CheScelta
Mutui all'80 Per Cento: Come Ottenerli
Home » Mutui » Tipologie Mutui » Mutui 80 per cento

Mutui 80 per cento

Come richiedere mutui all’80 per cento? Questa formula è persa in considerazione da chi non possiede ingenti somme di denaro per comprare casa. A richiedere un mutuo all’80 per cento sono, soprattutto, le giovani coppie con lavori atipici o con un impiego stabile che presenta maggiori possibilità di guadagno sul lungo periodo.

Ma cosa s’intende per mutuo all’80 per cento? Sono i cosiddetti finanziamenti tradizionali che le banche concedono fissando un limite finanziabile individuato alla soglia dell’’80 per cento, seguendo le direttive della Banca d’Italia.

Potresti anche ottenere mutui oltre l’80% (mutui al 100 per cento e 90-95%) ma necessitano di maggiori garanzie economiche che gli istituti di credito esigono per proteggersi da eventuali insolvenze. Adesso concentriamoci su come funziona un mutuo all’80 per cento del valore dell’immobile.

Differenza tra mutuo fondiario e ipotecario

Se vuoi ottenere un mutuo all’80 per cento prima casa occorre capire la differenza tra mutuo fondiario e ipotecario.

  • Il mutuo fondiario è finalizzato in modo esclusivo all’acquisto della prima casa o alla ristrutturazione di un immobile a uso abitativo. Ha tassi più bassi ed è meno costoso. Rispetto al mutuo ipotecario richiede spese notarili e bancarie più contenute.
  • Il mutuo ipotecario può essere usato oltre all’acquisto o ristrutturazione della prima casa, anche per altri scopi. Ad esempio, liquidità aggiuntiva, rifinanziamento di un mutuo già attivo, consolidamento debiti.

Come saprai, questi mutui vengono erogati dalle banche e società finanziarie. Il contratto, poi, viene ufficializzato dal notaio il giorno della compravendita di fronte all’acquirente, venditore e funzionario della banca. Il notaio scrive due atti: il rogito che sancisce il trasferimento della proprietà dell’immobile e l’atto di mutuo immobiliare fra banca e acquirente.

Trova il Miglior Mutuo Online 2020

Preventivo gratuito e senza impegno

Quali sono le tempistiche del mutuo all’80 per cento?

Quanto può durare un mutuo? Entrambi i mutui all’80% sono finanziamenti di media e lunga durata che si sviluppano in un arco temporale che supera i 5 anni e può dilatarsi fino a 30-40 anni.

Ma come funziona l’80% e cosa significa?

Quando si parla di richiedere mutui all’80% c’è questa percentuale ma cosa significa? Questa cifra indica il Loan to Value, ovvero il rapporto tra l’importo del mutuo e il valore dell’immobile.

Quest’ultimo è stabilito da una perizia tecnica e spesso viene assunto come il minore tra il valore della perizia e il prezzo di acquisto. In ogni caso, più la percentuale è alta, maggiore è il rischio sull’erogazione del mutuo. Di conseguenza, maggiori sono i costi che la banca ti chiede. Quando il LTV è basso, il rischio sul mutuo è limitato. Un LTV sopra l’80% è ritenuto alto, mentre un rapporto Loan to Value al di sotto è visto come sicuro e positivo.

Per essere sicuri che il LTV non sia un problema per la concessione del mutuo è consigliabile mantenerlo al di sotto dell’80% o non superare questo parametro. In questo modo aumentano le possibilità di ottenere l’approvazione compensando anche con un reddito solido e delle garanzie esterne.

Come si calcola il Loan to Value? Il rapporto è calcolato come l’importo del mutuo diviso per il valore della proprietà, espresso in percentuale. Basta questa formula per definire LTV sul mutuo prima casa:

LTV = Importo mutuo / Valore di mercato dell’immobile x 100.

A cosa serve la perizia della banca

Cos’è la perizia banca per il mutuo? È un’operazione portata avanti dalla banca per valutare l’immobile che il cliente intende comprare. Quindi, a cosa serve la perizia della banca? A comprendere la quota totale da concedere se il mutuatario vorrà finalizzare l’acquisto casa. Per compiere questa indagine la banca incarica un perito che effettuerà una stima oggettiva.

Il tecnico, per avere una visione completa, alla perizia dovrà aggiungere anche la storia catastale dell’immobile e altri documenti ufficiali. Quanto costa una perizia immobiliare? Di solito, non ha un costo per il cliente ma è a carico della banca.

Tuttavia, si può richiedere una pre-perizia per capire il valore totale del mutuo da richiedere, i costi non sono definiti e dipendono dal professionista ingaggiato e dalla durata della perizia.

I vantaggi dei mutui all’80 per cento

Dopo averti spiegato le caratteristiche dei mutui all’80 per cento è bene conoscere i vantaggi di questo finanziamento standard. La maggior parte delle persone decide di chiedere un mutuo entro l’80 per cento rispetto ai mutui dall’LTV più elevato per questi motivi:

  • Sono previsti meno requisiti e garanzie.
  • Maggiori possibilità di concessione da parte della banca.
  • La proposta delle banche rispetto a questa tipologia di mutuo è ampia e diffusa.
  • Tasso di interesse più basso.

Requisiti per ottenere mutui all’80 per cento

Per richiedere mutui all’80 per cento è necessario avere la maggiore età ed essere di nazionalità italiana. Per gli stranieri il discorso cambia lievemente: devono vivere e lavorare nel Belpaese da almeno tre anni e avere un lavoro fisso. Ci sono altri requisiti? Sì, prendi nota:

  • Il mutuo all’ottanta per cento viene concesso agli over 65 ma viene suddiviso in meno anni. In questo caso, la durata del finanziamento viene ridotta a 15 anni e non 30-40.
  • Tra i requisiti per ottenere mutui all’80 per cento il più importante è il reddito. La banca farà le sue ricerche per stabilire la fattibilità dell’investimento.
  • L’istituto di credito credito vorrà capire se riuscirai a restituire il denaro. Perciò, è meglio rassicurare la banca, come? Dimostra di avere un reddito fisso e continuo con un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Non temere, anche i contratti di lavoro atipici vengono accettati a patto che il reddito sia sicuro e dimostrabile. Infatti, i documenti necessari per ottenere un mutuo all’80 per cento per i liberi professionisti e autonomi sono: busta paga, CUD e modello 730 o Unico.

Infine, tra i beneficiari del mutuo all’80% ritenuti idonei ci sono anche i potenziali clienti che sono proprietari di un altro immobile. Su un seconda casa si può fare un’ipoteca che funge da ulteriore garanzia, soprattutto per chi non ha un contratto di impiego continuativo.

Trova il Miglior Mutuo Online 2020

Preventivo gratuito e senza impegno