CheScelta
cessione del quinto signor prestito
Home » Cessione del quinto » Recensioni cessioni del quinto » Cessione del quinto Signor Prestito

Cessione del quinto Signor Prestito

Con Signor Prestito i lavoratori dipendenti e i pensionati possono ottenere facilmente e in tempi brevi un prestito personale, senza dover presentare garanzie ulteriori rispetto alla busta paga o al cedolino della pensione. La richiesta del finanziamento può essere fatta anche online e possono accedere al prestito anche cattivi pagatori e protestati.

Cessione del quinto Signor Prestito in sintesi

Istituto di credito
Caratteristiche
Voto - Vantaggi
Preventivo Gratis
Fino a 85 anni
Cessione del quinto Signor Prestito
  • Spese di istruttoria: -
  • Spese di incasso rata: -
  • Imposta di bollo: -
  • Commissioni di intermediazione: -
  • Polizza assicurativa: -
  • Spese per ritardo nei pagamenti: -
  • Indennizzo per rimborso anticipato: -
Anche per lavoratori stranieri

Per dipendenti e pensionati

Erogazione veloce

Caratteristiche principali

  • Gruppo bancario: Signor Prestito SpA
  • Tassi: TAN fisso, TAEG massimo 13,7125%
  • Durata: da 24 a 120 rate
  • A chi è rivolta: dipendenti pubblici e privati, pensionati

La cessione del quinto Signor Prestito è un finanziamento non finalizzato che può essere richiesto da pensionati e lavoratori dipendenti. L’importo che si può ottenere in prestito è direttamente legato alla retribuzione mensile, visto che per legge la rata non può superare un quinto dello stipendio o della pensione.

Per poter ottenere il prestito con cessione del quinto Signor Prestito è sufficiente dimostrare alla finanziaria il proprio reddito mensile e non sono richieste garanzie aggiuntive. Possono quindi ricorrere alla cessione del quinto anche i cattivi pagatori, chi ha subito dei protesti o dei pignoramenti.

Chi ha pignoramenti in corso sullo stipendio o sulla pensione può ottenere una cessione del quinto, purché il totale delle trattenute non superi il 50% della retribuzione netta.

La cessione del quinto, per legge, è garantita da una polizza rischio vita e una polizza rischio impiego. La prima copertura tutela le parti nel caso in cui il debitore muoia prima della scadenza del finanziamento, mentre la seconda copertura interviene nel caso in cui il debitore perda il lavoro per una qualsiasi causa.

Oltre alla polizza assicurativa, anche il TFR accumulato dai lavoratori dipendenti fa da garanzia per il rimborso del finanziamento. Nel caso in cui il debitore si dimettesse, ad esempio, la finanziaria potrebbe rivalersi innanzitutto riscuotendo il TFR accantonato dal dipendente, per poi farsi saldare l’eventuale debito residuo dalla compagnia assicurativa.

Il prestito viene concesso a tasso fisso e viene rimborsato in un periodo compreso tra 2 e 10 anni mediante rate che vengono trattenute direttamente dallo stipendio o dalla pensione. Le rate sono composte da una quota di capitale e da una quota di interessi.

La finanziaria ha siglato una convenzione con l’INPS, per offrire ai pensionati migliori condizioni di accesso rispetto a quelle di mercato. Grazie alla convenzione, i tempi per la concessione del prestito con cessione del quinto sulla pensione sono minori, così come è minore il tasso di interesse applicato al finanziamento.

Signor Prestito ha tempi di erogazione piuttosto veloci. L’istruttoria della pratica di cessione del quinto e l’erogazione del finanziamento si concludono in circa 3 settimane.

Requisiti e documenti

Signor Prestito richiede precisi requisiti da rispettare per poter ottenere una cessione del quinto dello stipendio. Le categorie che possono fare richiesta del prestito sono:

  • lavoratori del settore pubblico e privato assunti a tempo indeterminato;
  • pensionati INPS, ex INPDAP ed ex ENPALS.

I dipendenti del settore pubblico possono richiedere il prestito con cessione del quinto qualsiasi sia l’amministrazione presso cui lavorano, mentre per i dipendenti privati la finanziaria chiede una dimensione minima del datore di lavoro. La cessione è accessibile ai dipendenti di società per azioni, società a responsabilità limitata o cooperative storiche con almeno 16 dipendenti.

I pensionati possono richiedere il finanziamento fino a un massimo di 85 anni di età al momento del termine del rimborso. Per poter ottenere il prestito bisogna essere titolari di una pensione di vecchiaia, di anzianità o di reversibilità. Non danno diritto a ottenere una cessione del quinto, invece, le pensioni di invalidità o sociali e le prestazioni di sostegno al reddito.

I documenti da presentare all’istituto finanziario sono:

  • la copia della carta di identità;
  • il codice fiscale o la tessera sanitaria;
  • le ultime due buste paga;
  • il cedolino della pensione;
  • nel caso di lavoratori stranieri, una copia del permesso di soggiorno.

Come richiedere un preventivo

Si può richiedere un preventivo in maniera veloce e sicura sul sito internet della finanziaria. In alternativa, ci si può rivolgere a una delle oltre 50 filiali Signor Prestito presenti in Italia.

Al momento della richiesta del preventivo per la cessione del quinto Signor Prestito è necessario indicare qual è l’importo desiderato del finanziamento, i propri dati anagrafici e la situazione occupazionale. Una volta inviata la richiesta di preventivo si viene contattati da un consulente della finanziaria che, sulla base delle informazioni di dettaglio fornite dal richiedente, elabora un preventivo dettagliato.

La richiesta del preventivo, il contatto con il consulente e la gestione della pratica del finanziamento possono avvenire interamente online.

Doppio quinto Signor Prestito

Chi ha già chiesto una cessione del quinto può chiedere un prestito aggiuntivo con le stesse caratteristiche del prestito in corso. La normativa sui prestiti con cessione del quinto permette la cessione del secondo quinto soltanto ai lavoratori dipendenti e non ai pensionati. Inoltre, richiede che il datore di lavoro autorizzi espressamente la trattenuta e il versamento della rata.

Con il doppio quinto Signor Prestito i lavoratori dipendenti possono ottenere liquidità in tempi brevi, entro 30 giorni al massimo, e rimborsare in automatico il finanziamento in un minimo di 24 e un massimo di 120 rate.

Rinnovo della cessione del quinto Signor Prestito

Durante il periodo di rimborso della cessione del quinto si può anche chiedere la rinegoziazione del finanziamento, per avere ulteriore liquidità o abbassare l’importo della rata.

La legge autorizza il rinnovo della cessione del quinto soltanto dopo che è stato rimborsato il 40% del finanziamento. Il rinnovo anticipato è possibile solo per i prestiti con scadenza di 5 anni e a condizione che il nuovo prestito abbia durata decennale e che il debitore non abbia mai richiesto una cessione decennale.

Cessione del quinto Signor Prestito
Calcola Gratis »

La nostra opinione

Signor Prestito è una società finanziaria specializzata nella concessione di prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione. I consulenti sono esperti e in grado di consigliare ai clienti la soluzione migliore per finanziare le loro necessità.

La finanziaria può vantare una percentuale di soddisfazione dei clienti molto alta: Signor Prestito ha opinioni positive che superano il 95% del totale. Chi ha già chiesto una cessione Signor Prestito ne apprezza la sicurezza, l’affidabilità e la velocità di erogazione. Anche sul piano dei costi del finanziamento l’offerta della finanziaria è competitiva, con tassi e spese in linea con quelli del mercato.

Contatti

Sito: signorprestito.it

Indirizzo email: servizioclienti@signorprestito.it

Indirizzo PEC: consulenzaprestiti@pec.it

Numero di telefono:  045.8214601

Numero di fax:  045.5112715

Cessione del quinto?
VERIFICA SE HAI I REQUISITI
Cessione del quinto?

Seleziona il tuo profilo e verifica se hai i requisiti per ottenerla

PensionatoDip. pubblicoDip. privato