CheScelta
confronto assicurazioni vita
Home » Assicurazioni vita » Capire le assicurazioni vita » Assicurazioni Vita a Confronto

Assicurazioni Vita a Confronto

[media] (100%) 1 voto[i]

Come per le assicurazioni auto, anche le assicurazioni vita sono prodotti che devono essere confrontati ad hoc per capirne le caratteristiche e, di conseguenza, scegliere quella più adatta alle nostre esigenze.

Come confrontare le polizze vita? Quali sono i fattori da considerare? Innanzitutto, occorre valutare attentamente le tipologie di polizze assicurative vita che possono essere sottoscritte.

Nel processo di confronto, è fondamentale tenere conto del profilo dell’assicurato (variabile anagrafica, professione, propensione al risparmio, etc.), della durata della polizza e delle prestazioni assicurative erogate (capitale o rendita).

Questa guida raccoglie tutte le utili informazioni per valutare attentamente le caratteristiche delle polizze vita sottoscrivibili.

Ti senti pronto per iniziare? Bene, allora, continua a leggere.

Assicurazioni vita a confronto: quali fattori considerare?

Polizze vita a confronto: come procedere con la valutazione? Quali fattori considerare? Ogni volta che ci troviamo a dover sottoscrivere un prodotto assicurativo, non sappiamo da dove partire e, molto spesso, ci limitiamo solo a prendere in considerazione il premio.

La variabile economica (premio, costi e rendimento polizze vita) sono fattori importanti, ma non gli unici da valutare.

Prima di tutto occorre sapere che le Compagnie assicurative danno la possibilità ad ogni assicurato di scegliere tra diverse tipologie di polizze vita.

Confronta le assicurazioni vita e scegli quella a te più adatta tra: polizze vita caso morte, polizze vita caso vita, polizze miste, polizze rivalutabili, PIP, fondi pensione, etc.

Polizze vita temporanee caso morte (TCM)

Per quanto concerne le polizze vita caso morte, una TCM è un contratto assicurativo che presenta una scadenza determinata.

Una volta giunta a scadenza la polizza, eventi come il decesso o l’invalidità permanente dell’assicurato non comportano più alcuna liquidazione di denaro a favore dei beneficiari.

Pertanto, a differenza di una polizza vita caso morte “classica”, una TCM è adatta per coloro che accendono un mutuo o un prestito di medio-lungo termine e necessitano di proteggere i propri cari.

Il decesso del capofamiglia e dell’unico produttore di reddito potrebbe mettere a repentaglio il tenore di vita dei famigliari, per questo sottoscrivere una TCM è la soluzione perfetta.

Sul mercato puoi confrontare polizze vita temporanee caso morte che prevedono la possibilità di sottoporsi alla preventiva visita medica di controllo oppure la sola compilazione del questionario anamnestico.

Inoltre, ogni assicurato può valutare la possibilità di sottoscrivere la Garanzia Complementare Infortuni.

Confronta le polizze vita con la presenza di garanzie complementari, ti renderai conto che l’entità del premio assicurativo è maggiore, ma anche i benefici sono di gran lunga migliori.

Infatti, la prestazione assicurativa erogata dalla Compagnia assicurativa ai tuoi cari raddoppia, in caso di decesso dell’assicurato a seguito di un infortunio, o triplica, in caso di decesso per incidente stradale.

Confronto polizze vita caso vita

Nel comparare le schede di prodotto di due o più polizze vita caso vita, è fondamentale leggere attentamente se è prevista l’erogazione di una rendita immediata o di rendita differita.

Nel primo caso, rendita immediata, una volta raggiunta la scadenza contrattuale, la Compagnia assicurativa procede all’erogazione delle somme versate (premi versati) più gli interessi maturati in una soluzione.

Nel secondo caso in cui sia prevista una rendita differita, la Compagnia erogherà una forma di vitalizio spalmato su un certo numero di anni.

Questa seconda opzione è ideale per chi ricerca una vera e propria pensione integrativa, parimenti a chi aderisce ad un fondo pensione aperto o chiuso.

Polizze vita miste a confronto

Nella comparazione delle polizze vita miste, è necessario valutare se optare per:

  • una polizza mista con versamento premio unico,
  • una polizza vita mista a termine fisso,
  • una polizza “semi-mista”.

Nel primo caso, l’assicurato paga un certo numero di premi prima che la polizza scada.

