CheScelta
genius card
Home » Carte prepagate » Recensioni carte prepagate » Carta prepagata Genius Card

Carta prepagata Genius Card

Vota questo articolo

La prepagata Genius Card è una carta ricaricabile evoluta, contactless e dotata di IBAN. È una delle carte più all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, con un servizio di gestione multi canale e la possibilità di associazione a strumenti di pagamento virtuali come Samsung Pay, Google Pay e Apple Pay.

Puoi utilizzare questa carta per tutti i tuoi i tuoi acquisti online e offline, per prelevare sia da ATM sia in filiale e per molte altre funzioni che vedremo in seguito, come la possibilità di inviare o ricevere bonifici, anche ricorrenti. Perfetta anche per l’utilizzo all’estero, la carta presenta un plafond tra i più elevati per questo tipo di prodotto, con commissioni mensili contenute.

La carta in sintesi

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
Gratis per gli under 30
Carta Conto Genius Card
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: con IBAN
  • Canone: 2 €/mese (gratis per gli under 30)
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: 50000€
  • Limite Spesa: Illimitato - 10000€ / giorno con POS
  • Limite Prelievo: Illimitato a sportello - 750 €/giorno
Genius Card Protetta a 1 €/mese

Possibilità di cambio PIN

Plafond elevato

Gratis fino a 30 anni

Caratteristiche principali

  • Emittente: Banca UniCredit
  • Circuito: Mastercard
  • Tipo di carta: Carta prepagata con Iban
  • Conto corrente abbinato: NO
  • Limiti: ricarica annuale 50000 eur, prelievo: 750 eur/giorno presso ATM, illimitato da sportello, pagamenti fino a 10.000 eur/giorno con POS
  • Contactless: SI

Geniuscard è una carta prepagata emessa da UniCredit; si caratterizza per un plafond molto importante, limiti di spesa elevati e caratteristiche tecnologiche avanzate.

La carta presenta funzioni di base principali simili alle quelle relative a questo tipo di prodotti, ma aggiunge alcune caratteristiche che permettono di darne un primo giudizio positivo, come l’elevato plafond di utilizzo a fronte di un canone mensile contenuto.

La prepagata Genius Card presenta un codice IBAN. Ciò indica che è possibile utilizzarla sia per ricevere sia per inviare bonifici bancari e pagamenti ricorrenti, come se si trattasse di una sorta di conto corrente.

Ti precisiamo che questa ricaricabile non è un vero e proprio conto corrente, anche se presenta la maggior parte delle funzioni più utilizzate, come appunto l’invio di bonifici bancari, la possibilità di prelevare e di pagare sia nei negozi fisici sia online, anche in modalità contactless.

La carta non necessita di un conto corrente di appoggio ed è facilmente gestibile tramite il servizio di banca multi canale, attivabile gratuitamente. Potrai leggere più avanti le modalità di richiesta e di attivazione di questa prepagata, richiedibile da chiunque abbia compiuto la maggiore età.

Costi

  • Canone mensile: 2 euro (gratuita per gli under 30)
  • Costo di emissione: 5 euro
  • Costi di ricarica: con bonifico gratuito – da ATM Unicredit 1 euro – tramite SisalPay 2 euro – da sportello 3 euro (prima ricarica gratis)
  • Commissioni Prelievo: in Italia: gratis da ATM UniCredit, 2 euro da altre banche – in Europa: 2 euro (se in euro) – fuori dall’Europa o in valuta diversa dall’euro: 5 euro + 1,75%

Il canone mensile della Genius Card permette di considerarla tra le carte più convenienti, soprattutto a fronte di un plafond di spesa davvero molto elevato. Anche il costo di emissione è contenuto, per una carta molto avanzata tecnologicamente e utilizzabile in tutto il mondo, grazie all’appartenenza al circuito MasterCard.

Canone mensile: gratis per chi non ha ancora trent’anni

La carta Genius prevede un canone mensile di due euro. Tuttavia il canone viene azzerato per tutti i clienti under 30 che richiedono la carta, che ricordiamo essere rilasciabile solo ai maggiorenni. Per tutti gli altri i costi sono comunque contenuti: ammontano infatti a 24 euro all’anno, salvo eventuali promozioni.

