CheScelta
Conti correnti con carta di credito gratuita
Home » Conti correnti » Tipologie conti correnti » Conti correnti con carta di credito gratuita

Conti correnti con carta di credito gratuita

Tra gli strumenti di pagamento più utili, uno dei principali è la carta di credito, ottima per effettuare pagamenti sia online che in negozio. Tuttavia, non tutti i conti correnti propongono una carta di credito inclusa nel canone mensile di tenuta del conto.

Vi sono, però, alcune banche che propongono l’apertura di un  conto corrente con carta di credito gratis senza, quindi, il costo di un canone aggiuntivo.

In genere, infatti, le carte di credito prevedono un canone a parte, separato da quello relativo al conto corrente, da corrispondere annualmente.

Vediamo, quindi, quali sono le banche che propongono un conto corrente con carta di credito gratuita.

I migliori conti correnti con carta di credito gratuita

Conto
Caratteristiche
Voto / vantaggi
Attivazione Gratis
Prelievi ATM gratis in tutte le banche
Conto corrente WebSella
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: 0€ per i primi 3 mesi
  • Bollo: 34,2€ se giacenza > 5000€
  • Prelievi ATM stessa banca: 0€
  • Bonifici OnLine: 0€
  • C. di debito: 0€
  • C. di credito: 0€
  • Interessi Attivi: 0%
promo Conto Cointestato 50€ buono IKEA
PROMO LAMPO

Carte di debito e credito GRATIS

Attivazione conto con procedura online

CANONE GRATIS primi 3 mesi

Vai al Sito »
Codice Promo: Non necessario
Recensione
Carta di debito inclusa
Conto corrente Illimity
Scarica scheda di sintesi
  • Canone: 0 €
  • Bollo: 34€ (se giacenza > 5000€)
  • Prelievi ATM: 0€
  • Bonifici OnLine: 0€
  • C. di debito: 0€
  • C. di credito: 0€
  • Interessi Attivi: 0%
Controllo spese e impostazione budget
PROMO LAMPO

Per privati, famiglie e pensionati

Attivazione conto con procedura online

CANONE GRATIS + CARTE DI DEBITO E DI CREDITO GRATIS

A cosa serve la carta di credito

L’idea di strisciare la carta luccicante dai numeri in rilievo è sempre molto allettante, ma cos’è la carta di credito e a cosa serve?

La carta di credito è uno strumento di pagamento collegato al conto corrente ed è costituito da una tessera che, attraverso il microchip o la banda magnetica, consente di effettuare i pagamenti effettuando un rapido riconoscimento dei dati identificativi del titolare.

Sul fronte della carta sono riportate le generalità del titolare, il numero della carta e la sua scadenza. Invece, sul retro troviamo il codice di controllo, noto come CVV2 o CVC2, per effettuare le transazioni online. Vi è, inoltre, lo spazio per la firma del titolare.

La caratteristica delle carte di credito è l’addebito posticipato del pagamento. Infatti, le somme spese o prelevate vengono addebitate sul conto solo successivamente, in una data stabilita nel contratto.

Possiamo, quindi, riassumere dicendo che la carta di credito è un ottimo strumento di pagamento per effettuare acquisti da addebitare in un secondo momento, e per fare acquisti online in piena sicurezza.

Carta di credito o carta di debito (bancomat)?

Pur trattandosi di due strumenti di pagamento, la carta di debito e la carta di credito presentano alcune differenze basilari. Infatti, la prima, anche chiamata erroneamente bancomat, prevede l’addebito immediato delle somme spese per gli acquisti. Per tale motivo, permette di fare acquisti solamente se si ha l’effettiva disponibilità sul conto.

La carta di credito, invece, può essere utilizzata anche nel momento in cui sul conto non è presente la somma spesa. Tuttavia, un aspetto negativo, in confronto alla carta di debito, sono le commissioni e i costi previsti, come nel caso dell’anticipo contante.

Questo contro, però, può essere “contenuto” nel caso di canone gratuito. Infatti, generalmente il canone annuo di una carta di credito si aggira intorno ai 50 euro, rappresentando un grande risparmio.

Uno dei pro da non sottovalutare delle carte di credito è quella che, a differenza delle carte di debito, vengono accettate praticamente ovunque, come per gli alberghi, cosa che non sempre accade con le carte di debito.

Come scegliere il miglior conto corrente con carta di credito gratis

Per scegliere il miglior conto corrente che prevede una carta di credito gratuita è fondamentale comprendere quali sono le esigenze del correntista che il conto deve soddisfare.

Si tratta, quindi, di un’analisi attenta dei costi e dei servizi che la banca propone all’interno del prodotto.

Pur essendo allettante scegliere il conto corrente con carta di credito inclusa nel prezzo, è necessario verificare che il prodotto si sposi con le esigenze del risparmiatore.

Inoltre, è importante conoscere tutte le voci di costo legate alla carta di credito. Questa, infatti, può presentare spese nascoste o commissioni elevate. Si tratta di condizioni da verificare sul Foglio Informativo relativo alla carta di credito, spesso distinto da quello del conto corrente.

Vi sono, poi, i conti correnti che offrono la carta di credito gratis per un determinato periodo. In tal caso, l’offerta può essere conveniente o meno in base alle altre condizioni economiche previste per il conto e i suoi servizi.

In genere, le banche che propongono la carta di credito gratuita presentano canoni di tenuta conto, mentre è raro trovare queste offerte nei conti correnti a costo zero.

Nel momento di scegliere un conto corrente con la carta di credito gratis può fare la differenza la tipologia di carta prevista nella promozione. Vi sono, infatti, due tipologie di carte di credito: quelle a saldo e le carte di credito revolving.

Le prime sono quelle in cui le spese effettuate vengono prelevate dal conto in un’unica soluzione, in una data precisa. Invece, con le seconde è possibile rateizzare il rimborso delle spese, scegliendo tra 6, 12, 18, 24 o 36 mesi.

Poi, è importante che la carta di credito si appoggi ad un buon circuito, come ad esempio MasterCard, Visa e American Express.

Come ottenere una carta di credito

Non tutti i correntisti che richiedono una carta di credito possono ottenerla, poiché viene concessa a discrezione della banca. Questa, infatti, effettua un’analisi accurata sul profilo del cliente per verificare che questi sia meritevole o meno di un plafond.

Il plafond, infatti, rappresenta il limite massimo mensile di spesa che è possibile raggiungere. Per tale motivo, la banca si tutela concedendo la carta di credito solamente ai correntisti che possono garantire un’entrata mensile che copra le spese effettuate nel mese precedente. Vi sono, però, alcune carte di credito che prevedono il plafond illimitato.

Il rilascio della carta di credito è, perciò, subordinato alla valutazione circa l’effettiva capacità del richiedente di rimborsare le somme anticipate.

I requisiti per ottenere il plafond e di conseguenza anche la carta di credito sono, in genere:

  • essere maggiorenni e residenti in Italia
  • avere un reddito per coprire le eventuali spese
  • il nominativo del richiedente non deve comparire nell’elenco dei cattivi pagatori
  • essere titolari di un conto corrente

Una volta accertato di essere in possesso dei requisiti necessari, è sufficiente compilare in ogni sua parte il modulo di richiesta della carta di credito messo a disposizione dalla banca, corredato da tutte le informazioni inerenti ai dati anagrafici e al conto corrente.

Cerchi i Migliori Conti 2020?
SCOPRI IL N 1° CLASSIFICA

🥇 Miglior Conto 2020

✔️ Canone e bollo Gratis!
✔️ Gestione da smartphone
✔️ Carta di debito gratis
✔️ Prelievi gratis

Clicca qui per la classifica completa!