CheScelta
Carta prepagata Widiba
Home » Carte prepagate » Recensioni carte prepagate » Carta prepagata Widiba

Carta prepagata Widiba

La recensione che segue è dedicata alla carta prepagata Widiba Maxi, una ricaricabile emessa dall’omonima banca.

Potrai leggere tutti i dettagli che dovresti conoscere prima di scegliere questa carta, come i costi di rilascio e le commissioni di ricarica e prelievo, le caratteristiche specifiche, le possibilità di utilizzo e i profili di utilizzatori che maggiormente potrebbero trovare interessante questo prodotto.

Concluderemo con le nostre impressioni su questo prodotto, di cui potrai leggere gli aspetti positivi e quelli meno vantaggiosi. Iniziamo da una panoramica delle caratteristiche della carta.

La carta in sintesi

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
Perfetta per acquisti OnLine
Carta Widiba Maxi
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: 10 euro/anno
  • Circuito: Visa
  • Limite Ricarica: 10.000€
  • Limite Spesa: illimitato
  • Limite Prelievo: 1.000€ / giorno
Prelievi fino a 1.000 eur/giorno

Plafond annuo elevato

Acquisti online sicuri con “3D Secure”

Caratteristiche principali

  • Emittente: Widiba S.p.A. (Gruppo Montepaschi – Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A)
  • Circuito: Visa Electron
  • Tipo di carta: Carta prepagata con IBAN
  • Conto corrente abbinato: Sì
  • Limiti: ricarica annuale e utilizzo massimo 10.000 euro
  • Contactless: Sì

La carta Widiba Maxi è una carta prepagata ricaricabile emessa dall’omonima banca, appartenente al Gruppo Montepaschi. Widiba nasce infatti come banca online del gruppo MPS, nonostante sia a tutti gli effetti un marchio bancario a sé stante. Carta Maxi è una prepagata contactless a cui è associato un IBAN; la carta opera sul circuito internazionale Visa Electron, che consente l’utilizzo sia in Italia sia all’estero, anche in paesi con valuta diversa dall’euro.

Diversamente da altre carte prepagate simili per caratteristiche, Maxi di Widiba è richiedibile solo dai possessori di un conto corrente Widiba; questo significa che il suo rilascio è condizionato dall’apertura di un conto corrente. Come vedremo più nel dettaglio in seguito, si tratta complessivamente di un buon prodotto bancario, con caratteristiche analoghe a quelle delle altre prepagate presenti al momento sul mercato.

Come già detto qualche riga fa, la carta prepagata Widiba è dotata di codice IBAN, il che la rende adatta alla ricezione ed all’invio di bonifici bancari, oltre a consentire la possibilità di attivare gli addebiti ricorrenti, seppure con il limite derivante dal plafond annuo previsto dalla carta.

La presenza di un plafond annuo, seppure elevato rispetto ad altre carte ricaricabili, non consente di utilizzare la prepagata Maxi in totale sostituzione di un conto corrente, anche perché come già detto il prodotto è riservato solo a chi ha un conto corrente attivo. La carta nasce infatti con l’intento di soddisfare le esigenze della clientela già in possesso di un conto, ma che necessita comunque di uno strumento di pagamento aggiuntivo rispetto alla carta di debito o di un’eventuale carta di credito associata al conto.

È possibile gestire la ricaricabile Widiba Maxi sia tramite internet banking sia con l’app pensata per il conto corrente, disponibile sia per il sistema operativo Android sia per iOS.

