allaccio enel
Home » Luce e Gas » Procedure luce e gas » Allaccio Enel: guida alla nuova fornitura di energia elettrica

Allaccio Enel: guida alla nuova fornitura di energia elettrica

Hai appena traslocato o acquisito un nuovo immobile? In questo caso la situazione che riguarda il rifornimento di energia elettrica potrebbe presentare tre condizioni: il contatore è presente e attivo, il contatore è presente ma non è collegato oppure non è presente nessun contatore.

In questa pagina ti parleremo di quest’ultima opzione che richiede un nuovo allaccio Enel. Vediamo di seguito quali sono le procedure da adottare, i documenti necessari, le tempistiche, i costi e le problematiche che si potrebbero presentare.

Che cos’è l’allaccio luce?

Si parla di nuovo allacciamento o primo allaccio Enel quando la fornitura dell’energia elettrica non è mai stata attivata e manca il contatore per l’erogazione.

È possibile chiedere l’installazione del contatore e stipulare un contratto successivamente (capita se non c’è una necessità immediata del servizio) oppure effettuare le due operazioni contemporaneamente: a seconda delle esigenze cambieranno le aziende alle quali dovrai rivolgerti.

A chi si richiede?

Se hai la necessità di installare un contatore per avere l’allacciamento all’energia, ma non vuoi stipulare nessun contratto di fornitura, dovrai contattare il distributore locale che varia a seconda del Comune.

Se invece oltre all’allacciamento vuoi attivare la fornitura, dovrai rivolgerti ad una delle tante aziende presenti sul mercato che si occuperà di inoltrare la richiesta al distributore locale (in due giorni lavorativi) e sarà il tuo riferimento per il contratto di erogazione scelto.

In questo articolo ci occuperemo però in particolare del primo caso.

Chi installa il contatore?

L’azienda distributrice si occuperà dell’installazione del nuovo contatore: direttamente nel caso in cui non ci sia l’intermediazione del fornitore, proponendo il preventivo e richiedendo i documenti necessari (come alcune autorizzazioni necessarie per legge) e indirettamente attraverso la società di vendita che, dopo aver inoltrato la richiesta al distributore, ti sottoporrà i costi da sostenere e le tempistiche in un preventivo che dovrà essere pronto entro 15 giorni lavorativi.

Ci sono casi in cui il fornitore è anche distributore: per esempio è possibile chiedere un nuovo allaccio Enel senza fornitura in alcune aree del Paese dove opera anche come azienda distributrice con E-distribuzione.

La procedura

Di seguito ti illustriamo il processo step by step per poter attivare un primo allaccio Enel:

Tempo richiesto: 15 giorni.

  1. Inoltra la richiesta

    Per poter contattare un distributore o un fornitore ci sono diverse modalità: fisicamente, presso gli sportelli attivi sul territorio (se presenti), tramite contatti telefonici, siti web dedicati.

  2. Richiesta al distributore

    Il fornitore, se già selezionato, provvederà ad inoltrare la tua richiesta al distributore entro due giorni lavorativi.

  3. Sopralluogo

    Il distributore potrà eventualmente effettuare un sopralluogo se ritenuto necessario.

  4. Preventivo

    Il distributore si impegna a fornirti un preventivo oppure ad inoltrarlo al fornitore prescelto entro 15 giorni lavorativi. Quest’ultimo si impegnerà a sottoportelo entro due giorni dalla ricezione da parte del distributore.

  5. Accettazione preventivo ed inizio lavori

    Una volta che avrai visionato il preventivo, avrai tre mesi di tempo per accettarlo e pagarlo: attenzione a non farlo scadere in quanto altrimenti dovrai ripetere la procedura da capo.

Quali sono i documenti da presentare per la richiesta?

I dati essenziali per un richiesta di allaccio standard sono i seguenti:

  • I dati anagrafici dell’intestatario, con documento d’identità
  • L’indirizzo dell’allaccio
  • Il tipo di fornitura che si andrà ad attivare (domestica o aziendale)
  • La potenza necessaria

Informazioni ulteriori possono riguardare punti aggiuntivi di prelievo: in questo caso verranno richieste le planimetrie e si dovrà indicare la potenza totale.

Lavori di allacciamento: tipologie d’allaccio e modalità di esecuzione

Si parla di allacciamento standard permanente quando non si hanno limiti di tempo ed è codificato in modo piuttosto preciso dai distributori e dai fornitori.

Ci sono però delle condizioni particolari che determinano altre procedure, per esempio come fare un allaccio Enel in strutture molto distanti dalle cabine di riferimento (residenze in montagna), oppure su dispositivi in movimento come i camper, oppure ancora allacci in luoghi con corsi d’acqua che dividono il punto di prelievo dall’abitazione.

Gli allacciamenti temporanei invece riguardano strutture con durata limitata: cantieri, spettacoli itineranti, manifestazioni sportive o artistiche in luoghi all’aperto. I costi allaccio Enel variano a seconda del tipo di allacciamento e sono condizionati da altri fattori, come l’entità dei lavori che dovranno essere eseguiti, con la distinzione tra lavori semplici e complessi.

Lavori semplici

Si intendono lavori semplici quelli che riguardano il collegamento della rete preesistente e che non implichino lavori invasivi alla struttura dell’edificio: la sola installazione del contatore ed eventualmente il prolungamento di qualche cavo. Le tempistiche sono ridotte, 15 giorni al massimo, soprattutto perché non sono richieste autorizzazioni aggiuntive.

Lavori complessi

Si tratta di quei lavori che vanno a modificare significativamente l’edificio che ospiterà l’impianto elettrico, nel caso in cui fosse necessario inserire nuove tubazioni nei muri, per esempio.

Questo tipo di procedura richiede anche molto spesso autorizzazioni (il più delle volte condominiali) che dovranno essere concesse prima dell’inizio effettivo dei lavori. Il conteggio delle giornate di lavoro partirà una volta che i documenti saranno tutti recepiti e il distributore si impegnerà a portare a termine i lavori entro 60 giorni.

Tariffe luce – gas consigliate

Offerta Luce
Caratteristiche
Voto / Vantaggi
Attivazione
PROMO: Porta un amico + buono Amazon
NEXT ENERGY luce - gas
Più informazioni
  • Offerta: Luce + Gas
  • Tipologia: per privati
  • Prezzo: Fisso 12 mesi
  • Pagamento: Rid/Sepa - c. credito
  • Bolletta: Elettronica
  • Frequenza: Mensile
Prezzo bloccato per 12 mesi
PROMO LAMPO

Promo “Porta un Amico” + Buono Amazon  30 Eur

Risparmi fino a 420 Euro

Vai all'Offerta »
Buono Amazon 30 eur
Recensione

SERVIZI ACCESSORI: Ricevi consigli con Energy Lab –  Programma Fedeltà Payback – Scegli le fonti rinnovabili con GreenLife

PROMO: Bonus in bolletta
Edison Web Luce
Scarica scheda di sintesi Più informazioni
  • Offerta: Luce
  • Tipologia: Per privati
  • Tariffa: Monoraria/Bioraria
  • Prezzo: Componente energia bloccata
  • Pagamento: Rid/Sepa
  • Bolletta: Elettronica
  • Frequenza: Bimestrale
Bonus 50 euro in bolletta
PROMO LAMPO

Sconto in bolletta  

Prezzo bloccato per 12 mesi

Servizio “Prontissimo casa” sempre incluso

Vai all'Offerta »
Sconto in bolletta
Recensione

Servizi opzionali aggiuntivi: assicurazione sugli impianti

PROMO: sconto in bolletta se attivi internet con Fastweb
Link luce e gas
Scarica scheda di sintesi
  • Offerta: Luce + gas
  • Tipologia: Per privati
  • Tariffa: Monoraria - bioraria
  • Prezzo: Scontato per 12 mesi
  • Pagamento: Addebito RID, bolletta, carta di credito
  • Bolletta: Elettronica - cartacea
  • Frequenza: Bimestrale
-10% per un anno
PROMO LAMPO

Esclusiva online

Energia elettrica 100% rinnovabile

Prezzo bloccato per 2 anni

Vai all'Offerta »
-10% con addebito su c/c e bolletta digitale
PROMO: Prezzo bloccato per tre anni
Nen Luce
Scarica scheda di sintesi
  • Offerta: Luce
  • Tipologia: Per privati
  • Tariffa: Monoraria
  • Prezzo: Bloccato per 36 mesi
  • Pagamento: RID - carta di credito - carta di debito
  • Bolletta: Elettronica
  • Frequenza: Mensile
Sconto in bolletta per i nuovi clienti
PROMO LAMPO

Paghi sempre lo stesso importo

Energia 100% green

Sai prima quanto spenderai

Vai all'Offerta »
Prezzo bloccato
Recensione
PROMO: sconto in bolletta
Coop Accendi Casa Online Dual
Scarica scheda di sintesi Più informazioni
  • Offerta: Luce + Gas
  • Tipologia: Per privati
  • Prezzo: Fisso 12/24 mesi
  • Pagamento: Bollettino
  • Bolletta: Elettronica
  • Frequenza: Bimestrale
Sconto in bolletta per i nuovi clienti
PROMO LAMPO

Promo: Sconto in bolletta + Sconto Soci Coop

Prezzo bloccato 12 o 24 mesi

Attivazione, recesso e invio bollette sempre gratuiti

Vai all'Offerta »
Sconto in bolletta
Recensione

Per i soci Coop: sconti aggiuntivi, punti e nessun deposito cauzionale

Tempi e costi delle procedure

Come abbiamo detto le tempistiche per nuovo allaccio energia elettrica sono subordinate alla realizzazione di lavori semplici o complessi (15 giorni nel primo caso, 60 nel secondo) e al tipo di allacciamento, il quale varia a seconda che si tratti di uno standard o di casi particolari.

Bisogna sempre tener conto che il conteggio dei giorni di esecuzione parte da quando saranno pervenuti tutti i documenti e le autorizzazioni richieste. A questo periodo dobbiamo aggiungere il tempo necessario per stilare il preventivo e la data di accettazione dello stesso da parte del committente. Per quanto riguarda i costi di allaccio, vediamo nel dettaglio le varie opzioni.

Allacciamento permanente standard

In questo caso i costi sono composti da tre voci, calcolate come segue:

  • Quota distanza: è tendenzialmente fissa per le abitazioni, in quanto è sempre disponibile una cabina nel raggio di pochi metri. Nel caso in cui si chiedesse una potenza maggiore di erogazione, verranno aggiunti i costi dell’effettiva distanza misurata in linea retta.
  • Quota potenza: viene conteggiata in base alla potenza richiesta.
  • Contributo fisso: i costi di gestione della pratica.

Allacciamento permanente particolare

In questo caso ai costi di allacciamento permanente decritti in precedenza, vanno aggiunti 100 euro per un eventuale sopralluogo e per la progettazione: spesa che verrà detratta dalla somma complessiva preventivata, alla conclusione dei lavori.

Allacciamento temporaneo

Per un allaccio che preveda diversi utilizzatori nel tempo, verrà applicata inizialmente la tariffa standard permanente, con un contributo fisso per i costi di gestione di 25,81 euro e una quota intorno ai 27 euro per l’erogazione.

Si tratta di installazioni che riguardano siti nei quali si svolgono attività diverse come spettacoli circensi, luna park, manifestazioni e simili. Se non è necessario realizzare una cabina MT/BT e la distanza della cabina erogatrice non supera i 20 metri, si applicano tariffe forfetarie.

A seconda dei casi comunque verranno applicati prezzi diversi in base al tipo di lavori che dovranno essere eseguiti e quindi il costo totale sarà relativo a quello sostenuto dal distributore per la realizzazione dell’impianto.

Problemi e ritardi possibili: ci sono indennizzi?

Purtroppo non sono previsti indennizzi per i lavori complessi in caso di ritardo, in quanto i ritardi sono dovuti appunto alle difficoltà aggiuntive tipiche di un’esecuzione che non sia già codificata. In caso di danni invece sarà necessario aprire un reclamo e, nel peggiore dei casi, rivolgersi alle autorità competenti.

I lavori semplici invece prevedono un calendario più rigido che dovrà necessariamente essere rispettato, altrimenti per i ritardi accumulati sono previsti 35 euro di indennizzo se i lavori vengono realizzati entro il doppio delle tempistiche previste, 70 euro per il triplo e 105 euro se dovessero andare ancora oltre.

In questo articolo ti abbiamo parlato dell’allaccio Enel; diversa invece è la procedura necessaria qualora l’allacciamento sia già stato effettuato e sia invece necessaria solo l’attivazione dell’alimentazione. Ti spieghiamo come funziona nell’articolo dedicato sulla -> prima attivazione luce.