CheScelta
carte prepagate per Google Pay
Home » Carte prepagate » Tipologie di carte prepagate » Carte prepagate per Google Pay

Carte prepagate per Google Pay

Vota questo articolo

Questa guida è dedicata alle carte prepagate per Google Pay. Scoprirai la storia di questo sistema di pagamento, cos’è, come funziona, le questioni relative alla sicurezza e quali sono le carte prepagate per Google Pay.

Le migliori prepagate per pagamenti con smartphone

Di seguito trovi una lista delle prepagate che supportano sistemi di pagamento Google Pay, Apple Pay, Samsung Pay

Prepagata
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione Gratis
Perfetta per Viaggiare
Carta Conto N26 (base)
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: Gratis
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: Illimitato
  • Limite Spesa: 5000€ / giorno
  • Limite Prelievo: 2500€ / giorno
Prelievi gratis anche all'estero (in euro)
PROMO LAMPO

Promo: 15€ se Inviti Amico

Richiedi in 8 minuti (gratis)

CANONE GRATIS!

Economica e Moderna
Carta Conto Hype (start)
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: 0 euro/mese
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: 2500€
  • Limite Spesa: 999€ / giorno
  • Limite Prelievo: 250€ / giorno
Prelievi gratis anche all'estero
PROMO LAMPO

Promo: Bonus 10€ di benvenuto

Cashback sugli acquisti

CANONE GRATIS!

Vai al Sito »
Codice Promo: GIFT10
Polizza Viaggi Inclusa
Carta Conto N26 Black
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: 9,90 euro/mese
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: Illimitato
  • Limite Spesa: 5000€ / giorno
  • Limite Prelievo: 2500€ / giorno
Prelievi gratis anche in valuta estera
PROMO LAMPO

Promo: 15€ se Inviti Amico

Richiedi in 8 minuti (gratis)

Assicurazione viaggi e acquisti inclusa

Polizza Viaggi + Offerte
Carta Conto N26 Metal
Scarica scheda di sintesi
  • Prepagata: Con IBAN
  • Canone: 16,90 euro/mese
  • Circuito: Mastercard
  • Limite Ricarica: Illimitato
  • Limite Spesa: 5000€ / giorno
  • Limite Prelievo: 2500€ / giorno
Prelievi gratis anche in valuta estera
PROMO LAMPO

Promo: 15€ se Inviti Amico

Richiedi in 8 minuti (gratis)

Assicurazione inclusa e offerte partner

Da Android Pay a Google Pay

Cominciamo dalla storia del sistema di pagamento G Pay.Google Pay è un metodo di pagamento di proprietà di Google Inc., la società nota soprattutto per l’omonimo motore di ricerca e per le applicazioni ad esso associate. Nasce come Google Pay nel 2018, ma le sue origini risalgono a qualche anno prima. Infatti esso deriva da un sistema denominato Android Pay, che si è evoluto negli anni fino alla forma attuale, dopo la fusione con il sistema Google Wallet.

Google Pay, noto anche come G Pay, è un sistema di pagamento per i negozi fisici e per le transazioni online, che in alcuni stati estende le proprie funzioni anche al trasferimento di denaro in tempo reale. Nel nostro paese l’introduzione di Google Pay è molto recente; esso è stato infatti lanciato nel Settembre 2018, mentre negli USA opera dal 2015, pur con successivi cambi di organizzazione.

Il passaggio da Android Pay alla forma attuale è indice di uno dei cambiamenti essenziali del servizio di pagamento. Da sistema pensato per i dispositivi Android, esso è stato esteso anche al sistema operativo iOS, con la possibilità di essere quindi utilizzato su smartphone e dispositivi mobili di tutti i principali marchi, Apple incluso.

Come funziona Google Pay

Il pagamento tramite Google Pay per carta prepagata (o carta di credito), avviene tramite la tecnologia NCF, che consente di trasmettere dati senza un contatto fisico tra dispositivo di pagamento POS e carta di credito o prepagata.

Per effettuare un pagamento in un negozio fisico è quindi sufficiente avvicinare lo smartphone o lo smartwatch al POS. Successivamente è necessario identificarsi sul dispositivo tramite impronta digitale o passcode. Il sistema funziona quindi come un pagamento contactless con carta, con il quale condivide anche il limite dei 25 euro, oltre i quali è richiesto l’inserimento di un ulteriore codice di sicurezza.

Il codice viene comunicato sul dispositivo stesso tramite l’invio di un SMS o di una chiamata. Per i pagamenti inferiori a questa cifra invece non è richiesto l’inserimento del codice.

Google Pay consente di associare un numero infinito di carte di pagamento, diversamente da altri sistemi di pagamento simili che prevedono un tetto massimo al numero di carte associate all’account.

È inoltre possibile effettuare pagamenti online, selezionando Google Pay come metodo di pagamento sui siti abilitati. In questo caso il limite del pagamento stesso è funzionale al plafond presente sulla carta di credito o all’importo residuo sulla carta ricaricabile.

La sicurezza nei pagamenti con Google Pay

Probabilmente ti starai chiedendo se pagare con una prepagata per Google Pay sia sicuro. Il metodo di pagamento è definito come molto sicuro dalla stessa società, in quanto ogni transazione avviene attraverso la trasmissione di un codice univoco. Google Pay crea cioè una carta virtuale associata ad ogni singolo pagamento, che permette quindi di mantenere al sicuro i dati della carta associata.

In caso di furto o di perdita del dispositivo mobile, è invece sempre possibile scollegare i metodi di pagamenti associati, in modo da non consentire l’utilizzo del dispositivo per i pagamenti non autorizzati. Tuttavia la necessità di inserire la propria impronta digitale o un pass code garantisce la quasi impossibilità di utilizzo da parte di terzi.

Carte prepagate per Google Pay

Nelle righe precedenti ti abbiamo detto che è possibile associare una carta prepagata a Google Pay. Abbiamo parlato genericamente di prepagata in quanto non esiste ancora una vera e propria carta prepagata per Google Pay. Con questa definizione si intendono infatti le carte abilitate all’utilizzo con questo sistema di pagamento.

Sono moltissime le banche che hanno un accordo con G Pay per i pagamenti e non è quindi complesso trovare una carta prepagata abilitata. Se sei già in possesso di una prepagata recente, è probabile che essa possa essere associata a G Pay.

Se invece non ne hai ancora una ma vorresti una prepagata per Google Pay, ti consigliamo di verificare questa possibilità nelle funzionalità della carta. Di solito le banche emittenti sottolineano le varie possibilità di associazione ai circuiti di pagamento legati a marchi tecnologici, come Samsung Pay o Apple Pay, per citare i più noti.

Le prepagate Google Pay non sono quindi carte specifiche; tieni quindi presente che questa funzione può essere presente sia carte standard, sia su carte più evolute, come ad esempio le carte prepagate black.

Per conoscere tutti i sistemi di pagamento associabili ad una carta prepagata, ti consigliamo di consultare anche le altre guide presenti sul sito.

💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA