CheScelta
Conto Corrente Bonifici Gratuiti
Home » Conti correnti » Tipologie conti correnti » Conti correnti con bonifici gratuiti

Conti correnti con bonifici gratuiti

Il conto corrente è uno strumento necessario per gestire in autonomia e in sicurezza la liquidità di privati e aziende. Tra le numerose funzionalità incluse negli innumerevoli prodotti presenti nell’immenso panorama dei conti correnti per privati, tra le più importanti troviamo i bonifici.

Questa particolare operazione bancaria, infatti, permette ai titolari del conto di trasferire una certa somma di denaro presente sul conto corrente a quello di un altro titolare. Si tratta di un’operazione sicura e affidabile, che consente sia di effettuare pagamenti, come ad esempio il pagamento dei canoni di locazione, ma anche di inviare soldi per altre finalità.

Questo strumento, tuttavia, non sempre è gratuito, ma può presentare delle commissioni più o meno elevate in base al piano o all’istituto bancario scelto. In alcuni casi, infatti, sono previsti costi che superano i 5 euro ad operazione, soprattutto se effettuati presso gli sportelli della banca.  Prediligere un conto corrente con bonifici gratuiti, perciò, può rappresentare un’importante forma di risparmio, soprattutto per i correntisti che emettono numerosi trasferimenti di denaro. Occorre, però, sottolineare che un conto corrente con bonifici gratuiti non necessariamente corrisponderà ad un conto corrente a zero spese.

In questa guida, quindi, capiremo quali sono i migliori conti correnti con bonifici gratuiti e quali sono i fattori da prendere in considerazione prima dell’apertura del rapporto.

I migliori conti correnti con bonifici gratuiti

Conto
Caratteristiche
Voto / vantaggi
Attivazione Gratis
100% mobile
Conto N26
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: Gratis
  • Bollo: Gratis Sempre
  • Prelievi ATM: 0€
  • Bonifici: 0€
  • Carta di debito: 0€
  • Interessi attivi: 0%
Prelievi gratis anche all'estero (in euro)
PROMO LAMPO

Promo: 15€ se Inviti Amico

Richiedi in 8 minuti (gratis)

CANONE GRATIS!

Vai al Sito »
15€ se Inviti Amico
Recensione
Prelievi ATM gratis in tutte le banche
Conto corrente WebSella
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: 0€ per i primi 3 mesi
  • Bollo: 34,2€ se giacenza > 5000€
  • Prelievi ATM stessa banca: 0€
  • Bonifici OnLine: 0€
  • C. di debito: 0€
  • C. di credito: 0€
  • Interessi Attivi: 0%
promo Conto Cointestato 50€ buono IKEA
PROMO LAMPO

Carte di debito e credito GRATIS

Attivazione conto con procedura online

CANONE GRATIS primi 3 mesi

Vai al Sito »
Codice Promo: Non necessario
Recensione
Canone zero
Conto Widiba
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: 0€ con accredito stip.
  • Bollo: 34,2€ se giacenza > 5000€
  • Prelievi ATM: 0€
  • Bonifici OnLine: 0€
  • C. di debito: 0€
  • C. di credito: dipende dalla carta
  • Interessi Attivi: 1,6% per 6 mesi
Prelievi ATM gratuiti in tutta Europa
PROMO LAMPO

Con Widiexpress trasferisci il tuo vecchio conto in 3 step

Attivazione conto con procedura online

CANONE GRATIS

Prelievi ATM gratis in Italia e Francia
Conto Crédit Agricole
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: 36€ azzerabili
  • Bollo: 34,2€ se giacenza > 5000€
  • Prelievi ATM stessa banca: 0€
  • Bonifici OnLine: 0€
  • C. di debito: 0€
  • C. di credito: su richiesta
  • Interessi Attivi: 0%
Carta di debito inclusa
PROMO LAMPO

Per te buono Amazon  100 eur

Attivazione conto con procedura online

CANONE GRATIS

Vai al Sito »
Codici promo: 100 eur > "Cash" - Fitbit 3 > "Fitbit"
Recensione
Carta di debito inclusa
Conto corrente Illimity
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: 0 €
  • Bollo: 34€ (se giacenza > 5000€)
  • Prelievi ATM: 0€
  • Bonifici OnLine: 0€
  • C. di debito: 0€
  • C. di credito: 0€
  • Interessi Attivi: 0%
Controllo spese e impostazione budget
PROMO LAMPO

Per privati, famiglie e pensionati

Attivazione conto con procedura online

CANONE GRATIS + CARTE DI DEBITO E DI CREDITO GRATIS

Le caratteristiche dei bonifici: cosa c’è da sapere

Gli istituti bancari o postali, in genere, applicano delle commissioni esigue per effettuare i bonifici, mentre altri permettono di trasferire denaro gratuitamente.

Vi è, poi, una terza soluzione, che prevede un numero prestabilito da contratto di bonifici da effettuare in totale gratuità, superato il quale si applica la commissione prevista dal Foglio Informativo di riferimento.

Ed è proprio sul Foglio Informativo che viene indicata la commissione relativa ai bonifici e alle relative condizionalità.

Vi sono, infatti, diverse tipologie di bonifici bancari e postali.

Una prima distinzione è quella dei bonifici SEPA e bonifici extra SEPA che presentano caratteristiche differenti, soprattutto per quanto concerne i costi. L’acronimo SEPA sta per Single Euro Payments Area. Si tratta, infatti, dell’area geopolitica nell’ambito della quale i cittadini dei Paesi interessati possono effettuare e ricevere pagamenti in Euro. In questo caso, infatti, le commissioni sono ridotte e persino gratuite in alcuni casi. Gli Stati compresi nell’area SEPA sono: gli Stati Membri UE, l’Islanda, la Norvegia, il Liechtenstein, la Svizzera, il Principato di Monaco e San Marino.

Invece, nel caso dei bonifici extra SEPA, si tratta di trasferimenti in valuta diversa dall’euro e presentano costi più elevati. Infatti, la commissione è composta, in genere, da un costo fisso a cui si aggiunge una percentuale sull’importo trasferito. Anche i tempi sono differenti, perché nel primo caso l’operazione richiede un massimo di tre giorni lavorativi, mentre nel secondo caso possono volerci anche più di sette giorni lavorativi.

Un’altra tipologia di bonifico è quello periodico. Si tratta di pagamenti impostati dal proprio home banking per effettuare ad una data prestabilita i pagamenti in modo continuativo, senza dover ripetere l’operazione ogni volta che c’è l’esigenza.

Invece, per la vendita dei beni mobili e immobili si utilizza il bonifico bancario irrevocabile. La caratteristica di questo tipo di pagamento è quella di non poter essere ritirato o annullato dopo la firma.

Come si effettuano i bonifici

Le modalità per effettuare i bonifici sono essenzialmente due: online e presso gli sportelli, che possono essere quelli fisici bancari o i semplici ATM abilitati.

In genere, le commissioni sono assenti o irrisorie nel caso dei bonifici online, mentre presso gli sportelli o ATM possono presentare costi più elevati.

Per effettuare un bonifico bancario o postale, sono diversi gli elementi da conoscere. Bisogna, infatti, inserire o indicare nel caso dello sportello, i seguenti dati:

  • Nome e cognome del beneficiario
  • Codice IBAN del beneficiario
  • Causale del trasferimento
  • Importo da trasferire

L’IBAN, o International Bank Account Number, è un codice alfanumerico di 27 caratteri in Italia e contiene l’identificazione del paese, della banca e del numero di conto corrente. Infatti, in Italia si compone di IT, la sigla del Paese di appartenenza del conto, seguito dal numero di controllo a due cifre. A questi seguono: il carattere di controllo, l’ABI, il CAB ed il numero di conto. Gli ultimi tre indicano rispettivamente la banca, la filiale e il numero progressivo del conto al momento dell’apertura.

L’IBAN viene anche indicato con il termine di coordinata bancaria.

Una volta inseriti tutti i dati, nel caso dei bonifici online viene richiesto un codice di sicurezza segreto.

Come scegliere il miglior conto corrente con bonifici gratuiti

Il momento della scelta del conto corrente da aprire prevede una serie di passaggi fondamentali. È fondamentale, prima di tutto, individuare i bisogni che un conto corrente deve soddisfare.

Nel caso dei conti correnti con bonifici gratuiti si selezionano i prodotti che, studiando a fondo i Fogli Informativi, rispettino questo criterio. Il Foglio Informativo dei conti correnti si possono ottenere sia presso le banche fisiche che, soprattutto nel caso di conti correnti online, sui siti ufficiali della banca nella sezione Trasparenza. In questa sezione, soprattutto nel caso delle banche tradizionali, i costi possono variare in base alla modalità in cui vengono emessi i bonifici. In genere, i bonifici emessi online tramite mobile o internet banking presentano condizioni economiche migliori, mentre quelli emessi allo sportello o presso gli ATM possono prevedere dei costi più elevati.

Una volta individuati e studiati i servizi offerti, è importante valutare i costi relativi alla tenuta del conto e alla sua gestione, quindi i costi fissi e quelli variabili, di cui fanno parte anche i bonifici stessi.

È, poi, importante, individuare se ci sono eventuali promozioni relative, non solo al canone, ma anche ai bonifici in uscita. Invece, nel caso di frequenti bonifici extra SEPA, è importante scegliere le migliori condizionalità, in relazione al rapporto qualità-prezzo del conto corrente.

Oltre a tutti i fattori che riguardano i bonifici, è anche importante la comodità e la sicurezza del conto corrente. Quindi, assicurarsi che la banca aderisca al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, accertarsi che vengano applicati diversi livelli di sicurezza per la gestione delle operazioni e del conto in generale, oltre che documentarsi sulle funzionalità a cui si ha accesso dai portali di mobile e internet banking, due strumenti importanti per disporre bonifici in piena autonomia in qualsiasi momento.

Per quanto riguarda la comodità, in relazione ai bisogni del titolare del conto, importante è valutare gli strumenti di pagamento di cui si necessita, come nel caso delle carte di credito e le carte di debito, per effettuare i pagamenti attingendo al saldo.

Cerchi i Migliori Conti 2020?
SCOPRI IL N 1° CLASSIFICA

🥇 Miglior Conto 2020

✔️ Canone e bollo Gratis!
✔️ Gestione da smartphone
✔️ Carta di debito gratis
✔️ Prelievi gratis

Clicca qui per la classifica completa!