CheScelta
edison attivazione
Home » Luce e Gas » Fornitori luce e gas » Attivazione nuova utenza Edison

Attivazione nuova utenza Edison

L’articolo che segue è dedicato alla richiesta di una nuova attivazione con Edison: scopriremo come e quando richiederla, quali siano i tempi necessari per attivare una nuova fornitura e i costi da sostenere per l’attivazione di luce e gas.

Attivazione Edison energia

La richiesta di attivazione di una nuova utenza con Edison può essere inoltrata quando si ha la necessità di utilizzare un contatore della luce o del gas, già allacciato alla rete di distribuzione, ma mai utilizzato.

L’attivazione è un’operazione che viene richiesta esclusivamente la prima volta in cui un contatore viene alimentato dalla rete; solo occasionalmente può essere necessaria anche dopo un distacco causato dalla eventi particolari, come la morosità, ma si tratta tuttavia di casi piuttosto marginali.

L’attivazione è diversa dal subentro, che prevede invece l’attivazione della fornitura a seguito della sospensione richiesta dall’intestatario precedente.

L’allacciamento, cioè il collegamento dei contatori alla rete di distribuzione, è un’operazione preliminare, che non viene effettuata da Edison o da un altro fornitore, ma che deve essere richiesta direttamente ai distributori di energia elettrica e gas competenti per il territorio.

I documenti e come richiedere l’attivazione luce e gas

Per chiedere una nuova attivazione a Edison è sufficiente avere:

  • Il codice POD/PDR
  • Il codice fiscale

I codici POD e PDR identificano i contatori in modo univoco e possono essere ricavati dalla documentazione rilasciata in seguito alla richiesta di allacciamento alle rete di distribuzione dell’energia elettrica e del gas.

Dopo aver individuato questi codici, è possibile scegliere la tariffa Edison per la luce e per il gas che si intende attivare, selezionandola direttamente dal sito web del fornitore.

Una volta individuata quella che si desidera sottoscrivere, è possibile selezionare l’opzione “attiva” presente sulla pagina e continuare quindi con l’inserimento dei dati.

L’attivazione di Edison energia è un processo che deve essere effettuato separatamente per luce e gas; sarà quindi necessario ripetere la procedura, comunque molto semplice e contestuale alla scelta della tariffa.

È possibile completare il processo di attivazione direttamente online, ma in caso di dubbi o qualora si preferisca l’attivazione tramite telefono, è possibile rivolgersi al numero verde Edison 800 031141 e chiedere l’assistenza di un operatore.

Attivazione luce e gas: tempi e costi

L’attivazione di una nuova utenza prevede tempi e costi diversi per l’energia elettrica ed il gas. È bene sapere che le tempistiche non sono decise da Edison, ma sono invece regolate dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

Vediamo ora nel dettaglio tutti gli aspetti che riguardano le due forniture.

L’attivazione Edison luce

L’attivazione della fornitura di energia elettrica con Edison richiede sette giorni lavorativi. I primi due sono il tempo massimo per la trasmissione della richiesta da Edison al distributore locale, mentre i successivi cinque rappresentano il lasso di tempo previsto per l’attivazione vera a e propria.

In base al tipo di contatore installato, l’attivazione prevede che vengano tolti i sigilli per i contatori analogici di vecchia concezione, mentre per quelli digitali viene di solito inviato un comando di attivazione a distanza.

I costi da sostenere per l’attivazione si differenziano in base al mercato di appartenenza della fornitura; se si rientra nel mercato di maggior tutela essi sono pari a 25,81 euro di oneri amministrativi, 23 euro di contributo fisso a cui va aggiunta l’imposta di bollo, come previsto dalla normativa in vigore.

Per il mercato libero invece i costi sono pari a 25,81 euro, più eventuali tariffe richieste da Edison che possono variare in base al contratto specifico.

L’attivazione Edison gas

Attivare una nuova utenza per il gas con Edison richiede fino a dieci giorni lavorativi dall’invio delle domanda, a patto che tutti i documenti inviati siano completi e corretti. Diversamente viene inviata una richiesta di integrazione dei documenti e potrebbero essere necessari fino a trenta giorni.

Tra i casi più comuni che potrebbero dilatare i tempi di attivazione citiamo la mancanza dell’attestazione di conformità dell’impianto del gas.

I costi richiesti per la nuova attivazione sono pari a 47 euro per la verifica della documentazione, a cui si devono aggiungere 30 euro per i contatori fino alla classe G6 o 45 euro per quelli di categoria superiore.