Mutui a Tasso Fisso: conviene richiederli?
Home » Mutui » Tipologie Mutui » Mutui a Tasso Fisso

Mutui a Tasso Fisso

Il mutuo tasso fisso è una linea di credito erogata dalla banca o dalla società finanziaria che presenta un tasso di interesse fisso per tutta la durata dello stesso.

Il mutuo a tasso fisso ha la peculiarità di avere una rata di rimborso il cui ammontare è costante nel tempo e predeterminato già alla stipula del contratto.

Il mutuatario ha il diritto di conoscere la somma da rimborsare e la singola rata del mutuo, che comprende il capitale e gli interessi.

Qual è la percentuale del tasso fisso del mutuo?

Qualche anno fa, prima dell’avvento dell’Euro, in Italia un mutuo a tasso fisso al di sotto del 6 % era una chimera, con l’Euro è invece diventata una regola.

Oggi, infatti, il tasso che viene applicato al finanziamento è il risultato della somma tra l’indice di riferimento per i mutui tasso fisso – generalmente si utilizzano IRS o EURIRS (Euro Interest Rate Swap) – , e lo Spread che solitamente varia tra l’1% e il 2%.

La rata del mutuo a tasso fisso è normalmente superiore rispetto a quella di un tasso variabile perché tiene conto del margine di rischio di cui si prende carico la banca.

In genere il tasso effettivo per questi mutui è di 1 o 2 punti percentuale superiore al tasso variabile, ma, evidentemente, il costo del denaro aumenta all’aumentare del rischio.

Trova il Miglior Mutuo Online 2021

Preventivo gratuito e senza impegno

Caratteristiche del Mutuo a Tasso Fisso

Andiamo ora ad esaminare, nello specifico, le caratteristiche peculiari di un mutuo a tasso fisso:

  • Durata:
    Tra un minimo di 5 anni e un massimo di 30 anni.
  • Periodicità delle rate:
    Mensili, semestrali, annuali.
  • Rata:
    Costante.
  • Imposte:
    Nel caso di acquisto, costruzione, ristrutturazione prima casa, l’imposta sostitutiva dovuta allo Stato è pari allo 0,25% della somma erogata. Per la seconda casa l’imposta dovuta è del 2%.
  • Tasso:
    Applicazione di un tasso nominale (IRS) a cui va sommato uno Spread.
  • Finalità:
    Volto all’acquisto o alla ristrutturazione di immobili ad uso abitativo.

Vantaggi e Svantaggi del Mutuo a Tasso Fisso: conviene richiederlo?

Il vantaggio della tranquillità offerta dal mutuo a tasso fisso sulle rate da rimborsare, che rimangono stabili dal primo all’ultimo mese per tutta la durata del mutuo, permette di effettuare una dettagliata pianificazione delle uscite monetarie senza il rischio di incorrere in spese impreviste.

Possiamo, pertanto, riassumere i vantaggi del mutuo a tasso fisso in questi termini:

  • La tranquillità
  • Le rate saranno identiche dal primo all’ultimo mese
  • Grazie al tasso costante la pianificazione delle uscite economiche è precisa e nulla potrà modificare la rata

A fronte dei vantaggi così enunciati, esistono, tuttavia, una serie di considerazioni che portano a sconsigliare l’apertura di un mutuo a tasso fisso.

In primis, il fatto che i mutui a tasso fisso non consentono di godere di alcune situazioni particolarmente vantaggiose che il mercato può offrire in alcuni periodi.

La convenienza, sotto questo punto di vista, diviene un aspetto secondario, ma la serenità di non avere spese impreviste è assicurata.

Il mutuo a tasso fisso infatti è particolarmente indicato e consigliato ai lavoratori dipendenti e, quindi, alle persone che non desiderano spese impreviste.

Sottoscrivere un mutuo a tasso fisso è la scelta ideale per chi non vuole rischiare e vuole conoscere con precisione, già prima della firma effettiva del contratto, il valore delle rate e l’ammontare complessivo del debito.

C’è da dire, inoltre, che i mutui tasso fisso sono consigliati anche quando le previsioni economiche di mercato prospettano una crescita dell’inflazione, elemento che porterà inevitabilmente a un aumento del costo del denaro.

Trova il Miglior Mutuo Online 2021

Preventivo gratuito e senza impegno


Cerchi il mutuo migliore?
TROVALO GRATIS