CheScelta
cessione del quinto veloce
Home » Cessione del quinto » guide utili » Cessione del quinto veloce

Cessione del quinto veloce

Chiedere una cessione del quinto veloce è una delle soluzioni suggerite quando si ha bisogno con urgenza di liquidità. Se conosci un po’ il meccanismo di funzionamento dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della busta paga sai già che si tratta di un finanziamento con un iter piuttosto rapido. Ecco in dettaglio che cosa si intende per prestito veloce e quanto tempo è davvero necessario per vedere accreditata sul conto la somma presa in prestito.

Cessione del quinto veloce: quali sono i tempi?

Per concludere la pratica di richiesta di una cessione del quinto ci sono delle tempistiche precise da rispettare. Prima di concedere il prestito, infatti, gli istituti di credito devono svolgere una serie di controlli e di attività che richiedono diversi giorni lavorativi.

La cessione del quinto è un prestito veloce perché possono accedere al finanziamento i pensionati e i lavoratori dipendenti, indipendentemente dalla loro reputazione creditizia. Questo significa che quando si fa richiesta di una cessione del quinto la banca non verifica se ci sono segnalazioni del cliente come cattivo pagatore nelle banche dati finanziarie, né se il cliente è stato protestato, ha subito pignoramenti o ha altre ritenute sulla busta paga o sulla pensione.

A seconda dei casi, l’istituto di credito può impiegare un minimo di 1-4 giorni lavorativi per accettare la domanda. I tempi sono più veloci se il cliente è un pensionato INPS e la banca ha siglato una convenzione con l’istituto di previdenza o se il cliente è un dipendente pubblico, statale o di un’azienda medio-grande.

La seconda fase, che include la predisposizione del contratto e della polizza assicurativa, potrebbe richiedere fino a 10 giorni lavorativi. I tempi possono essere più brevi se la banca ha una divisione specializzata in campo assicurativo e quindi può proporre direttamente la polizza al cliente, mentre si allungano se bisogna coinvolgere una compagnia assicurativa esterna.

La compagnia assicurativa potrebbe avere bisogno di qualche giorno in più se considera il cliente un soggetto a rischio, per la sua età o per il suo stato di salute. Anche la posizione lavorativa di chi chiede il prestito può influire sui tempi di erogazione del finanziamento: se il lavoratore è impiegato in una piccola azienda, la verifica del coefficiente assicurativo può avere tempi lunghi.

Sono necessari altri 2-4 giorni lavorativi per la firma del contratto e per l’invio del contratto al datore di lavoro (o all’istituto di previdenza). Dal momento della ricezione dell’atto di benestare del datore di lavoro, la banca non deve far altro che liquidare il prestito al cliente. Di solito, l’accredito tramite bonifico sul conto corrente avviene entro un paio di giorni lavorativi. 

Calcola la tua cessione del quinto!

Confronta le cessioni del 5° e trova la N°1

Si può ottenere una cessione del quinto in 24 ore?

A volte vengono pubblicizzate offerte che promettono l’erogazione della cessione del quinto in 24 ore. Purtroppo non è possibile ottenere il finanziamento entro un giorno, perché come abbiamo visto ci sono dei tempi minimi da rispettare per fare i dovuti controlli, elaborare il contratto, definire la polizza assicurativa e comunicare l’avvenuta cessione al datore di lavoro.

Nella pratica per la concessione della cessione del quinto, in 24 ore la banca o la finanziaria potrebbero solo verificare se il cliente ha i requisiti necessari per ottenere il finanziamento (età, condizione lavorativa, reddito sufficiente a sostenere la rata).

Una volta che la banca dà l’ok, sarebbero necessari diversi altri giorni per lavorare sulla definizione del contratto e della polizza obbligatoria per legge. Bisogna poi considerare anche il tempo necessario per l’accredito della somma sul conto e l’inizio della fase di rimborso.

Riepilogando, anche nei casi in cui si chiede una cessione del quinto veloce sono necessarie almeno due settimane per ottenere il prestito.

Se si ha bisogno di una cessione del quinto urgente, dopo che la banca ha accettato la richiesta di finanziamento, è possibile richiedere un acconto. In questo caso una parte della somma richiesta in prestito viene subito accreditata al cliente.