CheScelta
Revolut vs N26

Revolut vs N26

[media] (100%) 1 voto[i]

Le prepagate Revolut e N26 sono carte ricaricabili con IBAN e dotate di tecnologia contactless; caratteristiche che ci consentono di paragonarle, ponendo anche l’attenzione sulle differenze presenti. Dopo aver confrontato le caratteristiche principali di N26 e Revolut, ne equipareremo costi e limiti di utilizzo. Riassumeremo quindi alcune delle caratteristiche più rilevanti per ogni carta, per aiutarti a scegliere quale delle due si adatti meglio alle tue esigenze.

In questo confronto faremo riferimento alla versione di base di Revolut e di N26, che offrono però anche alcune alternative, alle quali dedicheremo un paragrafo specifico.

Le carte in sintesi

 
Carta prepagata Revolut
Carta Conto N26 (base)
Con Iban

Canone

Gratis

Gratis

Circuito

Mastercard

Mastercard

Limite Ricarica

Illimitato

Illimitato

Limite Spesa

Illimitato

5000€/giorno

Limite prelievo

3000€/giorno

2500€/giorno

 
Carta prepagata Revolut

Gratis

Mastercard

Illimitato

Illimitato

3000€/giorno

Carta Conto N26 (base)

Gratis

Mastercard

Illimitato

5000€/giorno

2500€/giorno

Le carte Revolut e N26, sono carte ricaricabili con IBAN, funzione che consente loro di ricevere ed effettuare bonifici. Entrambe appartengono al circuito Mastercard, uno tra i più diffusi al mondo, fattore che le rende utilizzabili con estrema facilità sia in Italia sia all’estero.

Un aspetto rilevante che accomuna le due carte è il fatto di essere carte prepagate gratuite, cioè senza canone periodico (mensile o annuale). Nonostante ciò, sono previste alcune commissioni che spiegheremo in seguito, ma che anticipiamo essere minime e azzerabili, a patto di fare attenzione ad alcune accortezze nell’uso delle carte.

Come detto, le carte sono piuttosto simili tra loro per gli aspetti salienti, a partire dall’assenza di limiti di ricarica. Tra le differenze più evidenti dei due prodotti evidenziamo l’assenza di un limite di spesa per Revolut; N26 ha invece un limite alla spesa quotidiana che è possibile effettuare, che tuttavia è di un importo talmente elevato da rendere l’utilizzo della carta perfetto in ogni occasione, per la maggior parte delle necessità di acquisto.

Entrambe le carte presentano invece dei limiti di prelievo, anche in questo caso molto più elevati rispetto a quelli previsti da altre carte concorrenti. Nonostante il limite di Revolut sia superiore, esso non si discosta nettamente da quello previsto dalla versione base di N26.

Costi di Revolut e N26

 
Carta prepagata Revolut
Carta Conto N26 (base)
Canone annuo

Gratuito

Gratuito

Costo di emissione

5 eur

Gratuito

Costi di ricarica

Gratuito

Gratuito

Commissioni di prelievo

Gratuito fino a 200€ (oltre:  2% dell’importo)

0 eur – 1,7% importo prelevato

 
Carta prepagata Revolut

Gratuito

5 eur

Gratuito

Gratuito fino a 200€ (oltre:  2% dell’importo)

Carta Conto N26 (base)

Gratuito

Gratuito

Gratuito

0 eur – 1,7% importo prelevato

Come abbiamo già detto, sia N26 sia Revolut sono a tutti gli effetti delle carte prepagate gratuite, non presentando un canone periodico.

Pur non avendo un canone, Revolut richiede il pagamento di una quota fissa per il rilascio della carta, che seppur minimo, non è invece presente nella carta concorrente. Il contributo è da versarsi una tantum, il che significa he il pagamento avverrà solo alla richiesta della carta.

Entrambe le carte presentano inoltre un vantaggio piuttosto insolito quanto ricercato nelle carte prepagate: la possibilità di ricarica gratuita.

La prima differenza significativa tra le due, è presente nelle commissioni applicate ai prelievi. N26 richiede il pagamento di una commissione variabile solo per alcuni tipi di prelievi (in particolare per quelli in valuta diversa dall’euro), ma offre al contempo la possibilità di effettuare prelievi gratis in euro.

Anche Revolut offre la possibilità di prelevare gratis, ma in questo caso la presenza o meno di una commissione è legata all’importo prelevato. Revolut individua infatti una soglia massima mensile, oltre la quale verrà applicata una commissione percentuale su ogni prelievo, a prescindere dal suo importo.

Limiti di utilizzo e di prelievo

 
Carta prepagata Revolut
Carta Conto N26 (base)
Importo massimo ricaricabile

Illimitato

Illimitato

Limite di spesa

Illimitato

5000 eur/giorno (pagamenti)

Limite di prelievo

3000 eur/giorno

2500 eur/giorno

Limite di trasferimento

Illimitato

50000 eur

 
Carta prepagata Revolut

Illimitato

Illimitato

3000 eur/giorno

Illimitato

Carta Conto N26 (base)

Illimitato

5000 eur/giorno (pagamenti)

2500 eur/giorno

50000 eur

Abbiamo già avuto modi di accennare in precedenza che entrambe le prepagate presentano limiti di utilizzo molto elevati, che ne consentono un ampio uso nella vita quotidiana. La possibilità di ricarica senza un limite, consente di utilizzare le due carte sia per i pagamenti, sia per gli addebiti o gli accrediti, alla stregua di quanto è possibile fare con un conto corrente, seppur di base.

Anche il limite di spesa risponde alle esigenze della maggior parte degli utilizzatori, con soglie limite presenti solo per N26, ma ben superiori rispetto al guadagno medio mensile. Sulla stessa linea anche le possibilità di prelievo e di trasferimento.

Per quanto riguarda i prelievi di contanti, pur con limiti elevati, è consigliato tenere presente le commissioni applicate, di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente.

Molto interessante è anche il limite di trasferimento dei due prodotti: Revolut non presenta alcun limite ai trasferimenti di denaro, che possono quindi essere pari al massimo all’importo del saldo residuo.

N26 impone invece un limite massimo per questo tipo di operazioni, seppure il limite sia di gran lunga superiore rispetto alle normali necessità di utilizzo-utente medio.

Dopo aver esplorato le differenze tra le due carte analizziamo ora caratteristiche specifiche, con un focus sulle versioni plus presenti per entrambe carte.

Revolut: vantaggi e funzionalità

Revolut è una carta prepagata che nasce con l’intento di sostituire il conto corrente almeno nelle sue funzionalità base. Si tratta di una carta estera; in questo senso il suo utilizzo può rappresentare un vantaggio per alcune categorie di persone, come vedremo meglio in seguito nel paragrafo dedicato a quando questa carta sia consigliata.

Presenta inoltre un’app molto avanzata ed intuitiva, insieme alla possibilità di sottoscrivere uno dei piani a pagamento Metal e Premium, rappresenta un ulteriore vantaggio per questo prodotto che comunque anche nella versione di base è in grado di sopperire alle esigenze della maggior parte degli utilizzatori.

N26: vantaggi e funzionalità

N26, anche nella sua versione base, è una carta che risponde perfettamente alle esigenze dell’utilizzatore medio anche grazie all’ampia possibilità di utilizzo. Può essere utilizzata anche in alternativa alle funzioni principali di un conto corrente, grazie alla capacità di ricevere e inviare bonifici anche di importo elevato.

Ricordiamo che si tratta di una carta ricaricabile gratuita e che è possibile azzerare i costi delle commissioni presenti, avendo l’accortezza di non utilizzare la carta nelle operazioni di ricarica a pagamento.

Le versioni plus

Come abbiamo anticipato, sia N26 sia Revolut offrono la possibilità di scegliere una delle versioni a pagamento, che costituiscono un upgrade rispetto la versione di base che abbiamo descritto in questo questo confronto.

Revolut permette di scegliere tra le due versioni Premium e Metal, che si differenziano rispetto alla versione base per la possibilità di utilizzo delle criptovalute, un aspetto difficilmente presente nei prodotti prepagati. Anche le soglie di prelievo gratuito sono più elevate per i sottoscrittori di questi piani, che offrono inoltre servizi aggiuntivi che potrete leggere nel dettaglio nelle recensioni dedicate (troverete i link in fondo a questo confronto).

Come la concorrente, anche N26 propone due versioni premiumN26 Black e N26 Metal. Anche queste due carte prevedono pagamento di un canone mensile ma in aggiunta ai servizi già inclusi nella carta base, offrono la possibilità di prelevare gratuitamente anche all’estero e di sottoscrivere alcune assicurazioni. Questi servizi sono presenti in entrambe, mentre N26 Metal in aggiunta offre anche sconti e offerte con aziende partner, oltre ad un servizio di assistenza dedicata.

Quando scegliere Revolut

Revolut è una carta prepagata che ben si adatta a chiunque necessiti di un prodotto evoluto in grado di sostituire almeno nelle funzioni di base un conto corrente standard. Si tratta di una carta estera che consente la sottoscrizione anche a chi potrebbe aver avuto difficoltà in passato, come ad esempio i cattivi pagatori o i protestati. L’alto grado di sicurezza la rendono adatta praticamente a tutti profili di utilizzatore, a partire dai più giovani, ma è comunque adatta per chiunque cerchi un prodotto di alta qualità ad un prezzo estremamente contenuto.

Carta prepagata Revolut
Vai al Sito »

Quando scegliere N26

N26 è una carta prepagata ricaricabile perfetta per chi desidera uno strumento di pagamento gratuito, ma in grado al contempo di sostituire le funzioni di base di un conto corrente. Come abbiamo detto la carta N26 è in grado di inviare e di ricevere bonifici, fattore che la rende utilizzabile anche ad esempio per l’accredito dello stipendio o per i pagamenti ricorrenti, come bollette e conti.

L’altissima soglia di spesa e l’assenza di un canone, ad esclusione delle commissioni comunque contenute, fanno di N26 un prodotto adatto a chi cerca una uno strumento di pagamento gratuito e semplice, ma al tempo stesso sicuro e funzionale e in grado di essere utilizzato ovunque grazie all’appartenenza al circuito Mastercard.

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Per conoscere nel dettaglio le caratteristiche di carta Revolut e di N26, scaricare i fogli informativi e scoprire le ultime promozioni, consigliamo di leggere le recensioni delle singole carte prepagate che potete trovare su questo sito:

💳 Prepagata N°1 – 2019

Carta Conto N26 (base)
Vai al Sito »

Clicca qui per la classifica completa!

Le migliori prepagate 2019?

Cerchi le Migliori Prepagate?
SCOPRI LA N°1 CLASSIFICA