Ricariche: gratis con bonifico!

I costi di ricarica di Genius Card variano a seconda della modalità di ricarica scelta. Se effettuata tramite bonifico bancario la ricarica è sempre gratuita, mentre le altre modalità prevedono commissioni a partire da un euro, con un costo massimo di tre euro per le ricariche effettuate presso le filiali UniCredit. Questa commissione è applicata tuttavia a partire dalla seconda ricarica; la prima ricarica presso uno sportello della banca è infatti gratuita.

Ritirare contanti? Gratis agli ATM UniCredit

Ritirare dei contanti dalla propria carta Genius Card è un’operazione gratuita quando effettuata presso gli sportelli automatici UniCredit, molto diffusi su tutto il territorio nazionale.

È invece prevista l’applicazione di una commissione per i prelievi presso gli ATM di altre banche, per i prelievi in valuta diversa dall’euro. Anche per i prelievi presso le filiali UniCredit sono applicate delle commissioni; quest’ultima possibilità, seppure non gratuita, rappresenta un vantaggio rispetto alle altre carte che nella maggior parte dei casi non hanno questa opzione.

Limiti di prelievo e utilizzo

  • Importo massimo ricaricabile: 50000 eur /anno
  • Limite di spesa: 50000 eur /anno – fino a 10000 eur/giorno tramite POS
  • Limite di prelievo: illimitato allo sportello – 750 eur/giorno Tramite ATM
  • Limite di trasferimento: illimitato

Come hai letto in precedenza, a fronte di un canone mensile contenuto (o addirittura gratuito per i ragazzi fino a trent’anni), Genius Card offre limiti di spesa e di utilizzo della carta tra i più elevati per la categoria delle carte prepagate. È infatti possibile utilizzare la carta per movimenti fino a 50.000 all’anno, soglia che rende la carta paragonabile ad un conto corrente per un utilizzo medio.

Plafond: Importo massimo ricaricabile

Come già anticipato, Genius Card prevede un plafond annuo pari a 50.000 euro, fattore che rende la carta utilizzabile con la massima libertà per le esigenze di spesa più comuni e che consente anche di utilizzare la prepagata come si trattasse di un conto corrente, richiedendo ad esempio l’accredito dello stipendio direttamente sulla carta.

Importo ricarica massima giornaliera

Non ci sono limite alle ricariche giornaliere, che nel complesso non possono però superare il plafond annuo previsto, di cui ti abbiamo parlato nel paragrafo precedente. Questo aspetto è particolarmente vantaggioso nel caso in cui non si abbia la possibilità (o semplicemente non si desideri) fare i conti con i limiti di ricarica, come invece avviene con altre prepagate presenti sul mercato.

Limite di prelievo contanti giornaliero

Genius Card permette di prelevare fino ad un massimo di 750 euro al giorno al giorno presso gli ATM. I prelievi sono invece illimitati, cioè pari al saldo presente sulla carta, se l’operazione è effettuata presso una filiale del gruppo.

Il limite giornaliero per i prelievi presso gli sportelli automatici vale sia quelli effettuati presso UniCredit sia per i prelievi in qualsiasi altra banca.

Come ricaricarla

La carta prepagata UniCredit offre diverse opportunità di ricarica. La più semplice è la ricaricata tramite bonifico, grazie alla presenza dell’IBAN associato alla carta, che consente sia di ricaricare da conto sia da un’altra carta.
Oltre a questa modalità è possibile effettuare una ricarica tramite gli sportelli ATM e le filiali UniCredit (anche in contanti), o utilizzando il circuito SisalPay (in tabaccherie, punti vendita e ricevitorie abilitate). Vediamoli più nel dettaglio.

Bonifico bancario

Come ti abbiamo appena accennato, Genius Card è abilitata a ricevere bonifici. Questi possono essere effettuati sia tramite un bonifico online, sia con un ordine di bonifico cartaceo o ancora con il trasferimento a un’altra carta abilitata, operazione che si avvale del numero di IBAN.

I costi ed i tempi di queste diverse possibilità non dipendono dalla prepagata Genius, ma dalle caratteristiche e dalle condizioni applicate al conto o alla carta dalla quale viene inviato il denaro. Di norma il ricevimento del bonifico avviene in due giorni lavorativi, anche se in alcuni casi è possibile che esso sia immediato.

L’operazione è gratuita per il titolare della carta Genius, ma potrebbero essere applicate commissioni dalla banca di chi effettua la ricarica.

Sportelli e ATM UniCredit

Genius Card offre la possibilità di essere ricaricata anche in contanti, grazie alla modalità di ricarica presso le filiali della banca. La carta è ricaricabile inoltre da tutti gli ATM UniCredit.

Questa operazione può essere eseguita sia dal titolare della carta Genius sia da terzi; pur non rappresentando il metodo più semplice ed economico (sono previste commissioni), la ricarica presso gli sportelli consente di utilizzare i contanti, metodo spesso assente da molte altre carta concorrenti.

Ricarica SisalPay

Questa prepagata può essere ricaricata anche presso le tabaccherie o i punti di ricarica convenzionati con il sistema SisalPay, sia dall’intestatario della carta sia da un’altra persona.

È sufficiente conoscere il numero di IBAN e presentare un documento di identità di chi effettua la ricarica e, solo per la prima ricarica, l’indirizzo di residenza.

A chi è rivolta?

La ricaricabile Genius Card è una carta che per le sue caratteristiche si presta ad un utilizzo da parte di moltissimi profili. Te ne esemplifichiamo alcuni, mentre dedicheremo un paragrafo specifico all’utilizzo all’estero.

  • Giovani: la carta può essere richiesta da chiunque abbia compiuto la maggiore età. Le sue caratteristiche la rendono perfetta per un ragazzo che cerca i servizi di un conto corrente, ma non vuole farsi carico delle spese di solito richieste per questo tipo di prodotti. Infatti la carta è gratuita fino ai trent’anni, senza limiti di utilizzo legati a questa promozione (se non quelli previsti dal prodotto in generale).
  • Chi cerca un prodotto semplice ma completo: la carta è molto semplice da gestire, ma al tempo stesso è un prodotto completo; grazie alle molteplici funzionalità è infatti possibile sostituire un conto corrente con questa prepagata, almeno per quanto riguarda le operazioni di pagamento più comuni, come il ricevimento e l’invio di bonifici, il pagamento di bollette le ricariche telefoniche, i pagamento online o tramite POS ed i prelievi.
  • Amanti della tecnologia: la carta può essere associata ai sistemi di pagamento Samsung Pay, Google, Pay ed Apple Pay. Questo significa che è possibile effettuare pagamenti ed operazioni, utilizzando gli account creati con i principali fornitori di questo servizio.

Come richiederla?

La carta prepagata Genius può essere richiesta con due modalità: in filiale o online. Il prodotto ottenuto con le due modalità è lo stesso, ciò che cambia è il tempo necessario per la richiesta da parte del cliente, che ovviamente è inferiore nella richiesta online.

Per la richiesta in filiale è sufficiente recarsi presso un qualsiasi sportello e chiedere l’attivazione del prodotto. Lo stesso vale per la richiesta online: in qualsiasi momento è possibile cliccare su “richiedi la carta” alla pagina del prodotto e seguire le indicazioni per la registrazione.

Il processo di richiesta è molto rapido: è necessario avere a portata di mano un documento di riconoscimento, una fotocamera o una webcam, un cellulare e un indirizzo e-mail per la ricezione dei codici di sicurezza per l’attivazione.

Dopo la lavorazione della pratica, si riceverà la carta all’indirizzo indicato, così come il PIN. Una volta ricevuta la carta, è possibile procedere alla prima ricarica, secondo la modalità preferita tra una di quelle che abbiamo elencato in precedenza.


Cerchi la prepagata N°1? Scopri N26!

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Genius Card all’estero

La ricaricabile Genius Card è una carta appartenente al circuito MasterCard, uno dei più diffusi al mondo. Questo ne consente l’utilizzo sia in Italia sia all’estero, grazie all’ampia presenza di esercizi convenzionati e di sportelli ATM abilitati per le carte del circuito.

L’utilizzo all’estero comporta delle commissioni più o meno importanti a seconda che i prelievi siano effettuati in euro o in una valuta diversa. Eventuali commissioni potrebbero essere applicate anche per gli acquisti non in euro, a seconda delle condizioni applicate da chi gestisce il servizio di pagamento nello stato estero.

L’ampio plafond e la possibilità di effettuare ricariche anche elevate, sono un punto a favore di quesa carta, che può quindi essere utilizzata anche per viaggi di durata medio/lunga, senza la necessità di effettuare ulteriori ricariche durante il soggiorno.

In caso di viaggi all’estero, consigliamo di valutare anche la sottoscrizione della polizza assicurativa Genius Card Protetta, di cui tratteremo a breve.

Domande frequenti

Prima di descriverti due prodotti opzionali, analizziamo alcune delle domande che vengono rivolte più di frequente in merito a questa carta prepagata.

Genius Card scaduta: cosa fare?

Genius Card ha una durata di tre anni alla data di emissione; prima della scadenza, la banca invia una nuova carta all’indirizzo indicato in fase di registrazione, senza la necessità per il cliente di fare nulla.

Tuttavia se non si vuole proseguire il contratto o si vuole modificare qualsiasi aspetto, incluso l’indirizzo di spedizione, è sufficiente inviare una disdetta in qualsiasi momento o comunicare i nuovi dati per la spedizione.

Una volta scaduta la carta non è più utilizzabile e deve necessariamente essere sostituita con la nuova tessera.

Posso andare in rosso/è una carta di credito?

Genius Card non è una carta di credito, ma una carta prepagata/ricaricabile. Da ciò consegue che non è possibile utilizzare la carta oltre la cifra ricaricata. È invece sempre possibile effettuare una ricarica, anche prima che il saldo della carta raggiunga lo zero.

Codici IBAN, Swift e BIC: dove trovarli

Un’altra domanda molto comune in merito alla prepagata Geniuscard riguarda i codici relativi alla carta stessa, come IBAN, Swift e BIC.

Il codice IBAN è riportato sulla carta, nella parte frontale, in basso. Esso deve esser comunicato nel caso in cui si voglia ricevere un bonifico o dare mandato per un addebito diretto.

I codici Swift/BIC sono invece necessari solo per alcune operazioni, come la ricezione di un bonifico all’esterno dell’area SEPA. Nel caso delle Genius il codice da indicare è UNCRITMM, sempre in aggiunta all’IBAN della carta.

Giacenza media Genius Card

Anche le carte prepagate, e la Genius non fa eccezione, concorrono a determinare il patrimonio personale. Conoscere la giacenza media della Genius Card è quindi indispensabile ad esempio per la dichiarazione ISEE.

Per conoscere la giacenza è sufficiente collegarsi alla banca multi canale (sempre gratuita), accedere all’area relativa alla documentazione e scaricare il documento specifico che attesta la giacenza media annuale del prodotto.

Genius Card bloccata: come fare

Nel caso in cui la Genius Card non funzioni, ti consigliamo in primo luogo di verificarne la scadenza. In caso di carta scaduta, dovresti aver già ricevuto la nuova tessera; diversamente ti invitiamo a contattare il servizio clienti, secondo una delle modalità che ti indicheremo alla fine di questa recensione.

La carta potrebbe essere inutilizzabile anche in assenza di fondi; in questo caso sarà sufficiente effettuare una ricarica. La ricarica può comunque essere effettuata in ogni momento, anche prima del raggiungimento dello zero.

Se il motivo del blocco è diverso dai due precedenti, ti consigliamo di contattare il servizio clienti per capire come ripristinare il funzionamento della carta.

Genius Card e PayPal

Questa prepagata UniCredit può essere associata ad un conto PayPal. Per associare la carta hai due possibilità: utilizzare il codice IBAN o il numero della carta, che trovi nella parte frontale.

In entrambi i casi il procedimento è semplice. Dopo esserti autenticato sulla pagina o sull’app di PayPal, seleziona “impostazioni” e successivamente “conti bancari e carte”. A questo punta clicca su “+” e scegli una delle due modalità tra conto bancario e carta, ed inserisci i dati richiesti.

PayPal potrebbe effettuare un addebito o un accredito per una cifra di solito irrisoria (anche un centesimo), per verificare la correttezza dei dati e la funzionalità della carta. Dopo al conferma potrai utilizzare il saldo della carta per le operazioni effettuate con PayPal.

Il riconoscimento della carta tramite IBAN potrebbe essere più rapido rispetto a quello con l’inserimento del numero di carta.

Assicurazione Genius Card Protetta

Genius Card Protetta è un servizio assicurativo opzionale rispetto ai servizi già previsti dalla carta. Si tratta di una polizza assicurativa, che con un euro al mese (dodici euro annui), ti assicura contro gli imprevisti che potrebbero verificarsi durante l’utilizzo della carta.

La polizza consente di richiedere un risarcimento per gli oggetti rubati entro 24 ore dell’acquisto, per il furto o la rapina dei contanti prelevati (sempre entro 24 ore) e per l’utilizzo del telefono sottratto in caso di furto del telefono e della prepagata. La polizza offre inoltre una copertura per eventuali infortuni conseguenti al furto o alla rapina.

In aggiunta, nel caso di viaggi all’estero, la polizza copre anche dal furto o dalla perdita di denaro e della carta, incluso il riacquisto del portafoglio o della borsa nella quale la Genius Card era custodita e rimborsa inoltre le spese necessarie per il rifacimento dei documenti sottratti insieme alla carta.

La polizza assicurativa può essere richiesta anche successivamente alla richiesta della carta.

Genius Card WWF

La prepagata Genius Card WWF è una carta uguale al prodotto base per caratteristiche e costi. Si diversifica però nella grafica, che riporta il logo dell’ente di protezione dell’ambiente e degli animali e un’immagine di un animale, ma soprattutto per la finalità della carta stessa: sostenere le attività dell’associazione.

Per il cliente finale non cambia sostanzialmente nulla rispetto la prodotto descritto fino ad ora; la differenza è che il canone mensile ed i costi di emissione sono devoluti da parte di UniCredit all’associazione del panda.

La nostra opinione

Visto quanto detto fino a qui, la nostra opinione sulla Genius Card di UniCredit non può che essere positiva. Si tratta infatti di un ottimo prodotto per caratteristiche funzionalità, offerto ad un canone interessante.

Il plafond elevato, la semplicità di richiesta ed utilizzo e i numerosi servizi associati sono certamente tre punti a favore della prepagata. La convenienza in particolare è ancora maggiore per le persone che non hanno compiuto trent’anni, che possono usufruire di tutti i servizi della carta a costo zero.

Un unico neo in merito alla carta è dato dalle commissioni, molto diversificate sia per quanto riguarda i costi di prelievo si quelli di ricarica. Tuttavia un po’ di attenzione nella scelta dei canali di ricarica e di prelievo da parte del cliente, può portare l’utilizzo della carta a costi praticamente azzerati.

In questo senso fanno eccezione i soli prelievi all’estero, che possono far aumentare i costi della carta, soprattutto per prelievi frequenti.

La possibilità di usufruire di servizi opzionali, come l’assicurazione, completano il profilo di un prodotto da non sottovalutare per chi cerca una carta prepagata completa ma al tempo stesso semplice per utilizzo e modalità di ricarica.

Punti forti e punti deboli

PRO ↗️
  • Plafond elevato
  • Prelievi gratuiti agli ATM Unicredit
  • Possibilità di cambio del PIN
  • Gratis per gli under 30
CONTRO ↘️
  • Commissioni per prelievi non in euro

Il nostro voto

Convenienza85%
Sicurezza90%
Servizi95%

Cerchi la prepagata N°1? Scopri N26!

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Contatti

Sito web: www.unicredit.it

Assistenza clienti: form online dal sito – chat con operatore

Telefono: numero verde 800 575757 (clienti) – 800 323285 (non clienti)

Foglio informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo




💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA