CheScelta
revolut vs monese

Revolut vs Monese

Nel confronto che segue paragoneremo tra loro le caratteristiche delle carte ricaricabili Revolut e Monese. Si tratta di due prepagate che condividono molti aspetti, ma che allo stesso tempo si differenziano per alcune caratteristiche.

Dopo averne confrontato gli aspetti principali valuteremo i due prodotti per quanto riguarda i costi e le soglie di utilizzo. Dedicheremo successivamente alcuni paragrafi per analizzare gli aspetti principali e dell’altra carta, concludendo con due paragrafi nei quali spiegheremo perché sia meglio scegliere Revolut o Monese. Dedichiamoci ora alle caratteristiche principali delle due carte.

Revolut vs Monese in sintesi

 
Carta prepagata Revolut Standard
Carta conto Monese Simple
Con Iban
Con Iban

Canone
Canone

Gratis

Gratis

Circuito
Circuito

Mastercard

Mastercard

Limite Ricarica
Limite Ricarica

Illimitato

Illimitato

 

Prima di iniziare il confronto è però necessaria una precisazione. In questa sede paragoneremo tra loro il piano Standard di carta Revolut e il piano Simple per Monese. Entrambe offrono infatti la possibilità di sottoscrivere diversi profili; rimandiamo alle recensioni complete dell’una e dell’altra per conoscere tutti gli aspetti in merito.

Se confrontassimo esclusivamente gli aspetti principali di queste due carte potremmo dire che si equivalgono per quanto riguarda le loro caratteristiche. Si tratta infatti in entrambi i casi di carte prepagate dotate di IBAN e della tecnologia contactless. 

La presenza dell’IBAN consente alle carte di inviare e ricevere bonifici, mentre la tecnologia contactless consente di effettuare pagamenti senza la necessità di inserire la carta nel POS.

Un altro aspetto che accomuna le carte Revolut e Monese è il circuito di appartenenza; entrambe lavorano infatti con MasterCard, uno dei circuiti più diffusi a livello mondiale, fattore che consente di utilizzare sia l’una sia l’altra carta praticamente ovunque nel mondo.

Un altro fattore che accomuna queste due carte di pagamento è l’assenza di un canone mensile. Questo significa in altri termini che sia Monese sia Revolut possono essere considerate delle carte prepagate gratuite.

La somiglianza tra questi due prodotti riguarda anche il limite di ricarica; né l’una né l’altra carta hanno infatti individuato una soglia massima agli importi che è possibile ricaricare sulla carta stessa.

Dopo aver parlato delle caratteristiche generali delle due carte analizziamo più approfonditamente i costi connessi al rilascio e all’utilizzo.

I costi

 
Carta prepagata Revolut Standard
Carta conto Monese Simple
Canone annuo
Canone annuo

Gratuito

Gratuito

Costo di emissione
Costo di emissione

5 eur

Gratuito

Costi di ricarica
Costi di ricarica

Gratuito

Gratuito

Commissioni di prelievo
Commissioni di prelievo

Gratuito fino a 200€ (oltre: 2% dell’importo)

Gratuito fino a 200€ (oltre: 2% dell’importo)

 

Come abbiamo avuto modo di anticipare nel paragrafo precedente, sia Revolut sia Monese sono due carte gratuite. Questo significa cioè che non sarà necessario versare un canone periodico per l’utilizzo della carta.

Ciò che differenzia le tue carte è il costo relativo all’emissione della carta stessa. Revolut richiede infatti il pagamento di una quota una tantum, da versare cioè solo alla richiesta della prima carta. Questa tariffa non è invece presente per la carta concorrente che può essere sempre richiesta gratuitamente.

Le carte tornano ad essere molto simili per quanto riguarda i costi di ricarica; infatti entrambe prevedono la possibilità di ricaricare gratuitamente. Questo fattore è piuttosto importante nella scelta di una carta prepagata in quanto talvolta anche le carte gratuite prevedono delle commissioni sulle operazioni, fattore che contribuisce talvolta ad annullare i vantaggi dell’utilizzo di una carta gratuita.

Le due carte oggetto del nostro confronto presentano commissioni identiche anche vedere quanto riguarda i prelievi di contante. Si tratta di una condizione piuttosto anomala in quanto solitamente le carte prepagate individuano commissioni molto diverse per quanto riguarda questo aspetto.

In questo caso è possibile prelevare fino alla soglia massima di duecento euro mensili senza il pagamento di alcuna commissione. Superata questa soglia verrà invece applicata una tariffa percentuale sull’importo prelevato, che sia per Monese sia per Revolut è pari al 2%.

Confrontiamo ora questi due strumenti di pagamento per quanto riguarda i limiti di utilizzo ed il tetto massimo alle operazioni che possibile svolgere.

I limiti di prelievo e di utilizzo

 
Carta prepagata Revolut Standard
Carta conto Monese Simple
Importo massimo ricaricabile
Importo massimo ricaricabile

Illimitato

Illimitato

Limite di spesa
Limite di spesa

Illimitato

7000 eur/giorno

Limite di prelievo
Limite di prelievo

250 eur/giorno

300 eur/giorno

Limite di trasferimento
Limite di trasferimento

Illimitato

Illimitato

 

Come Abbiamo già avuto modo di accennare in precedenza entrambe le carte non hanno individuato un limite massimo all’importo che è possibile ricaricare. Questo significa che sarà possibile effettuare quante ricariche si desideri. Quest’aspetto è molto significativo nella scelta di una carta prepagata in quanto consente di utilizzarla in linea di massima anche come strumento di pagamento principale.

Una differenza si nota invece in merito al limite alle spese che è possibile effettuare con l’una e con l’altra carta. Revolut non ha infatti individuato un tetto massimo agli acquisti ed ai pagamenti che possono essere effettuati, mentre la carta concorrente ha individuato un limite di spesa giornaliero pari a 7.000 euro.

Da questo punto di vista è bene però notare come la soglia elevata di questo limite sia adeguata per l’utilizzo della maggior parte degli utilizzatori fattore che consente quindi di equiparare le due carte anche per questo aspetto specifico.

Monese e Revolut si differenziano per quanto riguarda la soglia per i prelievi di contante che è possibile effettuare ogni giorno. La prima consente infatti di prelevare fino a un massimo di 300 euro al giorno, mentre la carta concorrente ha fissato questa soglia a 250 euro. Si tratta in entrambi i casi di soglie in linea con quelle stabilite dalle altre carte prepagate e dalla maggior parte delle carte di debito (bancomat) disponibili sul mercato italiano.

Illimitato è invece l’importo dei trasferimenti che è possibile effettuare con entrambe le carte; questo significa che in qualsiasi momento sarà possibile trasferire l’intero saldo da Revolut e Monese verso un altro strumento finanziario.

Analizziamo ora nello specifico alcuni degli aspetti più significativi di Monese e Revolut, partendo da quest’ultima.

Funzioni e vantaggi di Revolut

Revolut è una carta ricaricabile che può essere utilizzata anche in alternativa ad un conto corrente, soprattutto grazie all’assenza di limiti di ricarica. Da questo punto di vista sono da considerare anche i costi connessi all’utilizzo della carta, che possono essere azzerati avendo l’accortezza di non effettuare le rare operazioni a pagamento.

La carta opera sul circuito Mastercard, fattore che ne consente un utilizzo praticamente ovunque nel mondo. Questo aspetto, unito ai sistemi di sicurezza avanzati, rendono semplice e sicuro l’uso della carta anche all’estero, oltre che per acquisti e pagamenti offline ed online.

Un unico aspetto non positivo può essere dato da una soglia di prelievi mensili di contante piuttosto bassa; tuttavia si potrebbe ovviare a questo fattore sottoscrivendo uno dei piani a pagamento, che offrono in aggiunta alcuni servizi non presenti sulla carta base. Per conoscere tutti i dettagli su Revolut Metal e Premium,  consigliamo di fare riferimento al confronto tra i tre piani, che trovate in questa recensione.

Funzioni e vantaggi di Monese

Monese è una carta prepagata pensata soprattutto per chi desidera operare anche in valute diverse dall’euro.  Nasce infatti come una carta prepagata in grado di offrire tassi di cambio vantaggiosi, da e verso la valuta scelta per il proprio conto, che può esser aperto sia in euro sia in sterline.

Tuttavia la presenza di un limite di operatività sostanzialmente illimitato, l’assenza di un canone e la presenza del codice IBAN ne fanno uno strumento di pagamento utilizzabile da un’ampia platea di utenti, anche in sostituzione delle funzioni di base di un conto corrente.

Come la concorrente, anche Monese nel piano Simple è una carta gratuita, fatta eccezione per le commissioni applicate al superamento della soglia mensile prevista per i prelievi. Per ovviare a questo aspetto, è possibile sottoscrivere uno dei piani a pagamento, per i cui dettagli rimandiamo alla recensione completa che potete leggere su questo sito.

Perché scegliere Revolut?

Revolut è una carta prepagata adatta a chi vuole avere uno strumento di pagamento facile da richiedere ed utilizzare, senza però dover sostenere un canone mensile.

La presenza dell’IBAN consente di inviare e ricevere bonifici, fattore che la rende adatta anche a chi dovesse avere problemi ad accedere ad uno strumento finanziario emesso in Italia, come nel caso dei cattivi pagatori. Revolut è infatti una carta emessa da una società estera, tuttavia abilitata ad operare in Italia.

L’amplio plafond e l’assenza di costi di ricarica la rendono però adatta anche come strumento di pagamento aggiuntivo, da usare anche all’estero.

Carta conto Revolut
Vai al Sito »

Perché scegliere Monese?

Monese, come già spiegato,  è una cara che nasce con l’intendo di fornire una modalità di pagamento semplice, con commissioni ridotte per quanto riguarda i cambi da e verso la valuta del conto. Da questo punto di vista è una cara adatta quindi ai viaggiatori o a chiunque abbia rapporti con uno stato estero.

Tuttavia la carta può essere utilizzata anche per l’uso esclusivo nel nostro paese, anche grazie alla presenza dell’IBAN e ad una soglia di operatività tra le più alte per i prodotti di questa tipologia.

L’assenza di un canone mensile e di commissioni, ad eccezione dei prelievi oltre la soglia mensile individuata, ne fanno uno carta economica, adatta anche a chi non voglia sostenere costi elevati.

Carta conto Monese
Vai al Sito »

Nei paragrafi precedenti abbiamo messo a confronto Revolut vs Monese sugli aspetti più significativi per entrambe le carte. Per conoscere tutti i dettagli dei prodotti e approfondire meglio i piani a pagamento, consigliamo di leggere le recensioni approfondite, che potere trovare ai link che seguono:

Cerchi le Migliori Prepagate?
PREPAGATA N°1 CLASSIFICA

Prepagata N°1 - 2020

✔️ Gratuita
✔️ Gestione da smartphone
✔️ Con IBAN
✔️ Prelievi gratis

Clicca qui per la classifica completa!