare un bonifico presso uno sportello bancario. Nel caso si scelga questa opzione, consigliamo di valutare con ancora maggiore attenzione i costi del bonifico, che spesso richiede commissioni maggiori se effettuato in filiale.

Da altra carta

Alcune carte di pagamento consentono di effettuare trasferimenti di denaro verso altri conti o carte. Questa funzione può essere utilizzata anche per ricaricare Wirex card. Per la ricarica è sufficiente essere in possesso del numero della carta stessa e del codice di sicurezza CVV. Anche in questo caso i tempi di trasferimento dipendono dalla carta che effettua la ricarica.

Come per il bonifico, anche il trasferimento da altra carta può essere effettuato sia dall’intestatario della carta Wirex sia da terzi.

Criptovalute

Questa modalità di ricarica rappresenta forse l’aspetto più innovativo ed esclusivo di carta Wirex. È infatti possibile trasferire somme in criptovalute, anche presenti su altri account o conti online.

Questo consente di avere una modalità diretta per utilizzare le criptovalute supportate dalla carta, a partire dai bitcoin.

Account virtuali

Un’ultima modalità di ricarica è la possibilità di accredito di fondi da account virtuali. Sono molti quelli supportati, tra i quali citiamo i più noti PayPal e Pyoneer. I tempi di trasferimento sono solitamente molto rapidi. Anche in questo caso la ricarica può essere effettuata sia dall’intestatario della carta sia da altre persone.

Carta prepagata Wirex
Vai al Sito »

Cashback: guadagna dai tuoi acquisti

Un aspetto interessante di carta Wirex che non abbiamo ancora affrontato è quello relativo al cashback, cioè al rimborso che viene riconosciuto per ogni acquisto effettuato con la carta.

Senza la necessità di fare nulla, all’utente viene rimborsato lo 0,5% dell’acquisto, calcolato in satoshis, la subunità dei bitcoin. In ogni momento l’utente può decidere di richiedere la somma accumulata, che può essere aggiunta ai bitcoin di cui si è già in possesso o utilizzata per ulteriori acquisti o transazioni.

Diversamente da quanto avviene con altre carte, non è quindi necessario il raggiungimento di una soglia minima per chiedere l’accredito del cashback. Inoltre la scelta di riconoscere il rimborso in bitcoin trasforma di fatto la carta e l’account collegato in un generatore di bitcoin.

La carta per le criptovalute

Quanto ti abbiamo appena detto conferma ancora di più l’opinione che Wirex sia la carta adatta per chi è interessato al mercato delle criptovalute e ai bitcoin in particolare.

Wirex sta inoltre lavorando ad una nuova criptovaluta, i Wirex token (WXT), che sono stati resi disponibili su prenotazione per gli utenti già attivi che hanno fatto richiesta. Dovrebbero però essere introdotti per tutti gli utenti, anche se modalità e data di introduzione non sono ancora state comunicate ufficialmente.

Sicurezza

Un aspetto non trascurabile di questa carta carta prepagata è il suo elevato livello di sicurezza, che garantisce agli utilizzatori di essere protetti non solo passivamente (ad esempio dalle eventuali frodi), ma anche con alcuni sistemi attivi, che consentono all’utente di controllare al meglio le operazioni effettuate.

Entrando maggiormente nel dettaglio, Wirex consente di abilitare l’accesso con l’autenticazione a due fattori, che permette quindi di innalzare il livello di sicurezza contro un utilizzo non autorizzato della carta.

Inoltre, tramite l’app, è possibile scegliere quali dispositivi abilitare all’utilizzo, impedendone quindi l’uso da parte di terzi. La carta può inoltre essere sospesa in qualsiasi momento semplicemente selezionando questa opzione dall’app.

La funzione è molto utile in caso di furto o smarrimento, ma consente anche un maggiore controllo nel caso in cui si affidi la carta ad altre persone, come famigliari o collaboratori.

Tramite l’app è possibile inoltre abilitare la ricezione di notifiche in tempo reale, con impostazioni (come frequenza o soglie di avviso), a scelta dell’utente.

La carta virtuale

Come ti abbiamo accennato nel paragrafo dedicato alle modalità di richiesta della carta, oltre alla carta in plastica, è possibile chiede a Wirex anche la sola emissione di una carta virtuale.

Le funzioni ed i costi della carta virtuale non differiscono rispetto a quelle delle carta fisica, se non per l’impossibilità di utilizzare la carta per prelievi e pagamenti nei negozi. La carta virtuale Wirex può però essere una buona alternativa per chi utilizza la carta soprattutto per le transazioni online o cerca uno strumento utile sia per effettuare transazioni e cambi in diverse valute, inclusi bitcoin e cripto valute in genere.

FAQ

Abbiamo raccolto e deciso di rispondere ad alcune delle domande più comuni che vengono poste in merito alla Wirex card.

Tempi di consegna

In molti chiedono quanto tempo ci voglia per ricevere la carta. Wirex dichiara che sono necessari un massimo di quattro giorni lavorativi. Tuttavia tieni presente che la carta è spedita dal Regno Unito e che questi tempi potrebbero variare. È comunque possibile richiedere la spedizione rapida, con costi aggiuntivi.

È una carta estera?

Wirex card è emessa da una società con sede nel Regno Unito e autorizzata dalla FCA, che gestisce le autorizzazioni per i prodotti finanziari. Si tratta quindi a tutti gli effetti di una carta estera, richiedibile però anche in Italia e quindi utilizzabile senza alcun problema anche nel nostro paese.

Ti ricordiamo inoltre che la carta emessa appartiene al circuito Visa, uno dei più diffusi, e per questo è utilizzabile praticamente ovunque nel mondo.

Cambio di valute: quanto costa?

Un’altra domanda in merito a questa prepagata riguarda il cambio di valute. Ricordiamo che Wirex permette di convertire denaro da e verso numerose valute e criptovalute. I cambi possono essere soggetti all’applicazione di commissioni, che variano in base alla valuta scelta per la transazione.

Per tutti i dettagli in merito alle condizioni, rimandiamo alla pagina dedicata alle tariffe e commissioni, presente sul sito Wirex.

La nostra opinione

Dopo quanto ti abbiamo detto, non possiamo che concludere affermando che la carta prepagata Wirex sia un prodotto con un alto rapporto tra servizi e costi applicati.

La possibilità di effettuare transazioni da e verso molte valute, rappresenta sicuramente un punto di forza, soprattutto in merito al cambio di criptovalute. La carta supporta, come detto, anche i bitcoin, il che consente di utilizzare anche questo tipo di fondi per effettuare normali operazioni di pagamento.

Molto interessante è anche il riconoscimento di un cashback per gli acquisti, che consente di ricevere un rimborso percentuale in bitcoin.

La carta è molto competitiva anche in merito alle possibilità di utilizzo. Il plafond illimitato ne consente un utilizzo anche intenso e continuativo, nonostante sia presente un limite al saldo. Questo aspetto è interessante sia per i privati sia per le aziende o i professionisti, che hanno la possibilità di sottoscrivere una carta molto funzionale ad un prezzo conveniente.

Molto vantaggiosa è anche l’assenza di costi di ricarica, mentre meno positive a questo punto di vista sono le commissioni applicate per i prelievi.

Un aspetto critico di Wirex riguarda invece l’assistenza. Alcune recensioni da parte di clienti, sottolineano la difficoltà di comunicazione data dall’assistenza, che avviene solo in inglese. Inoltre i tempi di risoluzione di eventuali problemi non sono sempre immediati, sempre stando alle opinioni ed alle recensioni lasciate da alcuni utilizzatori.

Complessivamente si tratta comunque di un ottimo prodotto, da prendere in considerazione se si cerca una carta ricaricabile economica, ma al tempo stesso dotata di numerose funzionalità, elevata sicurezza e servizi.

Punti forti e punti deboli

PRO ↗️
  • Ricarica gratuita
  • Plafond illimitato
  • Cashback in bitcoin sugli acquisti
  • Bitcoin e criptovalute
CONTRO ↘️
  • Assistenza in inglese
  • Tempi di assistenza

Il nostro voto

Convenienza85%
Sicurezza95%
Servizi85%
Carta prepagata Wirex
Vai al Sito »

Contatti

Sito web: https://wirexapp.com

Assistenza clienti: form di assistenza online da area “contact“, tramite forum (https://community.wirexapp.com) o dai social network

Foglio informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo

 




💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA