carta prepagata viabuy
Home » Carte prepagate » Recensioni carte prepagate » Carta prepagata Viabuy

Carta prepagata Viabuy

La recensione che stai per leggere è relativa alla carta prepagata Viabuy, una ricaricabile emessa dalla società PPRO Financial Ltd. La carta in questione si differenzia per molte caratteristiche rispetto alla maggior parte delle prepagate disponibili per il mercato italiano.

Ti spiegheremo nel dettaglio queste sue caratteristiche specifiche, soprattuto in relazione al fatto che si tratta di una carta estera (scopri qui di cosa si tratta) che non prevede requisiti di reddito per l’emissione.

Tratteremo quindi delle caratteristiche della carta, dei costi di emissione e delle commissioni, delle modalità di richiesta, rilascio e ricarica, dedicando spazio alle diverse possibilità di anonimato che la carta Viabuy ti consente. Termineremo infine con un nostro giudizio complessivo sul prodotto.

La carta in sintesi

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
Prepagata Anonima
Carta Conto Viabuy
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: 19,90 eur/anno
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: 50.000 eur
  • Limite Spesa: 2400€ / giorno
  • Limite Prelievo: 2400€ / giorno
Invita un amico, ricevi 25 euro

Due grafiche: oro e nero

Richiedi online senza documenti

No requisiti per l’emissione!

Promozioni in corso

Bonus di 25 euro per ogni amico presentato | CODICE PROMO: personale, scaricabile dall’app | promo senza limiti di tempo

Caratteristiche principali

  • Emittente: PPRO Financial Ltd
  • Circuito: MasterCard
  • Tipo di carta: Carta prepagata con IBAN
  • Conto corrente abbinato: No
  • Limiti: Ricarica annuale e utilizzo massimo 50.000 euro (versamenti variabili a seconda del livello di sicurezza)
  • Contactless: Sì

La carta Viabuy è una prepagata ricaricabile emessa da PPRO Financial, una società inglese autorizzata all’emissione di strumenti di pagamento. Pur non trattandosi di una banca, la società ha i permessi per commercializzare prodotti finanziari, secondo quanto previsto dalle norme che regolano il settore nel Regno Unito.

La prepagata che ti stiamo descrivendo è a tutti gli effetti una carta estera, richiedibile legalmente anche da chi risiede in Italia. La carta Viabuy è una carta dotata di IBAN e per questo viene spesso definita carta conto, pur non avendo alcun conto corrente associato. È emessa su circuito MasterCard ed è dotata di tecnologia contactless, che ti consentono di effettuare i pagamenti anche senza la necessità di inserire la carta nel POS.

Una delle caratteristiche principali della carta è il suo elevato plafond, che insieme all’IBAN, ti permette di utilizzare la prepagata anche in sostituzione di un conto corrente, almeno se hai necessità di base in merito. Dopo l’attivazione, potrai infatti richiedere l’addebito dello stipendio o della pensione, anche se come vedremo nel paragrafo dedicato all’anonimato della carta, questa possibilità è strettamente legata ai limiti annui di ricarica.

La richiesta della carta avviene online e non esistono sportelli sul territorio a marchio Viabuy, anche perché come hai potuto leggere poche righe fa, la società proprietaria del marchio non è un istituto bancario e non sono presenti sedi in Italia.

Diversamente da altre carte prepagate simili per utilizzo e possibilità, Viabuy non è una carta gratuita, in quanto prevede costi di emissioni ed un canone annuo. Tuttavia questa sua peculiarità è bilanciata da alcune caratteristiche specifiche, che ti anticipiamo ma approfondiremo in seguito: la difficoltà di pignoramento e la possibilità di richiesta anche senza garanzie o reddito.

Costi

  • Canone annuo: 19,90 eur (14,90 per le carte aggiuntive)
  • Costo di emissione: 69,90 eur (0 eur per le carte aggiuntive)
  • Costi di ricarica: gratuito con trasferimento da altro conto Viabuy e contanti in banca – 0,9% con bonifico – 1,75% dell’importo per bonifico da conto non in euro e trasferimento da carte
  • Commissioni Prelievo: 5 eur

Quanto elencato sopra, ti permetterà già di capire come la carta Viabuy presenti costi superiori rispetto a quelli medi delle altre carte prepagate. A prescindere dalle eventuali commissioni, significativo è il costo di emissione, da versare però una tantum, cioè una sola volta al momento di richiesta della carta.

È richiesto anche un canone annuo, tuttavia piuttosto contenuto. Tieni però presente che in caso di richiesta di una seconda e terza carta i costi di rilascio vengono azzerati per le carte supplementari, mentre il canone annuo da versare sarà inferiore rispetto a quello della prima carta.

Questo aspetto rende la Viabuy Mastercard prepagata una carta da considerare anche se hai la necessità di avere più strumenti di pagamento, sia per uso personale sia per un utilizzo aziendale, al quale questa carta è autorizzata.

La ricarica non è sempre gratuita; tuttavia le possibilità di ricarica senza tariffa, come ad esempio tramite trasferimento da un’altra Viabuy o in contanti, sono molto semplici da utilizzare e alla portata di gran parte dei potenziali utilizzatori di questo prodotto.

Canone annuo: 19,90 euro

Il possesso di una ricaricabile Viabuy richiede il versamento di un canone annuale, pari a diciannove euro e novanta (cioè meno di due euro al mese). Tuttavia, diversamente da quanto avviene con altre prepagate anche concorrenti, i vantaggi sono giustificati, a partire dalle ampie possibilità di utilizzo che sperimenterai con questo strumento, che ti ricordiamo essere dotato di IBAN, un fattore che consente di utilizzare la carta in molti casi anche in sostituzione di un conto corrente.

Ricariche: gratis in contanti

Non tutte le modalità di ricarica della carta Viabuy sono gratuite; tuttavia è molto semplice azzerare i costi connessi alla ricarica, utilizzando una delle possibilità a tariffa zero. Tra queste citiamo il trasferimento da un’altra carta Viabuy o la ricarica in contanti presso le banche convenzionate.

Carta Conto Viabuy
Vai al Sito »

Limiti di prelievo e utilizzo

  • Importo massimo ricaricabile: 50.000 euro/anno (massimo, in funzione del livello di sicurezza)
  • Limite di spesa: 50.000 euro/anno – 2.400 euro/giorno
  • Limite di prelievo: 2.400 euro/giorno
  • Limite di trasferimento: saldo della carta

La carta Viabuy ti permette di operare con soglie elevate sia per quanto riguarda il plafond annuo, sia per i prelievi e i trasferimenti. Tuttavia quelli indicati sono i limiti massimi per la carta, che però dipendono dal livello di sicurezza ad essa associato. In altri termini, i limiti legati alla carta subito dopo l’emissione sono decisamente inferiori rispetto a quelli massimi che ti abbiamo indicato.

Le diverse possibilità di utilizzo sono strettamente connesse al livello di anonimato della carta stessa. In sintesi, considera che maggiore è il livello di anonimato e inferiori saranno le soglie di utilizzo, e viceversa. Approfondiremo meglio questo aspetto a breve, nel paragrafo dedicato alle domande ricorrenti.

In termini generali possiamo però anticiparti che il plafond di Viabuy è nettamente superiore rispetto a quello di altre carte prepagate e che di conseguenza il suo utilizzo è soggetto a pochissime limitazioni per quanto riguarda le soglie di spesa. Anche le possibilità di prelievo e di spesa giornaliere sono molto elevate e possono di conseguenza soddisfare i bisogni di utilizzo di solito legati ad un prodotto di questa tipologia.

Plafond: l’importo massimo ricaricabile

Il plafond annuo molto alto rende la carta Viabuy una soluzione se cerchi un prodotto in grado di svolgere le funzioni più comuni di un conto corrente, ma anche per l’azienda o il professionista alla ricerca di una carta principale o aggiuntiva rispetto ad altri prodotti bancari.

Ricarica massima giornaliera illimitata

Anche la ricarica massima giornaliera sottosta agli stessi limiti del plafond annuo, il che ne consente un utilizzo praticamente illimitato. Come anticipato, ti rimandiamo però ai limiti connessi ai diversi gradi di anonimato per conoscere i dettagli delle ricariche massime effettuabili.

Limite di prelievo contanti giornaliero

La Viabuy ricaricabile ti consente di prelevare un importo massimo più che adeguato alle esigenze di spesa media e comunque superiore rispetto a molti prodotti analoghi. A questo proposito non dimenticare però che limiti al prelievo potrebbero essere fissati da chi gestisce gli sportelli ATM, che di solito non consentono di prelevare cifre elevate.

A chi si rivolge?

La prepagata Viabuy è una carta ricaricabile semplice da richiedere e da utilizzare, che in linea di massima può essere utilizzata da tutti. Tuttavia la carta è in grado di soddisfare le esigenze di alcune tipologie di utilizzatori, ed in particolare:

  • Giovani: questa carta, diversamente da quanto accade in altri casi, non necessita di garanzie o di documenti di reddito per essere emessa. L’unico requisito per il rilascio è infatti la maggiore età (e al residenza in uno dei paesi UE). Per questo è un prodotto richiedibile anche dai giovani, che potrebbero trarne vantaggio grazie alla presenza di un IBAN e del plafond elevato, che consente anche di ricevere pagamenti e addebiti ricorrenti.
  • Protestati o cattivi pagatori: l’assenza di requisiti reddituali rende possibile richiedere la carta anche dai cosiddetti “cattivi pagatori” e più in generale da tutti coloro che al momento non sono in grado di dimostrare una storia bancaria o un reddito certo. Viabuy non verifica infatti la condizione reddituale, concedendo la prepagata a chiunque ne faccia richiesta (almeno per quanto riguarda il primo livello di utilizzo/anonimato).
  • Aziende e professionisti: la carta può essere richiesta anche dalle aziende o dai titolari di una partita IVA. Ciò consente di farne uno strumento di pagamento da utilizzare ai fini aziendali, ma rende possibile l’utilizzo della carta anche per la ricezione di bonifici. Inoltre la possibilità di richiedere fino a due carte aggiuntive (con un canone ridotto), ne estende le possibilità di utilizzo, ad esempio per chi cerca degli strumenti di pagamento da affidare a collaboratori o per le aziende gestite da più soci.

Come richiedere Viabuy: il procedimento passo a passo

Tempo richiesto: 2 minuti.

  1. Ordinare la carta

    Richiedere Viabuy è semplicissimo: dovrai infatti selezionare il comando “ordinare la carta” e inserire i tuoi dati anagrafici.

  2. Scegli il colore

    Ti sarà chiesto di scegliere il nome che vuoi che compaia sulla carta e il colore. Puoi scegliere tra la versione oro o quella nera. Le due carte sono uguali per caratteristiche, ma si differenziano per la grafica.

  3. Inserisci l’indirizzo di spedizione

    Scegli dove vuoi che ti venga recapitata la carta.

  4. Paga il costo di rilascio + il canone annuo

    Effettua il pagamento della quota richiesta per il rilascio e del canone annuo.

A questo punto, non dovrai che attendere l’arrivo della carta, che di norma viene spedita nell’arco di ventiquattro ore. Dopo la ricezione potrai procedere all’attivazione come indicato sulla comunicazione che troverai allegata alla carta stessa.

La procedura di richiesta non richiede l’invio dei documenti personali e per questo motivo Viabuy è considerata una carta anonima.

Rispondiamo ora ad alcune delle domande più comuni sulla prepagata Viabuy.

Carta Conto Viabuy
Vai al Sito »

FAQ

Viabuy è una carta anonima?


Viabuy può essere considerata una carta anonima, in quanto nella procedura di emissione sono richiesti solo i dati personali del richiedente, ma non c’è l’obbligo di presentare nessun documento di identità. Di conseguenza la reale identità dell’intestatario della carta rimane praticamente sconosciuta, se non appunto per quanto dichiarato nel modulo di emissione.

In precedenza ti abbiamo però detto che le possibilità di utilizzo della carta sono legate strettamente al livello di anonimato e di sicurezza. Ecco come funziona questo aspetto.

Come funzionano i livelli di anonimato di Viabuy?


Viabuy prevede tre diversi livelli di anonimato. IDV1 corrisponde al livello di sicurezza base, comune a tutte le carte appena emesse. Il livello di anonimato è maggiore rispetto a quello dei livelli successivi, ma le possibilità di utilizzo della carta sono più limitate. In particolare è possibile ricevere ricariche per un massimo di 250 euro al mese, che scendono a 200 euro nel caso di ricarica tramite carte di credito o di debito. I bonifici inoltre non possono superare la soglia dei 1.000 euro, mentre i prelievi sono limitati ad un massimo di 100 euro.

IDV2 è il secondo livello di sicurezza, richiedibile una volta ricevuta ed attivata la carta. Consente di operare con limiti meno stringenti, ma per ottenerlo è necessario inviare un documento di identità e uno che certifichi la tua residenza, diminuendo quindi l’anonimato della carta.
Per quanto riguarda l’operatività, questo livello consente di ricaricare fino ad un massimo di 15.000 euro all’anno, con la limitazione di un massimo di 1.000 euro al mese se la ricarica avviene tramite carte di pagamento. La soglia per i prelievi si innalza invece a 800 euro, senza limiti mensili.

Il terzo livello di sicurezza, detto IDV3, è quello a cui corrisponde il minor grado di anonimato. Oltre ai documenti già richiesti per il livello precedente, in questo caso è necessario anche dimostrare la provenienza dei fondi ricaricati sulla carta. A questo livello è però possibile raggiungere l’operatività massima della carta, utilizzando quindi i limiti massimi già descritti in precedenza nelle caratteristiche generali.

Carta Viabuy è pignorabile?

Anche le carte ricaricabili sono proprietà riferite ad un soggetto e per questo motivo concorrono al suo patrimonio. Viabuy non fa eccezione e questo significa che, almeno in linea teorica, anche questa ricaricabile può essere soggetta ad un pignoramento.
Ti ricordiamo inoltre che in fase di dichiarazioni dei redditi, anche le somme ricevute o depositate su questo tipo di strumenti di pagamento devono essere dichiarate, secondo quando previsto dalle norme in vigore. Tuttavia Viabuy è una carta estera, appartenente ad una società con sede nel Regno Unito. Questo aspetto rende molto più complessa una procedura di pignoramento, che se non impossibile, diventa però più difficile rispetto al pignoramento di altre carte ricaricabili.

Come ricaricarla

Sono diverse le modalità attraverso le quali è possibile ricaricare una carta Viabuy:

  • bonifico
  • carte di pagamento
  • trasferimento fondi
  • contanti

Bonifico bancario

Viabuy può essere ricaricata tramite un bonifico bancario, proveniente da un conto intestato alla stessa persone a cui è stata concessa la carta o a terzi. Il bonifico può essere effettuato da qualsiasi conto, anche in valuta diversa dall’euro. In questo caso è previsto il pagamento di una commissione sulle somme ricevute; per tutti i dettagli su commissioni e tariffe ti rimandiamo però al foglio informativo della carta prepagata.

I tempi di accredito del bonifico dipendono dalla banca a cui appartiene il conto di chi ha emesso il bonifico stesso. In alcuni casi potresti usufruire dell’accredito immediato, sempre a seconda delle possibilità date dalla banca che emette il bonifico.

Carte di pagamento

Viabuy può essere ricaricata anche tramite altre carte di pagamento, di debito, di credito o ricaricabili, tramite un trasferimento di fondi. Se scegli questa modalità di ricarica, ti viene applicata una commissione percentuale sulla somma trasferita.

Trasferimento fondi

Puoi ricaricare la prepagata Viabuy anche tramite un trasferimento di fondi, ad esempio da un’altro account Viabuy o tramite altri sistemi di invio di denaro, come TrustPay o Paysafecard.

Ricarica in contanti

La carta Viabuy può essere ricaricata anche in contanti, sia presso uno sportello bancario sia tramite gli ATM abilitati a questo tipo di funzione. Questa modalità di ricarica è gratuita, ma potrebbero essere applicate commissioni da chi fornisce il servizio. Potrai conoscere gli ATM e le banche convenzionate dal sito Viabuy.

La nostra opinione

Hai già avuto modo di leggere le caratteristiche principali della carta e abbiamo evidenziato come alcune di queste rappresentino dei vantaggi che non possono che farci esprimere un giudizio complessivamente positivo sulla carta Viabuy. In particolare ci riferiamo al plafond elevato, alla possibilità di richiesta anche da parte di chi non è in grado di fornire garanzie e dalla difficoltà di pignoramento.

Queste caratteristiche distinguono Viabuy dalla maggioranza delle altre carte prepagate; soprattutto il plafond elevato è peculiare per questo tipo di prodotto. A questo proposito però è anche necessario precisarti che le possibilità effettive di utilizzo sono dipendenti dai livelli di sicurezza.

Ad ogni modo, la facilità di emissione e i requisiti minimi richiesti, la rendono una carta adatta praticamente a tutti. Oltre che per l’utilizzo da parte dei privati, Viabuy si presta ad essere utilizzata anche come carta aziendale, anche per la ricezione di pagamenti.

Il canone tutto sommato contenuto e la possibilità di richiesta di carte aggiuntive ad un costo ridotto, rendono Viabuy un prodotto da prendere in considerazione per se cerchi una carta con IBAN, semplice da utilizzare e funzionale. La rapidità di richiesta e di emissione, unita alla possibilità di scelta della grafica in due diversi colori, completano il profilo di una carta che si distingue nella categoria dei prodotti prepagati.

Punti forti e punti deboli

I pro

  • Plafond elevato
  • Carta anonima
  • Anche per pignorati e cattivi pagatori
  • Rapidità di emissione

E i contro di carta Viabuy

  • Costo di emissione elevato
  • Canone annuo da pagare in anticipo
Carta Conto Viabuy
Vai al Sito »

Contatti

Sito web: https://www.viabuy.com
Assistenza clienti: email: service.it@viabuy.com – telefono +44 (203) 8850005 – 0080048437776 (solo per blocco carte, non è un numero verde)

Foglio informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo


Cerchi le Migliori Prepagate?
PREPAGATA N°1 CLASSIFICA

Prepagata N°1 - 2021

✔️ Con IBAN
✔️ Gestione da smartphone
✔️ Registrati in 5 min
✔️ Bonifici Istantanei

👉 Clicca qui per la classifica completa