Costi

  • Canone annuo: 10 eur
  • Costo di emissione: gratuito
  • Costi di ricarica: gratuito con bonifico e ricarica dal conto corrente associato – 1,00 eur tramite ATM del Gruppo MPS
  • Commissioni Prelievo: 0 eur da ATM Gruppo MPS – 2 eur da ATM delle altre banche e all’estero (se in euro) – 4 eur + 1% in valuta diversa dall’euro

Come si evince dalle condizioni riassunte sopra, i costi connessi a carta Widiba Maxi sono piuttosto contenuti per quanto riguarda il canone annuo. Le commissioni potrebbero invece diventare importanti nel caso si effettuino molti prelievi su sportelli non appartenenti al Gruppo MPS o all’estero in valuta diversa dall’euro. In questo caso infatti è richiesta una commissione di prelievo fissa piuttosto importante, a cui si aggiunge una commissione percentuale.

Limitate invece le spese relative alla ricarica della carta prepagata, gratuite tranne nel caso di ricarica tramite gli sportelli ATM.

Costo di emissione: gratis!

La richiesta e l’emissione della carta, così come la sua attivazione e la spedizione a domicilio sono del tutto gratuite. Ricordiamo però la necessità di possedere un conto corrente, i cui costi sono variabili a seconda della tipologia di conto e di servizi associati.

Canone annuo: 10 euro per tre anni

Widiba Maxi richiede il pagamento di un canone annuo di 10 euro, per tre anni, cioè per il periodo di validità della carta, aggiuntivi rispetto agli eventuali costi del conto corrente ad essa correlato.

Ricariche: gratis online!

La ricarica della carta Maxi è gratuita se effettuata tramite un bonifico bancario o attraverso il conto corrente collegato alla carta stessa. L’unico caso nel quale è richiesto il pagamento di una commissione, è la ricarica tramite ATM, possibile però solo sugli sportelli automatici delle banche del Gruppo MPS. Le ricariche annuali complessive non possono superare il plafond massimo previsto, comunque piuttosto elevato per un prodotto di questo tipo.

Ritirare contanti? Gratis agli sportelli del Gruppo

La carta consente di prelevare contanti da tutti gli sportelli ATM che accettano carte Visa. A seconda dello sportello e delle valuta però, e possono essere presenti commissioni di prelievo. La richiesta di contanti è infatti sempre gratuita agli sportelli automatici delle banche del Gruppo MPS, mentre per le altre banche o per i prelievi in valuta diversa dall’euro, è prevista una commissione, come indicato sopra.

Carta Widiba Maxi
Attiva Gratis »

Limiti di prelievo e utilizzo

  • Importo massimo ricaricabile: 10.000 euro/anno
  • Limite di spesa: 10.000 euro/anno – nessun limite giornaliero
  • Limite di prelievo: 1.000 euro/giorno
  • Limite di trasferimento: saldo della carta

Come si può intuire da quanto riassunto sopra, la carta prepagata Maxi consente di effettuare spese giornaliere, prelievi e trasferimenti per importi più che adeguati rispetto alle esigenze medie. I limiti sono più elevati rispetto a quelli previsti da altre carte analoghe per caratteristiche e commissioni. Significativa è la possibilità di prelievo di contanti, che prevede un limite giornaliero molto elevato.

Anche la soglia di spesa e utilizzo annuo è in grado di rispondere alle esigenze della maggior parte degli utilizzatori, soprattutto se si considera che la prepagata è pensata come uno strumento di pagamento aggiuntivo rispetto alle altre carte di pagamento collegate al conto corrente.

Plafond: Importo massimo ricaricabile

Il plafond annuo importante la rende però adatta a molteplici utilizzi, sia per quanto riguarda le spese online, sia per le spese offline ed i prelievi, sia in Italia sia all’estero. La soglia di spesa di Widiba Maxi ne fa una carta adatta anche ad utilizzo piuttosto frequente, soprattutto considerando che non è presente un limite di spesa, se non appunto quello annuo.

Importo ricarica massima giornaliera

Diversamente da altre carte ricaricabili, la prepagata Widiba Maxi non prevede un importo massimo ricaricabile giornalmente, il che ne rende l’utilizzo molto più semplice, soprattutto nel caso non si abbia la possibilità di effettuare una ricarica in tempi brevi, come potrebbe avvenire durante un viaggio all’estero.

Limite di prelievo contanti giornaliero

La ricaricabile Maxi permette di prelevare fino ad un massimo di 1.000 euro al giorno. Questo limite è molto elevato, rispetto a quanto previsto per carte simili, Si tenga però presene che il limite per il singolo prelievo è invece di 250 euro e che potrebbero essere previste altre limitazioni se il prelievo è effettuato su sportelli non appartenenti a banche del Gruppo.

A chi è rivolta?

La carta prepagata Maxi Widiba Start è un prodotto molto facile da utilizzare, ma che permette al tempo stesso di effettuare la maggior parte delle operazioni più comuni. Per questo è adatta praticamente per tutti gli utilizzatori; abbiamo però individuato alcuni profili che potrebbero considerare la carta per alcune sue caratteristiche specifiche.

  • Genitori: la prepagata ben si presta ad essere affidata ai figli, sia per un uso continuativo sia occasionale, come ad esempio per un viaggio. L’impossibilità di utilizzo oltre al saldo presente e la semplicità di controllo al rendono uno strumento perfetto per chi vuole concedere maggiore autonomia ai figli, concedendo loro uno strumento di pagamento, pur controllando spese e movimenti effettuati grazie all’app o all’online banking.
  • Chi ama lo shopping online: grazie al sistema 3D Secure, carta Maxi può essere tranquillamente utilizzata anche per gli acquisti online. Il sistema di sicurezza invia infatti una password al numero di telefono registrato, necessaria per concludere l’ordine. In questo modo si ha la garanzia che nessuno possa utilizzare la carta di pagamento in modo fraudolento.
  • Viaggiatori: chi viaggi all’estero per motivi di svago o di lavoro, potrebbe trovare nella carta uno strumento molto utile, in quanto l’utilizzo del circuito Visa Electron ne permette un utilizzo in moltissimi stati del mondo. La possibilità di effettuare prelievi e pagamenti con un plafond importante, la rendono adatta alla maggior parte delle esigenze di viaggio, sia in caso di spostamenti frequenti sia saltuari.

Come richiederla?

Come abbiamo già avuto modo di accennare, la richiesta della prepagata Widiba può essere effettuata solo da chi possiede un conto corrente Widiba. In questo caso è possibile cliccare sull’opzione “richiedi carte” del menu presente nel sito e seguire la procedura. La banca è già in possesso dei dati e per questo il processo di richiesta di solito molto breve.

La carta può essere richiesta sia contestualmente all’apertura del conto, sia in un fase successiva. Chi invece non è ancora correntista Widiba dovrà necessariamente aprire un conto corrente per poter accedere alla richiesta di emissione della carta. L’apertura del conto avviene interamente online.

In seguito all’approvazione della richiesta, la carta è spedita all’indirizzo indicato tramite corriere espresso. Solitamente sono necessari al massimo 5 giorni lavorativi per la ricezione.

Carta Widiba Maxi
Attiva Gratis »

Come ricaricarla

Le modalità di ricarica della prepagata Widiba sono tre: bonifico, internet/mobile banking o sportello ATM. Vediamo nel dettaglio le possibilità ed i limiti di queste tre opzioni.

Bonifico bancario

La prima modalità per ricaricare la carta prepagata Widiba, è quella di effettuare un bonifico bancario. La carta è dotata infatti di IBAN, caratteristica che consente di riceve bonifici da chiunque. Il bonifico può essere effettuato sia dal possessore della carta, sia da una persona diversa; per questo motivo è possibile richiedere l’accredito dello stipendio o di altre entrate, facendo però attenzione a non superare la soglia annuale prevista dalla carta.

I tempi di ricezione ed eventuali costi connessi all’emissione del bonifico dipendono dalla banca titolare del conto dal quale il bonifico viene effettuato. Di solito non sono necessari più di una paio di giorni per ricevere l’accredito. Esistono però banche che offrono la possibilità di effettuare un bonifico immediato, cioè d trasferire in tempo quasi reale i soldi dal conto di provenienza alla carta prepagata.

Internet e mobile banking

La seconda modalità di ricarica della prepagata Maxi, è la ricarica tramite il sito internet della banca, anche in versione mobile. Come abbiamo già detto, è possibile richiedere questa prepagata solo nel caso in cui si sia già in possesso di un conto corrente Widiba, dal quale si può effettuare uno spostamento di fondi sulla carta.

Tramite ATM

La terza e ultima possibilità di ricarica della carta è tramite uno sportello ATM di una delle banche del gruppo.

La ricarica non è invece possibile dagli ATM di altre banche; per questo la modalità di ricarica più semplice per questo prodotto è sicuramente quella tramite IBAN, o attraverso il sito della banca nel caso in cui la ricarica venga effettuata dal titolare della carta stessa.

L’app Widiba

Come ribadito più volte, la carta Maxi Widiba è strettamente correlata al conto corrente. Per questo motivo non ha un’app dedicata esclusivamente alla carta, come avviene invece per prodotti concorrenti, ma l’app di gestione è la stessa del conto corrente.

Ad ogni modo si tratta di un’app molto semplice da utilizzare ed intuitiva, disponibile per i principali sistemi operativi. Tramite l’app è possibile attivare il servizio di alert per le spese effettuate con la carta Widiba, in modo da poter sempre monitorare gli utilizzi della carta prepagata.

La nostra opinione

Come avrai già intuito da quanto abbiamo descritto nei paragrafi precedenti, il nostro giudizio sulla carta Maxi Widiba è sostanzialmente positivo. La carta presenta infatti alcuni punti di forza che la distinguono rispetto ad altri prodotti analoghi sul mercato. Tuttavia Maxi Widiba ha anche alcuni aspetti non altrettanto positivi, anche se marginali. Tra i punti di forza della ricaricabile spicca sicuramente il canone annuo, decisamente contenuto.

L’impatto delle commissioni è invece difficile da stabilire a priori, in quanto è dipendente dall’uso che si farà della carta. Con un po’ di attenzione, la maggior parte delle commissioni sono però evitabili, come nel caso dei prelievi, che consigliamo di effettuare presso gli sportelli del Gruppo, ovviamente se e quando possibile.

Uno dei punti a favore di questo prodotto è sicuramente il plafond annuo, elevato rispetto a quello previsto da altre carte ricaricabili simili. Interessante è anche l’assenza di un limite di spesa giornaliero o mensile, che corrisponde al saldo presente sulla carta.

Molto utile è la possibilità di effettuare prelievi e pagamenti anche all’estero, grazie all’appartenenza della carta al circuito Visa, uno dei più diffusi. Tra i punti meno favorevoli citiamo invece la necessità di avere un conto corrente, fattore che non consente di utilizzare la carta Maxi in sostituzione del conto stesso, nonostante la prepagata sia dotata di un IBAN e consenta quindi la ricezione di bonifici.

Punti forti e punti deboli

PRO ↗️
  • Zero costi di emissione e attivazione
  • Canone annuo contenuto
  • Circuito Visa
  • Pagamenti contactless
  • Rapidità di emissione
  • Acquisti online sicuri con “3D sicure”
CONTRO ↘️
  • Riservata a chi ha un conto corrente Widiba o ne chiede l’apertura

Il nostro voto

Convenienza80%
Sicurezza90%
Servizi90%
Carta Widiba Maxi
Attiva Gratis »

Contatti

Sito web: https://www.widiba.it
Assistenza clienti: chat (da app e sito web) – numero verde 800 225577

Foglio informativo

scarica file Scarica Foglio Informativo

Vota questo articolo

💳 Carta Prepagata N°1

Carta N26 (base)
Attiva Gratis »
Clicca qui per la classifica completa!

Cerchi le Migliori Prepagate ?
Scopri la Classifica