Al termine il sottoscritto o gli eredi (nel caso in cui sia deceduto) ricevono la prestazione assicurativa spettante.

Nel caso di polizza vita mista a termine fisso, la Compagnia rinuncia ad incassare i premi non ancora pagati dall’assicurato, nel caso in cui la premorienza si verifichi prima della scadenza contrattuale.

Nel confrontare i vari fascicoli informativi delle polizze vita miste, bisogna prestare attenzione alle condizioni contrattuali della polizza “semi-mista”.

Con la sottoscrizione di questa tipologia di contratto assicurativo, la Compagnia eroga una prima parte di prestazione spettante, il 50% circa, nel momento in cui avviene il decesso ed il restante 50% al termine del periodo di maturazione dell’assicurazione.

Polizze vita rivalutabili a confronto

Non tutti sanno che le Compagnie assicurative, negli ultimi anni, si sono attivate per offrire ai propri assicurati un prodotto interessante: le Polizze vita rivalutabili.

Gli assicurati che ricercano uno strumento di gestione del risparmio e vogliono beneficiare di un rendimento minimo garantito, dovranno comparare i vari fascicoli informativi delle polizze vita rivalutabili.

Ma, cosa valutare? Nel fascicolo informativo, per questa tipologia di prodotto, devi comparare l’Indicatore Sintetico dei Costi (ISC) o “Costo Percentuale Medio Annuo”.

L’ISC è una misura dei costi che erodono il Rendimento Medio Annuo della Gestione Separata.

Le Compagnie computano l’indicatore sintetico dei costi tenendo conto dell’età dell’Assicurato, dell’entità del premio versato annualmente e della durata dei versamenti.

Calcolo preventivi gratuito

Caso morte

Polizza Vita Caso Morte
Caratteristiche
Voto - Vantaggi
Preventivo Gratis
Genertellife iLove
Scarica scheda di sintesi
  • Tipologia: caso morte
  • Garanzie: morte, invalidità, infortunio
  • Durata: da 2 a 30 anni
  • Capitale: da 50.000 a 2 milioni di €
  • Età: max. 78 anni
Sconto 15% grazie al programma prevenzione

Capitale Extra in caso di infortunio

Check up medico gratuito

Caso vita

Polizza Vita Caso Vita
Caratteristiche
Voto - Vantaggi
Preventivo Gratis
Opzione Life Cycle per ottimizzare gli investimenti
Genertellife Pensionline
Scarica scheda di sintesi
  • Tipologia: Caso vita
  • Durata: Variabile
  • Capitale: Nessun limite
  • Età: Fino all'età pensionabile
Pensione integrativa sotto forma di rendita o di capitale

Massima flessibilità nei versamenti

Due linee di investimento

Caso misto

Polizza Vita Caso Misto
Caratteristiche
Voto - Vantaggi
Preventivo Gratis
Liquidazione anticipata totale o parziale
Sicuramente Protetto Genertellife
Scarica scheda di sintesi
  • Tipologia: Caso vita e caso morte
  • Durata: Variabile
  • Capitale: Da 5.000 a 100.000 euro
  • Età: Fino a 87 anni
Nessun costo di sottoscrizione o di intermediazione

Possibilità di versamenti integrativi

Investimenti nella gestione separata Glife Premium

Polizze vita a confronto: Conclusioni

Dopo aver letto questa guida, sei ancora sicuro che il prezzo sia l’unico parametro da prendere in considerazione?

Nella comparazione delle varie polizze vita, spesso ci si affida soltanto al Premio più basso e ci si dimentica o si trascura di leggere attentamente le Condizioni di Polizza.

Pertanto, dalla lettura dei vari fattori da valutare, avrai compreso che non devi sottoscrivere una polizza vita basandoti solo sulla variabile economica.

Inoltre, non puoi confrontare una polizza mista con una polizza vita rivalutabile, sono due prodotti diversi con finalità diverse.

Nella comparazione dei vari preventivi, fattori come l’età, la professione, la propensione al rischio, obiettivi d’investimento e di gestione del risparmio sono requisiti da tenere debitamente conto per delineare il profilo di ogni assicurato.

Ecco perché è fondamentale affidarsi ad un Consulente assicurativo, prima di procedere alla sottoscrizione del contratto.

Polizza vita: quanto costa?