CheScelta
fineco vs chebanca
Home » Conti correnti » Confronto conti correnti » Fineco vs CheBanca

Fineco vs CheBanca

Vota questo articolo

Alla ricerca di un conto corrente online che soddisfi tutte le tue esigenze di spesa, che costi poco, abbia un canone irrisorio e abbia incluso una carta di debito internazionale e carta di credito su richiesta? Se hai risposto di sì a queste domande e stai paragonando le varie offerte di mercato e, stringendo tra quello che hai trovato in circolazione sei indeciso tra Fineco e CheBanca, sei nel posto giusto.

In questo articolo metteremo a confronto le due banche online parlando di costi fissi e variabili, di carte e di tutto quello che può farti dire se andare nella direzione di Fineco o di CheBanca.

Intanto, possiamo dirti che, essendo 2 conti online, hanno diverse caratteristiche in comune. Come il tipo di servizio erogato – online si può fare qualsiasi operazione – e anche le modalità di apertura. Le differenze, come vedremo tra poco, riguardano essenzialmente i costi.

Inoltre CheBanca offre 2 tipi di conto, Digital e Yellow, mentre nel caso di Fineco ne analizzeremo uno solo.

Fineco vs CheBanca in sintesi

Sia che Fineco che CheBanca, come dicevamo, sono due banche essenzialmente online che prevedono un conto corrente a costi piuttosto ridotti (nel caso di Fineco a costo zero) oltre a fonire una carta di debito internazionale e una carta di credito su richiesta.

Fineco, inoltre, tende a precisare di essere una banca multicanale: previsto iinfatti l’accesso al conto online tramite pc con internet banking, entrando nella propria area clienti; in mobilità tramite app e tramite call center con phone banking. Altra cosa che caratterizza Fineco e la differenzia da CheBanca è il servizio del Personal Financial Advisor, figura che come dice la parola stessa è una sorta di consigliere personale per chi ha un conto con Fineco.

Tornando alle caratteristiche in comune, entrambe le banche consentono operazioni illimitate online, i conti si aprono in pochi minuti e in qualunque posti ci si trovi e sono gestibili da app con servizi di alert, notifiche push e via e-mail.

Andiamo adesso nel dettaglio dei conti per capire qual è quello più conveniente e che fa al caso tuo.

Fineco vs CheBanca: i costi

 
Conto Digital CheBanca
Conto Yellow CheBanca
Conto corrente Fineco
Canone
Canone

1 euro/mese

36 all’anno

0 €

Bollo
Bollo

34,20 se > 5mila euro

34,20 se > 5mila euro

34,20 se > 5mila euro

Prelievi ATM
Prelievi ATM

gratis Italia ed estero

gratis Italia ed estero

gratis sopra i 99 €

Bonifici
Bonifici

0 € online/2,50 € allo sportello

0 € online e allo sportello

o € per Italia e Paesi UE

 

Zero canone e zero spese di gestione: questo il claim di Fineco con la possibilità di fare prelievi smart anche senza carta. In questo sicuramente Fineco è una banca molto conveniente e più di CheBanca che, con entrambi i conti proposti, prevede un canone mensile.

Con le dovute eccezioni però: il conto Digital prevede un canone al costo di 1 € al mese e quello Yellow di 36 € al mese (24 € fino al 31 dicembre 2019). A ogni modo, entrambi i canoni sono azzerabili. C’è da dire che quello di Fineco è già zero in partenza.

Tutti e 3 i conti, invece, non fanno di certo risparmiare quanto a imposta di bollo che, come previsto dalla Legge – a meno che non ci siano promozioni in tal senso – ha un costo di 34,20 euro se si supera sul conto la giacenza dei 5,mila euro.

Quello che abbiamo appena detto riguarda i costi fissi, vediamo invece come si comportano le 2 banche in questione per i costi variabili: con CheBanca, i prelievi in Italia e all’estero (UE) sono gratuiti così come i prelievi nelle altre banche.

Con Fineco, invece, le cose sono leggermente diverse: se il prelievo, in qualsiasi ATM d’Italia, è sotto i 99 euro è previsto un costo di 0,80 € per operazione, costo che viene azzerato se il prelievo supera questa cifra.

Diciamo che, se sei una persona che effettua costantemente prelievi e di basso importo, questo è un costo da non trascurare.

E com’è la situazione per quanto riguarda i bonifici? Anche qui bisogna fare le dovute differenze. CheBanca prevede con il conto Digital un costo di 0 € con opzione “assistenza in filiale”, 3 € senza opzione “assistenza in filiale”. Quanto al conto Yellow i bonifici allo sportello hanno costo zero. Per Fineco sono gratis se all’interno dei Paesi area UE.

Fineco vs CheBanca: le carte di pagamento

 
Conto Digital CheBanca
Conto Yellow CheBanca
Conto corrente Fineco
Carta di debito inclusa
Carta di debito inclusa
Canone carta di debito
Canone carta di debito

0 €

0 €

0 €

Circuito carta di debito
Circuito carta di debito

Maestro

Maestro

BANCOMAT®, PagoBANCOMAT®, VISA Debit

Carta di credito su richiesta
Carta di credito su richiesta
Canone carta di credito
Canone carta di credito

24 € azzerabili

24 €

19,95 € anno

Circuito carta di credito
Circuito carta di credito

Mastercard

Mastercard

Mastercard

 

Ecco cosa sapere invece riguardo alle carte di debito e di credito. Tutti e 3 i conti, come accennavamo inizialmente, offrono entrambi i tipi di carte e quanto a quella di debito si tratta di una carta internazionale e inclusa nel conto. Il circuito è in ogni caso il Maestro per quanto riguarda CheBanca mentre per Fineco la carta di debito è sui circuiti BANCOMAT®, PagoBANCOMAT®, VISA Debit.

La carta di debito proposta da CheBanca, sia per il conto Digital che per quello Yellow, oltre ad avere il canone a costo zero, non prevede commissioni su sportelli Bancomat della stessa banca né per le altre, idem per i Paesi UE ed extra UE. Per il conto Fineco, invece, sono previste commissioni su sportelli Bancomat di altra banca e per prelievi inferiori a 100 euro. La commissione ha uun costo di 80 centesimi, se invece il prelievo avviene su circuito vPay e Visa Debit il costo è di 1,45 € (anche per le banche Unicredit).

Sia Fineco che CheBanca offrono anche una carta di credito su richiesta. Per tutti e 3 i conti, la carta di debito ha un canone ma, decisamente, tra i 3 quello più basso è proposto da Fineco: 19,95 euro all’anno anche se si tratta della carta di credito monofunzione ossia utilizzabile solo con questo obiettivo.

La carta di credito offerta da CheBanca ha invece un canone di 24 euro al mese, azzerabile se si spendono almeno 5mila euro all’anno. Entrambe le carte del conto Digital e Yellow, nonché quella di Fineco, sono MasterCard.

Perché scegliere Fineco

I motivi sono tanti ed essenzialmente hanno a che fare con i costi di attivazione e di gestione pari a zero, anche se, come abbiamo visto, sono previsti costi per i prelievi da tenere sicuramente in considerazione.

Possiamo dire che Fineco è un conto online molto conveniente, specie per chi sta cercando un conto a costo zero e con poche spese pertanto ideale per chi è più giovane e/o è alle prese con il primo conto corrente così come da non trascurare è la figura del Personal Financial Advisor. Per le persone che amano essere seguite e che preferisco avere una persona di riferimento può essere particolarmente indicato.

Ha inoltre dalla sua il fatto di avere una carta di credito con un costo annuale piuttosto contenuto. Un conto corrente abbastanza adatto a tutti e che è da scegliere, in particolare, se non vuoi avere nessun costo fisso mensile. Eccezion fatta, come costo fisso annuo, per l’imposta di bollo: 34,20 euro se si supera la giacenza sul conto dei 5mila euro.

Conto corrente Fineco
Vai al Sito »

Perché scegliere CheBanca

Quanto a CheBanca, come abbiamo visto, offre sicuramente 2 conti correnti molto convenienti, economici e con poche spese. Inoltre il conto Yellow propone un Dossiere titoli gratuito, aspetto tutt’altro che trascurabile, strumento fondamentale per chi vuole detenere e gestire prodotti finanziari, quasi fosse una sorta di paniere in cui confluiscono i titoli acquistati, di natura cartacea o dematerializzati. Tra i vari prodotti finanziari: azioni, obbligazioni, covered warrant, titoli di Stato e quote di fondi comuni di investimento.

Se sei dunque alla ricerca di un conto che tenga in considerazione anche la tua dimestichezza con i prodotti finanziari, sicuramente il conto Yellow fa al caso tuo perché ideale per chi vuole concretizzare i propri investimenti e vuole farlo tenendo sotto controllo i titoli detenuti direttamente dal conto corrente.

Più “easy” è invece il conto Digital adatto a una tipologia di clientela che ha bisogno di un conto corrente essenzialmente per fare operazioni online, vedersi accreditare il conto corrente, insomma per operazioni più “basic”. Le spese del conto Digital sono infatti piuttosto contenute, con il canale mensile pari a un euro – 12 euro all’anno – e lo sono anche per quanto riguarda i prelievi in tutti i Bancomat, anche all’estero, sono infatti gratuiti.

Se pensi sia un conto solo per giovani e gente sempre in movimento, questo è vero soltanto in parte: l’opzione assistenza in filiale consente, come si può intuire, di essere supportati in tutte le operazioni da fare, anche se ha un costo.

Conto Digital CheBanca
Vai al Sito »
Conto Yellow CheBanca
Vai al Sito »

In questo confronto Fineco vs CheBanca abbiamo provato a descriverti le caratteristiche salienti delle 2 banche e quelle che, secondo noi, sono da mettere a confronto. Non ti abbiamo detto se scegliere l’uno o l’altro perché dipende da quali sono le tue esigenze. Indubbiamente il conto Fineco è più economico, ma ha un costo non indifferente per quanto riguarda i prelievi e anche un tipo di bonifici.

Pertanto, prima di fare la tua scelta, ti consigliamo di guardare bene le tue spese mensili, le esigenze che hai nella gestione delle tue finanze e anche capire se hai bisogno o meno di un supporto esterno che ti guidi nelle operazioni.

Se vuoi approfondire questi tempi e saperne ancora di più sui tre conti che ti abbiamo presentato, essere aggiornato sulle promo in corso, vedere i fogli informativi, focalizzarti su altri dettagli, ti consigliamo le nostre recensioni complete:

Hai bisogno di avere informazioni su altre banche e altri conti? Consulta le nostre recensioni sui conti correnti.