CheScelta
disdetta eon
Home » Luce e Gas » Fornitori luce e gas » Disdetta E On: come fare e moduli

Disdetta E On: come fare e moduli

Nella pagina che segue spiegheremo come disdire un contratto E.On per luce e gas; elencheremo quali sono le modalità possibili, i documenti necessari, i moduli da compilare e tratteremo infine il caso di disdetta per decesso dell’intestatario.

Quando inviare una disdetta

La richiesta di disdetta per la luce o il gas con eon è una domanda che deve essere inoltrata quando si vuole interrompere la fornitura. Si tratta a tutti gli effetti di una cessazione dell’alimentazione degli impianti.

La disdetta è quindi da richiedere solo per la cessazione delle forniture e non ad esempio quando si desidera cambiare operatore o intestatario della fornitura.

Nel caso in cui si intenda interrompere sia la corrente elettrica sia il gas, sarà necessario presentare due richieste diverse, secondo le modalità che seguono.

A chi si richiede la disdetta?

Per la cessazione delle forniture. è necessario rivolgersi direttamente ad E.on, secondo uno dei canali che seguono:

  • sportelli E on
  • numero verde per utenti privati o business
  • posta tradizionale
  • online

La. modalità di richiesta di disdetta online è la più rapida tra quelle indicate, poiché può essere effettuata in completa autonomia accedendo all’area riservata del sito.

A prescindere dalla modalità di disdetta scelta, non cambiano i documenti e le tempistiche necessarie per la disattivazione dei contatori, che devono essere presentate con un preavviso di almeno 30 giorni.

I documenti e dati per la disdetta

Per inoltrare una richiesta di disdetta è necessario essere in possesso di alcuni dati e documenti; nel dettaglio sarà necessario trasmettere:

  • dati anagrafici dell’intestatario
  • codice cliente e on
  • codice PDR o POD
  • copia di un documento di identità

I codici cliente e pod/pdr, che identificano i contatori, possono essere ricavati dall’area riservata del sito, da una bolletta o dal contratto.

Nel caso in cui non siano presenti contatori di nuova generazione potrebbe essere inoltre richiesta un’autolettura, ma questo dato non è sempre necessario per la domanda di disdetta. Affrontiamo ora invece un caso particolare di disdetta, cioè quella denominata mortis causa.

Disdetta per decesso

La necessità di disdire una fornitura per decesso dell’intestatario è una procedura particolare che prevede l’invio di un modulo di disdetta predisposto da E.On e scaricabile dal sito.

In questo documento devono essere indicati, oltre ai dati dell’intestatario deceduto, quelli degli eredi o degli aventi diritto, che tramite il modulo autodichiarano la responsabilità sulla fornitura.

Il modulo mortis causa può essere scaricato dalla sezione moduli del sito E.On (accessibile anche senza registrazione) o richiesto al servizio di assistenza clienti tramite i canali di contatto che possono essere reperiti dal sito e consultabili anche qui.

Miglior offerta - 2020

NEXT ENERGY luce - gas
Vai all'Offerta »
⏲️ Promo a scadenza: in regalo per te un buono Amazon