CheScelta
viabuy vs n26

Viabuy vs N26

[media] (100%) 1 voto[i]

Abbiamo deciso di dedicare questa recensione al confronto Viabuy vs N26. Sono entrambe carte prepagate dotate di IBAN e avanzate dal punto di vista tecnologico. Sia N26 sia Viabuy lavorano sul circuito MasterCard, uno tra i più diffusi al mondo.

In primo luogo analizzeremo le caratteristiche principali delle due carte; in seguito vedremo i loro costi e i limiti di utilizzo e di ricarica. Riassumeremo infine alcune delle caratteristiche più rilevanti dell’una e dell’altra carta prepagata che ti aiuteranno a capire se sia meglio Viabuy o N26.

Il confronto che segue è dedicato alla carta Viabuy sottoscrivibile dall’Italia e alla versione di base di N26. Questa carta offre anche la possibilità di scegliere tra alcuni piani alternativi a quello standard, ai quali ci siamo dedicati nelle recensioni specifiche presenti sul sito.

Le prepagate in sintesi

 
Carta Conto Viabuy
Carta Conto N26 (base)
Con Iban

Canone

19 euro/anno

Gratis

Circuito

Mastercard

Mastercard

Limite Ricarica

50000€

Illimitato

Limite Spesa

2400€/giorno

5000€/giorno

Limite prelievo

2400€/giorno

2500€/giorno

 
Carta Conto Viabuy

19 euro/anno

Mastercard

50000€

2400€/giorno

2400€/giorno

Carta Conto N26 (base)

Gratis

Mastercard

Illimitato

5000€/giorno

2500€/giorno

Come abbiamo anticipato sia Viabuy sia carta N26 sono carte prepagate ricaricabili dotate di IBAN. La presenza di questo codice permette loro di ricevere e di inviare bonifici, un aspetto molto vantaggioso soprattutto per chi intende ricevere o effettuare pagamenti ricorrenti.

Entrambe le ricaricabili sono inoltre dotate della tecnologia contactless e operano sul circuito di pagamento MasterCard, fattore che consente di utilizzare la carta con estrema facilità in Italia, all’estero o on-line.

La prima differenza che si nota confrontando N26 e Viabuy è relativa al canone annuo. N26 infatti è una carta ricaricabile gratuita mentre la concorrente richiede il pagamento di un canone annuale.

Entrambe le carte hanno un limite di ricarica molto elevato; in particolare N26 non presenta un limite alle ricariche che possono essere effettuate durante l’anno solare. Viabuy applica invece un limite all’importo massimo delle ricariche, ma esso è talmente elevato da poter essere paragonato a quello della carta concorrente.

Una seconda differenza tra due carte di pagamento è rilevabile nella soglia di spesa che è possibile effettuare con questo prodotti. La spesa quotidiana massima effettuabile con Viabuy è infatti pari a circa la metà di quella che è possibile fare invece con la carta concorrente. Tuttavia per precisione è necessario sottolineare che la soglia stabilita anche dalla prima carta è comunque più che sufficiente per soddisfare le esigenze di pagamento o di acquisto della maggior parte degli utilizzatori di una carta prepagata.

Molto simile tra le due carte invece la soglia massima di prelievo, paragonabile per entrambi gli strumenti di pagamento. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un limite molto elevato, in grado di rispondere ai bisogni di prelievo della maggior parte degli utilizzatori. A questo proposito si tenga presente che le soglie presenti sulle due carte sono di gran lunga superiori a quelle fornite dalla maggior parte delle carte di pagamento, bancomat inclusi.

Dopo aver descritto le caratteristiche principali delle due carte analizziamo ora nello specifico i costi da sostenere per l’utilizzo di Viabuy e di N26.

I costi di Viabuy e N26

 
Carta Conto Viabuy
Carta Conto N26 (base)
Canone annuo

19 eur

Gratuito

Costo di emissione

69,90 eur

Gratuito

Costi di ricarica

0 eur – 1,75% importo ricaricato 

Gratuito

Commissioni di prelievo

5 eur

0 eur – 1,7% importo prelevato

 
Carta Conto Viabuy

19 eur

69,90 eur

0 eur – 1,75% importo ricaricato 

5 eur

Carta Conto N26 (base)

Gratuito

Gratuito

Gratuito

0 eur – 1,7% importo prelevato

Come anticipato nel paragrafo precedente, la carta conto N26 è una ricaricabile gratuita, specifica che non può essere invece applicata alla concorrente, in quanto Viabuy richiede il pagamento di un canone anno.

La differenza sostanziale nei costi delle due carte è visibile però nel costo di emissione della carta stessa. Se infatti carta N26 è gratuita anche da questo punto di vista, diverso è il caso di Viabuy che per l’emissione richiede una tariffa importante, sia rispetto alla concorrente, sia a quanto previsto per le altre carte di pagamento analoghe presenti al momento sul mercato.

Se questo costo potrebbe apparire un elemento limitante rispetto alla richiesta della carta invitiamo però a fare attenzione ai servizi e alle possibilità di utilizzo che la prepagata offre. Rimandiamo ai paragrafi successivi per capire quando e perché la carta potrebbe essere conveniente nonostante i costi non indifferenti. A questo proposito precisiamo inoltre che il costo riportato è relativo solo al rilascio della prima carta mentre le carte successive alla prima possono essere richieste con un costo ridotto.

Più simili tra loro sono invece i costi di ricarica previsti dalle due carte. Entrambe prevedono infatti la possibilità di effettuare una ricarica gratuita. A seconda della modalità scelta, Viabuy potrebbe richiedere il pagamento di una commissione percentuale sull’importo ricaricato.

Molto differenti sono invece le commissioni di prelievo applicate dalle due carte. Viabuy applica un importo ad ogni prelievo presso gi ATM abilitati, a prescindere dall’importo dello stesso.

Diverso invece il caso di carta conto N 26, che prevede la possibilità di prelievo gratuito o il pagamento di una commissione percentuale sulle sulle cifre prelevate. L’applicazione dell’una o dell’altra commissione è funzionali alla alla valuta nella quale si desidera effettuare il prelievo.

I limiti di prelievo e di utilizzo

 
Carta Conto Viabuy
Carta Conto N26 (base)
Importo massimo ricaricabile

50000 eur/anno

Illimitato

Limite di spesa

2400 eur/giorno

5000 eur/giorno (pagamenti)

Limite di prelievo

2400 eur/giorno

2500 eur/giorno

Limite di trasferimento

Illimitato

50000 eur

 
Carta Conto Viabuy

50000 eur/anno

2400 eur/giorno

2400 eur/giorno

Illimitato

Carta Conto N26 (base)

Illimitato

5000 eur/giorno (pagamenti)

2500 eur/giorno

50000 eur

Entrambe le prepagate consentono un utilizzo molto ampio grazie all’importo massimo ricaricabile elevato per entrambi prodotti. La carta Viabuy presenta dei limiti agli importi che è possibile ricaricare sulla carta stessa, assenti invece per N26. Come già anticipato però l’entità dell’importo ricaricabile per Viabuy consente di paragonarlo alla carta base N26, in quanto questa soglia è talmente elevata da essere in grado di soddisfare le esigenze della gran parte degli utilizzatori.

La presenza di un importo massimo ricaricabile così elevato consente di utilizzare le due prepagate che stiamo analizzando in questo confronto anche in sostituzione di un conto corrente, almeno per quanto riguarda le operazioni più comuni.

Come già descritto nelle schede relative alle carte prepagate, questi prodotti differiscono però dai conti correnti per caratteristiche e funzioni, ma al tempo stesso possono supplire in parte alle funzioni più utilizzate per questo tipo di prodotto bancario (come ad esempio l’invio di bonifici oppure l’accredito di pagamenti ricorrenti come gli stipendi).

Un discorso analogo a quanto già detto per l’importo massimo ricaricabile vale anche per il limite di trasferimento applicato alle due carte. In questo caso è N26 ad applicare un limite massimo, mentre per Viabuy l’importo massimo di trasferimento è pari al saldo presente sulla carta. Anche per questo tipo di specifico di limite, la soglia elevata consente sostanzialmente di equiparare le due carte.

La prepagata Viabuy presenta un limite di spesa e di prelievo identici; entrambe le soglie sono riferite alle spese e ad i prelievi che è possibile effettuare quotidianamente. Diversa invece la scelta di N26, che fissa un limite di prelievo analogo a quello della carta inglese, mentre stabilisce una soglia molto più elevata per quanto riguarda i limiti di spesa effettuabili al giorno.

Dopo aver confrontato direttamente le caratteristiche, i costi ed i limiti delle due carte di pagamento, analizziamo invece singolarmente i vantaggi delle caratteristiche dell’una e dell’altra prepagata.

Vantaggi e caratteristiche di Viabuy

Viabuy è una carta che grazie alle sue caratteristiche consente un utilizzo molto ampio per quanto riguarda acquisti e pagamenti on-line ed off line, ma anche per altri tipi di operazioni bancarie, come ad esempio l’invio o la ricezione di bonifici.

La presenza dell’IBAN e una soglia di operatività annua molto elevata consentono infatti di utilizzare la carta alla stregua di un conto corrente, almeno per quanto riguarda le operazioni che abbiamo appena descritto.

Viabuy offre inoltre un’ampia possibilità sia per quanto riguarda le ricariche sia per i prelievi. Soprattutto quest’ultimo fattore permette di utilizzare con estrema semplicità la carta in Italia e all’estero, anche grazie all’appartenenza della prepagata al circuito MasterCard, fattore che la rende utilizzabile praticamente in ogni parte del mondo.

La presenza di un canone mensile e di un costo di emissione potrebbero apparire come uno svantaggio notevole; in realtà le due voci di costo vanno considerate in merito alle possibilità di utilizzo e alle funzioni che questa carta offre.

Vantaggi e caratteristiche di N26

La versione base di carta N26 rappresenta un prodotto che consente di rispondere alle esigenze di chi cerca una carta molto comoda in ogni occasione, anche grazie all’appartenenza ad uno dei circuiti più diffusi ed all’alta soglia di operatività.

Come abbiamo già avuto modo di dire in precedenza si tratta di una carta gratuita abilitata ad effettuare e a ricevere bonifici, anche per quanto riguarda gli accrediti ricorrenti.

La carta N26 standard è molto vantaggiosa anche per quanto riguarda l’assenza di commissioni di ricarica e l’applicazione di commissioni molto ridotte anche per quanto riguarda i prelievi.

A fronte di quanto detto fino ad ora vediamo perché scegliere Viabuy e quando invece potrebbe essere consigliato scegliere N 26.

Perché Viabuy

Come descritto nei paragrafi precedenti, Viabuy è una carta e che consente un’operatività annua molto elevata, sia per quanto riguarda le spese effettuabili sia per quanto concerne i prelievi.

L’alta soglia di operatività rende Viabuy una carta utilizzabile anche dalle aziende o da parte dei professionisti che vogliono avere uno strumento di pagamento comodo e versatile o che hanno il bisogno di differenziare le spese aziendali rispetto ad altre tipologie di uscite. Da questo punto di vista la presenza dell’IBAN costituisce un vantaggio per la capacità della carta di ricevere pagamenti o accrediti.

Viabuy è però una carta consigliata anche per coloro che desiderano utilizzare una carta estera. Si tratta infatti di una carta emessa da una società inglese che consente la richiesta e l’utilizzo anche da parte di chi risiede in Italia.

Questa caratteristica potrebbe rappresentare un vantaggio per tutti coloro che hanno difficoltà nell’accedere ai prodotti finanziari come per esempio i protestati o i cattivi pagatori; l’emissione della carta Viabuy, infatti, prevede tempi molto ridotti e non vengono richieste garanzie o informazioni sul proprio passato finanziario.

Un’ulteriore caratteristica che potrebbe far segnare un punto a favore di questa carta prepagata è il fatto che Viabuy è una carta anonima.

Rimandiamo alla recensione completa di carta Viabuy per conoscere i diversi livelli di anonimato e di operatività che la carta consente.

Carta Conto Viabuy
Vai al Sito »

Perché N26

N 26 nella versione standard è una carta prepagata molto avanzata dal punto di vista tecnologico, che presenta tutte le funzioni maggiormente richieste per questo tipo di strumento di pagamento. L’alta soglia di operatività, il canone gratuito e l’assenza di costi di emissione rappresentano tre vantaggi sicuramente da considerare per chi cerca uno strumento di pagamento versatile.

Nel caso si desiderasse usufruire di servizi aggiuntivi, inclusi alcuni piani assicurativi, è possibile richiedere un upgrade del piano N26 standard ad uno dei piani a pagamento, come N26 Black.

L’appartenenza al circuito MasterCard e la semplicità di utilizzo della carta, fanno di N26 uno strumento pratico da utilizzare anche per coloro che sono meno avvezzi alla tecnologia o per chi cerca la garanzia di un prodotto che risponda ai più elevati standard di sicurezza.

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Nel confronto di Viabuy vs N26 abbiamo fatto riferimento alle caratteristiche principali delle due carte prepagate. Chi volesse conoscere tutti i dettagli dell’uno o dell’altro prodotto può leggere le recensioni delle singole carte raggiungibili ai link che seguono:

💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA