Saldo E Stralcio Con Equitalia: È Possibile?

Liliana Serio
Esperta di problemi debitori

Se stai cercando informazioni sul saldo e stralcio Equitalia, questo articolo fa al caso tuo. Non è un segreto che ad oggi la gran parte dei debiti degli italiani siano strettamente correlati al pagamento delle cartelle esattoriali.

Ed è per tale motivo abbiamo deciso di dedicare un articolo alla possibile applicazione della procedura di saldo e stralcio per questa tipologia di pendenza.

Saldo E Stralcio Equitalia

Saldo e stralcio Equitalia

È possibile richiedere il saldo e stralcio quando si tratta di debiti con Equitalia? Prima di rispondere a questa domanda, diamo una breve definizione di saldo e stralcio. È una procedura che consiste nella estinzione di un debito in un’unica soluzione (o comunque pochissime rate), grazie a un accordo con il creditore (generalmente banche e finanziarie), per un importo inferiore rispetto a quanto dovuto in origine.

Il saldo e stralcio con le banche o con le finanziarie consente di chiudere un contenzioso, senza dover necessariamente portare la causa di fronte a un giudice. È chiaro che per far ricorso a un saldo e stralcio è necessario avere determinati requisiti, oggettivi e soggettivi, ed essere consapevoli che:

La procedura di saldo e stralcio può essere avviata soltanto per determinati rapporti di credito.

Tra i rapporti di credito, in particolar modo, ricordiamo:

  • Mutui
  • Conti correnti affidati
  • Leasing
  • Cessioni del quinto
  • Carte revolving.

Che dire delle pendenze con il fisco? Come si evince dall’elenco soprastante, il saldo e stralcio Equitalia non vi rientra e ti spieghiamo subito il perché. Nella definizione “saldo a stralcio Equitalia” spesso si tende a inglobare l’odierna procedura regolata dalla Legge n. 145/2018 che ha introdotto il saldo e stralcio delle cartelle, consentendo ai cittadini, in stato di comprovata difficoltà economica, di pagare cifre inferiori a quelle dovute.

La regola generale, invece, non prevede il saldo e stralcio per Equitalia, anche se esistono procedure che consentono a chi ha debiti di usufruire di un’agevolazione per poter chiudere la propria pendenza.

Perché non è possibile richiedere un saldo e stralcio per i debiti Equitalia? Perché come abbiamo accennato, alla base di questo procedimento vi è un accordo per chiudere bonariamente una pendenza, soddisfacendo al meglio tutte le parti in causa. Dal canto suo, Equitalia è soltanto un tramite, ovvero un ente di riscossione e come tale la sua unica funzione è quella di recuperare il credito per gli enti impositori (creditori) e pertanto non gode di alcun diritto di proprietà sul credito.

Alternative al saldo e stralcio?

Ci sono alternative al saldo e stralcio Equitalia? Certamente. La normativa vigente mette a disposizione del contribuente valide alternative nel caso in cui un contribuente si trovi in difficoltà con il pagamento di un debito.

Facciamo qualche esempio.

I ricorsi

Un primo passo è quello di fare ricorso contro i vizi delle cartelle.

Capita spesso, infatti, che le cartelle esattoriali presentino illegittimità. E questo consente al contribuente non solo di contestarle ma anche di procedere con la richiesta di annullamento delle stesse.

Rateazione

Quando non si ha la possibilità di far fronte a un debito e al pagamento delle sue rate, un’altra possibilità è quella di richiedere all’ente un piano di rateizzazione.

Pagamento parziale

Ancora. In alcuni casi e a condizioni ben precise è possibile usufruire del pagamento parziale del debito. Questa soluzione si basa sull’effettiva disponibilità del contribuente e consente di ridurre il proprio debito (e gli interessi).

Con il pagamento parziale, versando una cifra (diversa di caso in caso) è possibile evitare che si inneschino altri procedimenti, come ad esempio ipoteche sugli immobili o pignoramento della casa.

Potrebbe interessarti anche: Saldo E Stralcio Immobiliare

Legge salva suicidi

Concludiamo con la legge salva suicidi, nota anche con il nome di “sovraindebitamento”. Quest’ultima consente ai debitori di chiudere la propria posizione debitoria con Equitalia presentando un’istanza al giudice, accompagnata da una proposta di pagamento in percentuale, firmata dall’OCC (Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento).

Il giudice, in base alla tipologia del debito e alla situazione del contribuente, autorizza uno pseudo saldo e stralcio, dilazionando il pagamento entro i 10 anni.