CheScelta
subentro edison
Home » Luce e Gas » Fornitori luce e gas » Subentro Edison: costi e procedura

Subentro Edison: costi e procedura

In questa scheda illustreremo quali siano le procedure, i tempi e i costi per richiedere un subentro con il fornitore di energia elettrica e gas Edison. Quando è possibile richiedere il subentro e in cosa si differenzia da una nuova attivazione?

Subentro Edison: cos’è e quando farlo

È possibile inviare una richiesta di subentro per luce o gas quando la fornitura di energia è stata disattivata dall’intestatario precedente, ma i contatori di luce e gas sono ancora presenti.

Questa operazione si differenzia rispetto alla prima attivazione, in quanto in questo secondo caso l’energia viene fornita per la prima volta in assoluto; ci occuperemo nel dettaglio di questo aspetto in uno spazio dedicato.

In altre parole è possibile chiedere il subentro con Edison quando il contatore sia stato disattivato o “staccato” per usare un termine più comune.

Procedura e documenti

Richiedere il subentro con Edison è molto semplice: è sufficiente avere a portata di mano:

  • Codice POD/PDR
  • Codice fiscale del nuovo intestatario

È possibile ricavare i codice POD e PDR da una qualsiasi fattura. Una precisazione: anche se facciamo riferimento sia alla luce sia al gas, si tenga presente che la richiesta di subentro deve essere fatta separatamente per ogni fornitura, con il medesimo procedimento.

Per richiedere il subentro è necessario selezionare l’opzione “attivazione contatore“, presente dopo la descrizione di ogni tariffa sul sito web Edison.

Precisiamo che il nuovo cliente ha la possibilità di scegliere già dal momento del subentro qualsiasi tariffa disponibile per la luce o il gas, semplicemente selezionandoli tra quelli presenti sul sito web del fornitore.

Per il subentro, diversamente da quanto avviene per altre procedure come la voltura, non sono necessari i documenti dell’intestatario precedente, che una volta disattivati i contatori non è più coinvolto nelle decisioni in merito alle forniture.

Contatti e numero verde

È possibile richiedere il subentro dal sito web Edison, ma in caso di difficoltà o qualora si preferiscano altre modalità, è possibile chiedere l’assistenza di un operatore, raggiungibile tramite il numero verde 800 031141 o gli altri canali di contatto.

I tempi e i costi del subentro per luce e gas

Il subentro ha costi diversi per quanto riguarda luce e gas; questi non dipendono però interamente da Edison, in quanto alcuni parametri vengono determinati da ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Subentro luce

Il subentro di un contratto per l’energia elettrica con Edison richiede sette giorni lavorativi, dei quali due sono il tempo massimo previsto per la richiesta da parte di Edison al distributore dell’energia, mentre i restanti cinque sono il periodo necessario al distributore per riattivare la fornitura di energia elettrica.

I costi variano invece a seconda che sia già avvenuto o meno il passaggio al mercato libero dell’energia. In questo caso la tariffa da versare per il subentro sarà pari a 50 euro; diversamente saranno necessari 23 euro come contributo fisso per il mercato tutelato.

A questo prezzo vanno aggiunti inoltre l’imposta di bollo, pari a sedici euro e 25,81 euro di oneri amministrativi.

Subentro gas

Maggiori sono invece i tempi necessari per il subentro per il gas, che richiede un massimo di dodici giorni lavorativi. Anche in questo caso due giorni sono il tempo previsto per la richiesta di riattivazione da parte di Edison al distributore, che ha ulteriori dieci giorni per la fornitura di energia.

Anche i costi sono diversi: per i contatori fino alla classe G6e sono richiesti 30 euro, mentre il subentro per contatori di classe superiore ha un costo di 45 euro.

Il subentro di luce e gas non può mai essere fatto contemporaneamente, anche nel caso in cui per entrambi si scelga una tariffa Edison per la casa. Per questo motivo sarà necessario seguire la procedura appena descritta per entrambe le forniture.